No, non voglio comprare un appartamento.

Ricordi no? Sono una partita iva morta di fame che piange miseria e prova a sbarcare il lunario.

Però leggiucchiando online ho trovato un po’ di informazioni interessanti che potrebbero interessare a chi pensa di acquistare casa o sta facendo delle valutazioni importanti su come utilizzare i suoi risparmi.

Valutare una casa infatti è una cosa molto difficile. E’ vero esistono i prezzi sui siti di annunci… ma quelle case valgono davvero così? Magari sarebbe più corretto guardare i valori effettivi di vendita al rogito. Ma pure quei dati non sono facilissimi da estrapolare.

Non so, servirebbe qualcosa che calcola il valore in tempo reale a seconda del tipo di appartamento, di paese, di periodo storico. Non so qualcosa di simile a…


Si esatto, tipo la borsa.

Ma non esiste. E forse anche per fortuna altrimenti con un andamento live delle fluttuazioni del valore degli appartamenti le persone andrebbero fuori di testa. 

Quindi per avere una valutazione credibile (non quella dell’agenzia immobiliare che ci marcia o del proprietario che pensa di avere la casa di un Maharajah) dobbiamo fare un po’ di giri.

La prima cosa che serve è sapere la superficie commerciale, se compri casa per affittarla invece ti serve la superficie netta. Su questo sito la puoi calcolare correttamente. 

E effettivamente valutare correttamente una casa non è molto semplice. Le quotazione cambiano di regione in regione, città in città, per quartiere e talvolta persino tra una via e l’altra. Se hai scelto un quartiere particolare puoi partire da qui. Invece se conosci l’indirizzo puoi magheggiare su questa altra pagina dell’agenzia delle entrate.

Ok a questo punto tu conosci il valore minimo e il valore massimo della case nella via o nel quartiere.

Ora devi moltiplicare il valore minimo * il numero dei metri quadrati e il valore massimo * il numero dei metri quadrati.

A questo punto hai il range di prezzo giusto da pagare per la casa nella zona che ti piace

Questo valore, ahimé non è una certezza. E non lo è per vari motivi:

  1. Se la casa che ti piace è l’unica con una particolarità (tipo un balcone)  in vendita il venditore è con il coltello dalla parte del manico
  2. Il mercato degli immobili è imperfetto e lento. Si adegua ai prezzi del mercato e alla legge di domanda e offerta molto lentamente. E avere informazioni precise, come abbiamo visto, non è così facile.
  3. Questo è un valore di media storico. E’ cioè rapportato all’anno precedente e quindi non potrebbe essere valido per il periodo in cui stai comprando tu casa. 
  4. Ti confronti con due grandi problemi: agenzie immobiliari e proprietario di casa. I primi hanno come guadagno di farti pagare di più la casa perché guadagnano in percentuale, i secondi beh… perché sono dei testardi che pensano di avere in mano il tesoro dei pirati. E’ raro incontrare persone che capiscono la legge della domanda/offerta e in Italia sono comuni i casi di proprietari che lasciano marcire le case piuttosto che “svenderle” (se trattate gli immobili sentirete questo termine molto spesso).

Se pensi che ti ho fatto sprecare tempo sino ad ora, beh, sei uno stronzo. Quei dati sono corretti e ufficiali ma nel mezzo esiste la realtà. Comprare casa non è facile, ma spesso può andare peggio, tipo ristrutturandola da capo.

Ma potete anche approfondire la questione e trovare il valore di un singolo immobile. Per farlo dovete seguire le indicazioni di questo articolo, oppure le indicazioni di questo PDF dell’Agenzia delle Entrate.

Puoi rimanere aggiornato direttamente su Telegram, seguendomi su Twitter oppure iscrivendoti al feed RSSInoltre puoi sostenermi economicamente acquistando su Amazon tramite questo link o usando i miei codici Fintech:

  • ILLIMITY (iOSAndroid, Browser): 25€ gratis dopo un deposito di 250€ con il codice RAMDEB73
  • AMERICAN EXPRESS (Browser): punti membership extra per le carte tradizionali o 5% di cashback per 6 mesi con una carta Blu American Express
  • YAP (iOS e Android): carta mastercard gratis, 10€ di buono amazon dopo 5 acquisti con codice VITTORIOSIM
  • CURVE (iOS e Android): 5€ alla prima transazione con il codice GDP4LQVE 
  • SATISPAY (iOS e Android): 2€ gratis con il codice VITTORIOSIMONE
  • OVAL MONEY (iOS e Android): 5€ al primo trasferimento con il codice VSY22YU
Foto di Paul Brennan da Pixabay