Tenere un budget delle spese personali è il migliore modo per evitare di finire, come sempre ti capiterà, senza un centesimo in tasca a fine mese.

Amico lo so che ci finisci spesso! E questo succede perché:

  • Non guadagni un cazzo
  • Spendi tutto quello che guadagni
  • Non sai minimamente come spendi i tuoi soldi

In tutti e 3 i casi il modo più semplice per gestire al meglio le proprie spese è quello di usare dei sistemi per capire dove compri e tagliare nei punti più inutili o più semplicemente tenere un budget delle proprie spese personali (e famigliari).

E’ una rottura di coglioni? Si, ma lo è di più piangere ogni 27 del mese e sperare nella mancetta di nonna. Soprattutto se hai 35 anni.

Non lo fai perché pensi sia un operazione inutile e credi che “non mi serve un budget, tengo tutto a memoria”?

Ah è così eh? Bene, andiamo ad indagare su un po’ dei miti delle persone che non fanno un budget.

Partiamo dalle domande di base: hai una buona memoria?

Seconda domanda: hai una mente analitica?

Terza domanda: riesci a limitare le tue spese senza un fattore esterno (tipo non magni) che ti obblighi a farlo?

Ottimo, quindi mi confermi che sei un coglione, senza memoria e senza autocontrollo?

COME TENERE UN BUDGET DELLE SPESE PERSONALI E FAMIGLIARI

Preso atto della tua superbia che è stata gentilmente minimizzata con delle simpaticissime gif ti pongo anche la soluzione al problema.

Diciamo che sono 3 ma ci devi aggiungere costanza e impegno:

UTILIZZARE LE FUNZIONI DELLA TUA BANCA

Quasi tutte le banche (perlomeno quelle decenti) offrono dei simpatici servizi extra e in particolare il gestore del budget.

In automatico tracciano tutte le transazioni effettuate con la carta di debito o di credito e le categorizzano.

Non c’è molto da fare, ti basta usare la stessa banca per fare tutte le transazioni, usare poco contante e, in caso, personalizzare alcune funzioni (ad esempio creando categorie ad hoc).

Ci sono però dei problemi in questo sistema:

  • Siete legati ad un unico sistema. Se avete molte banche o carte è difficile tenere traccia di tutto (anche se alcune permettono di collegare altri conti e categorizzare anche quegli acquisti)
  • Dovete pagare sempre e solo con carta perché non potete inserire manualmente le spese
  • E’ limitante a livello di funzioni
  • Lo date per scontato e quindi non lo vedete mai

Se avete la cazzima per prendere questa abitudine, analizzare i dati e siete fedeli alla stessa banca (ahia) allora questa soluzione fa per voi.

Personalmente una buona via di mezzo è il sistema di Illimity Bank che permette di collegare diversi conti e con cui è facilmente utilizzabile la regola del 50/30/20, un tipo di tecnica base per gestire spese/risparmio/investimento.

CREARE UN FILE EXCEL PER LE SPESE PERSONALIZZATE

Creare un file excel per tenere un budget di spese personali è forse la soluzione migliore.

Ideate qualcosa fatto su misura per voi, con le vostre esigenze oppure vi appoggiate su dei template già realizzati da degli esperti (ne trovate tanti gratis sul sito di Office) che poi potete modificare a vostro piacimento

Anche qui ci sono dei problemi:

  • Dovete saper usare bene Excel. Non dovete essere dei draghi ma saperci mettere le mani, potete sempre fare un corso su Udemy per imparare.
  • Rispetto all’app della banca dovete essere proattivi e ricordavi di segnare sempre a mano tutte le spese e entrate
  • Col tempo il file potrebbe diventare caotico

Questa è la soluzione migliore perché è personalizzabile al 100%, il limite è la vostra fantasia e competenza, ma necessita di grande disciplina. Sia nel perderci una giornata per reinserire tutte le informazioni sia perché deve essere costantemente aggiornata. 

LA MIGLIORE APP PER GESTIRE LE SPESE: WALLET BY BUDGETBAKER

Penso sia chiaro che non prenderai nessuna delle due strade qui sopra, quindi ti proprongo la terza è definitiva: l’app Wallet by Budgetbaker.

Questa soluzione è incredibilmente personalizzata, facile da usare, può essere gestita tramite pc che via app (sia su android che su iOS).

Potete sia usarla in versione free (con aggiornamenti manuali di ingressi/uscite) oppure abbonarvi a vita al piano premium per 20€, cosa che vi permetterà di collegare i vostri conti e lasciar fare tutto in automatico all’app.

Oltre a gestire le vostre spese vi permette anche di impostare dei target, inserire le vostre carte fedeltà, delle note per obiettivi e addirittura una lista degli acquisti.

Unico consiglio? Appena spendi qualcosa segna la spesa, non dire a te stesso “lo faccio dopo”, lo sappiamo tutti e 2 che non lo farai mai.

CONCLUSIONI SU COME TENERE UN BUDGET DELLE SPESE PERSONALI

Se non l’avessi ancora capito il budget è un documento indispensabile per capire quali sono le tue spese e le tue effettive entrate. 

Queste informazioni non si possono raccogliere senza dei veri e propri dati statistici perché la nostra memoria tende a nascondere le informazioni poco piacevoli, come che vi siete comprati il quindicesimo paio di scarpe in un anno nonostante siate degli Hikikomori.

Vi siete mai domandati “ma come ho fatto a spendere tanto?”. Questa domanda non esisterà più se comincerete a tenere un budget delle spese personali con costanza, ordine e criterio.

E’ solo un piccolo sforzo per migliorare la vostra situazione personale.

Ah! Se vuoi vedere come gestisco io i miei soldi vai alla sezione #LiCazziMia!

Se vuoi leggere altri articoli vai sulla WikiCafona, seguimi su Twitter o Telegram. Puoi sostenere Finanza Cafona economicamente acquistando su Amazon, facendo una donazione con Ko-fi o usando i miei codici Fintech:

  • AMERICAN EXPRESS: 5% di cashback sugli acquisti per 6 mesi richiedendo la Blu American Express con questo link
  • BUDDYBANK: 40€ gratis se aprite un conto corrente come nuovo cliente usando il codice 589733
  • VIVID MONEY: conto e carta gratuita, ricchi cashback, 3 mesi prime gratis, 10€ in regalo dopo una spesa di 20€
  • YAP: 10€ in regalo con VITTORIOSIM
  • CURVE5€ alla prima transazione con il codice GDP4LQVE 

FONTE IMMAGINE: https://www.flickr.com/photos/14829735@N00/330243018

Tagged in:
BUDGET, Excel, GUIDE