In realtà più che di UN conto corrente gratuito sarebbe il caso di dire come sfruttare al massimo I conti correnti zero spese.

Secondo la legge italiana non c’è un limite ai conti correnti che possiamo tenere aperti e attivi e averne più di uno fa comodo sia per dividere il rischio di fallimento di una banca sia per sfruttare più servizi. L’unico effettivo limite è quello economico e di comodità.

Più conti correnti abbiamo più ne dobbiamo dichiarare nel calcolo ISEE e più dobbiamo stare attenti a eventuali tasse e costi di gestione.

La nascita di tante start up ha rivoluzionato questo mondo rendendo le pratiche per aprire dei conti correnti zero spese in modo molto più veloce, semplice e anche gratuito.

Le fintech come N26, Hype, Oval, Revolut ci hanno abituato a conti correnti peculiari e con un preciso tipo di utilizzo.

Le banche tradizionali stanno facendo lo stesso: hanno abbassato i costi di gestione, si aprono in pochissimo e ognuna ha una sua peculiarità. Nel marketing si chiama differenziazione.

Ancora una volta ti consiglio di valutare attentamente cosa ti serve, studiare i prodotti e non farti prendere dalla bulimia di voler avere tutti. Non serve e dopo qualche tempo te ne pentirai.

COME SCEGLIERE I CONTI CORRENTI A ZERO SPESE

Quello che ti consiglio è di avere, al massimo, 3 conti correnti e cerca di dividerli per utilizzo e soprattutto per costo. Pagali poco o pochissimo.

E di selezionarli accuratamente per le tue esigenze e i vantaggi che comportano: 

  • Viaggi molto all’estero in paesi no euro? Sicuramente devi attivare Revolut, o considerare anche N26. Se invece non vuoi avere un altro conto Curve è molto vantaggiosa sui cambi di moneta.
  • Vuoi fare trading o investimenti è consigliabile avere una banca che ti permetta di farlo al prezzo più conveniente. Oval permette di fare investimenti in ETN con gli spiccioli che metti da parte durante la settimana, Widiba invece ti permette di comprare nell’azionariato italiano con una commissione di 5€. Illimity invece ti pemette di avere degli ottimi conti deposito.
  • Vuoi sfruttare peculiarità di un conto? Hype e Revolut ti permettono di investire in bitcoin, Illimity permette di convertire i risparmi in bonus Amazon con un 3% di cashback, Buddtbank offre un servizio di concierge molto evoluto.

Sta a te scegliere qualche dei 3 conti correnti a zero spese tenere aperti gestendoli a seconda delle tue esigenze.

PERCHE USARE DIVERSI CONTI CORRENTE

Per non mantenere fermo il conto corrente ti voglio consigliare un piccolo trucco, anzi una vera e propria strategia per gestire il tuo denaro nella maniera più funzionale possibile.

Invece di mettere tutti i soldi solo su un conto e lasciare gli altri con poche centinaia di euro ti consiglio di dividere ogni conto corrente con un ruolo preciso.

Andiamo quindi al dunque e cerchiamo di capire un impostazione light da usare in qualsiasi condizione.

CONTO CORRENTE NUMERO 1  – RISPARMI FONDO D’EMERGENZA

Il primo conto corrente è quello su cui transitano tutte le tue entrate mensili.

Questo è il conto in cui fai accreditare il tuo stipendio, su cui sono presenti i tuoi risparmi non investiti e il fondo di emergenza.

Non è facile trovare conti correnti totalmente a zero spese ma ancora sono presenti soprattutto con l’accredito dello stipendio, tra i migliori ci sono Widiba, Illimity Bank, Intesa San Paolo XME.

La cosa davvero importante è il conto abbia tutti bonifici a 0 spese, meglio se sono istantanei (come con Illimity Plus.

In questo conto corrente terrai i tuoi risparmi extra (magari quelli che vuoi girare al conto corrente numero 3 o su un conto deposito separato come FCA BANK) e soprattutto il tuo fondo di emergenza. 

