State per comprare casa con un mutuo, volete chiedere un prestito per delle spese impreviste oppure chiedere un finanziamento per il PC o per l’auto nuova.

In tutti questi casi ci state confrontando con due termini: TAN e TAEG.

Chiaramente non sapete cosa cazzo vuol dire.

Bene, vi aiuto io.

Capire il giusto peso del Tan e del Taeg vuol dire risparmiare tanti tanti soldi.

Il punto fondamentale é uno: quando chiedete un prestito, di qualsiasi tipo, in cambio vi viene chiesto di pagare degli interessi aggiuntivi

Anche con gli amici vi sarà capitata una discussione di questo tipo: “Ok io ora ti alzo 100 euro, ma fra 2 settimane me ne devi restituire 105, ok?”

Oltre ad avere un amico di merda e che offre tassi da strozzino avrete intuito che quei 5€ di differenza rappresentano il tasso d’interesse.

Ma con le banche e le finanziare la questione é più complessa ed é qui che nasce la differenza tra TAN e TAEG:

  • TAN – Il TAN (Tasso Annuo Nominale) é il vero e proprio tasso d’interesse che viene pagato sul mutuo, fido, finanziamento o prestito e chiesto dalle banche e finanziarie. Il tasso d’interesse varia dai cicli storici (a volte é anche a 0, per favorire i consumi) e viene calcolato su degli indici europei: nel caso sia variabile sugli Euribor, se fisso su Eurirs. Gli indici variabili sono più convenienti ma quando l’economia di mette male pagate di più, sul fisso pagate sempre la stessa cifra. Il TAN é importante perché permette di comprendere il costo lordo complessivo del prestito.
  • TAEG – Taeg é l’acronimo di Tasso Annuo Effettivo Globale. Infatti non si accede ad un prestito solo pagando i tassi di interesse. All’interno di un finanziamento o di un prestito ci sono tutta un’altra serie di costi: spese di istruttoria, apertura pratica, costo di riscossione rate, spese assicurative obbligatorie, costo dell’intermediario, etc. In sostanza il Taeg calcola il costo COMPLESSIVO del finanziamento e non solo il mero costo del tasso di interesse.

Cosa vuol dire questo?

Vuol dire che volete stare molto attenti quando andate a trattare un prestito. Perché spesso si guarda solo al TAN ma in realtà l’indice migliore per capire la convenienza di un prestito é il TAEG, appunto perchè considera tutti i costi.

Tra un finanziamento con Tan basso ma Taeg alto e uno con Tan alto e Taeg basso e meglio scegliere il secondo. Un Taeg più basso è sempre la scelta migliore.

Se volete capire come calcolare il Taeg su un prestito con questo utile tool online.

E comunque con i prestiti andateci cauti.

Puoi rimanere aggiornato direttamente su Telegram, seguendomi su Twitter oppure iscrivendoti al feed RSSInoltre puoi sostenermi economicamente acquistando su Amazon tramite questo link o usando i miei codici Fintech:

  • ILLIMITY (iOSAndroid, Browser): 25€ gratis dopo un deposito di 250€ con il codice RAMDEB73
  • YAP (iOS e Android): carta mastercard gratis, 10€ di buono amazon dopo 5 acquisti con codice VITTORIOSIM
  • CURVE (iOS e Android): 5€ alla prima transazione con il codice GDP4LQVE 
  • SATISPAY (iOS e Android): 2€ gratis con il codice VITTORIOSIMONE
  • OVAL MONEY (iOS e Android): 5€ al primo trasferimento con il codice VSY22YU

FONTE IMMAGINE: Nick Youngson – http://www.nyphotographic.com/