Come molti di voi immagineranno leggendo i miei post io sono un libero professionista con regime ex-Enpals che lavora nel mondo dello spettacolo. E quindi sono abituato ai litigi con INPS.

Noi dello spettacolo siamo un gruppo di lavoratori piccolo e poco considerato.

E infatti la nostra indennità Covid 600€ non è stata ancora pagata sia per aprile che per maggio.

Anzi, veniamo continuamente rimbalzati dall’INPS con risposte diverse, cambi di programma, modifiche alla normativa e risposte dubbie.

Il mio percorso con il bonus 600€ è stato abbastanza fortunato: ho mandato la richiesta il primo giorno dopo il blocco totale del sito e sono stato pagato dopo 15 giorni. Poi il nulla.

Chiaramente ho continuato a informarmi e a cercare notizie ed è qui che mi sono confrontato veramente, per la prima volta nella vita, con un’entità che ho sempre cercato di evitare anche se ciò andava a mio svantaggiol’INPS.

 
indennità inps covid

I problemi principali con l’INPS sono:

  • LAVORANO MALE – La critica alla burocrazia italiana va avanti da anni e non mi dilungherò nel precisare il perchè.
  • NON RISPONDONO – Le sedi sono chiuse a data indefinita, ai numeri di telefono non risponde nessuno, INPSRISPONDE sul sito è offline se la richiesta è fatta dal proprio profilo INPS (invece funziona se fatta da qui), il profilo twitter risponde in maniera sbagliata perchè è stato dato in gestione esterna.

E fino a qui uno capirebbe pure.

Il problema è che lo stesso sito internet (evidentemente gestito da persone diverse… oppure bipolari) è aggiornato con informazioni diverse in ogni pagina.

Per quanto riguarda la mia situazione infatti c’erano 3 informazioni diverse su 3 diverse pagine:

 
gli errori di inps sul bonus covid spettacolo
 
aprile maggio bonus 600 euro spettacolo
informazioni sbagliate bonus covid 600 euro enpals

Le prime due pagine dicono che per avere l’indennizzo di 600€ non bisogna aprire una nuova pratica per aprile e maggio (anche se lo dicono in maniera diversa),  l’ultima pagina si. L’ultima pagina però è sbagliata e scritta male.

Cosa fa il profilo twitter di INPS? Condivide sui social l’informazione SBAGLIATA.

Capite quindi cosa è successo: mi sono incazzato.

Avendo lavorato nello spettacolo so’ che molti personaggi pubblici (e politici) fanno gestire i loro account da assistenti ma controllano giornalmente il loro operato. Se si svegliano e leggono il tweet prima dell’assistente quell’uomo è morto.

Quindi la mia tattica è stata la seguente ed è bastato mezzora per avere risultati:

  • STALKING – Scrivere serialmente lo stesso post o una sua variante per 30 minuti. Anche 10 o 15 volte, non importa
  • TAGTaggare ministri, dirigenti, politici. Insomma chiunque.
  • RISPONDERE – Rispondere subito all’INPS o chiunque commenti. I tweet sopra i 5 like o con qualche risposta vengono subito visti.

Quindi il tenore dei miei tweet è stato questo:

Va bene, ma questo sfogo a cosa ha portato?
 
Questo tweet è stato subito rimosso e riscritto in maniera più degna di un dipendente pubblico rappresentante di una organizzazione nazionale.

Ma sappiate che ho raggiunto il mio risultato, e in particolare in meno di un giorno è successo questo:

  • TWEET CANCELLATO – Il tweet cancellato è stato subito modificato. Il giorno dopo è stato rettificato con uno corretto.
  • SITO MODIFICATO – Lo potete controllare da soli. Poche ore dopo la pagina sul sito (foto 3) è stata modificata.
  • PAGINA COVID MODIFICATA – Si, qualche giorno dopo hanno modificato anche la pagina in cui richiedere l’indennizzo COVID
  • AMMISSIONE DI DEFICIENZA – Nel tweet hanno ammesso l’errore.

Non so se sia tutto merito mio, ma potete considerarmi come il vostro eroe.

Puoi rimanere aggiornato direttamente su Telegram, seguendomi su Twitter oppure iscrivendoti al feed RSSInoltre puoi sostenermi economicamente acquistando su Amazon tramite questo link o usando i miei codici Fintech:

  • ILLIMITY (iOSAndroid, Browser): 25€ gratis dopo un deposito di 250€ con il codice RAMDEB73
  • AMERICAN EXPRESS (Browser): punti membership extra per le carte tradizionali o 5% di cashback per 6 mesi con una carta Blu American Express
  • YAP (iOS e Android): carta mastercard gratis, 10€ di buono amazon dopo 5 acquisti con codice VITTORIOSIM
  • CURVE (iOS e Android): 5€ alla prima transazione con il codice GDP4LQVE 
  • SATISPAY (iOS e Android): 2€ gratis con il codice VITTORIOSIMONE
  • OVAL MONEY (iOS e Android): 5€ al primo trasferimento con il codice VSY22YU

Fonte Immagine:  Wadams (pixabay.com)