Il fondo di emergenza è un fondo speciale che serve per qualsiasi situazione problematica della tua vita è serve a pararti il culo. Ti ho spiegato come funziona qui e fa parte della più grande teoria dei baby step che ho spiegato qui.

Tutti i mesi dividi in percentuale come dividere le tue entrate (tipo con la regola 50-30-20) e giri i bonifici nei conti secondari.

Ricorda questo conto non serve per spendere i tuoi soldi ma solo per muovere le cifre e budgettizzare le spese mensili. La carta di debito, ad esempio, lasciala a casa!

CONTO CORRENTE NUMERO 2  – SPESE

Il secondo conto corrente è quello legato a qualsiasi genere di spesa che hai durante il mese o l’anno. Paghi la spesa? Lo fai con questo conto! Hai l’accredito del finanziamento sul telefono? E’ su questo sito.

Ogni arrivo di stipendio (o di fattura) sposti una determinata cifra su questo conto e usi, per tutto il mese, solo questa cifra per le tue spese mensili

Se sei incapace di gestire un budget delle tue spese (cane) questo è un ottimo modo per limitare le proprie mani bucate.

A questo conto potresti avere collegata una carta di credito con cashback, raccolte punti come Payback o offerte particolari. O altrimenti puoi collegare anche la tua carta di credito, meglio ancora se un American Express con il cashback

CONTO CORRENTE NUMERO 3  – INVESTIMENTO O BROKER

Questo conto non deve essere per forza un conto corrente ma può essere anche un conto deposito (tipo FCA) oppure un broker di investimento azionario, come DeGiro o l’italianissima Directa.

In questo articolo ti ho spiegato come scegliere il migliore broker per le tue esigenze.

Ricordati di investire, o girare, anche qui una parte dei tuoi incassi mensilmente su questo conto. A seconda delle tue possibilità cerca di metterci almeno un 5% di quanto guadagni.

CONCLUSIONI SU COME GESTIRE CONTI CORRENTI A ZERO SPESE

Avere più conti correnti quando uno basta per fare la stessa cosa può sembrare una follia, ma non lo è. E non lo è per una questione tecnica e, anche, psicologica.

  • A parte i costi di gestione diversi, dividere l’incasso e gestire le spese in questa maniera mentalmente ti obbliga a mantenere le spese basse. Un conto è scegliere di comprare qualcosa sapendo che hai 2000€ sul conto, un altro è se ne hai 500€. 
  • Sei obbligato a fare dei budget
  • Divide in comportatimenti stagni le varie aree delle tue finanze: Fondo emergenza, spese, investimenti
  • Puoi usare al massimo i servizi offerti dalle diverse banche e sfruttare le promozioni per aprire un conto corrente nuovo.

Puoi usare lo stesso metodo anche con 2 o 4 conti. Dipende da te e dalle tue esigenze.

Il mercato ti permette di sfruttare servizi innovativi a costi bassi: cerca di capire quale sono le tue priorità e trova i servizi migliori per te. E cerca di pagarli poco o pochissimo. 

Ma non devi scollarti da questi 3 principi fondamentali: budget, risparmio, investimento. Questi e elementi sono la base per avere una vita finanziaria serena.

Se vuoi leggere altri articoli vai sulla WikiCafona, seguimi su Twitter o Telegram. Puoi sostenere Finanza Cafona economicamente acquistando su Amazon, facendo una donazione con Ko-fi o usando i miei codici Fintech:

  • AMERICAN EXPRESS: 5% di cashback sugli acquisti per 6 mesi richiedendo la Blu American Express
  • VIVID MONEY: conto e carta gratuita, ricchi cashback, 3 mesi prime gratis, 20€ in regalo dopo una spesa di 20€
  • YAP: 50€ di cashback sugli acquisti con il codice VITTORIOSIM
  • CURVE5€ alla prima transazione con il codice GDP4LQVE 
  • SATISPAY: 2€ gratis con il codice VITTORIOSIMONE