In famiglia ho la nomea di riuscire a vendere qualsiasi cosa online e di essere particolarmente bravo a trattare.

Mio padre, una volta, ha addirittura osato dire Riusciresti a vendere persino tua madre”.

Papà non vorrei deludere le tue aspettative ma no, non ci riuscirei.

E questo non perché sia difficile vendere online, o perché la tratta degli esseri umani sia illegale da inizio ‘800 o per motivi banali come l‘amore materno

 
… semplicemente perchè non sono così bravo. 

Ho solo capito alcuni trick e particolarità della vendita online. E li ho capiti perchè per anni mi sono finanziato comprando e rivendendo oggetti per finanziare nuove passioni.

Da grande ho capito che è meglio avere pochi oggetti e sopratutto investire quel denaro in cose migliori. 

Una casa strapiena di oggetti mi mette ansia e ho ideato uno schema semplice per capire cosa tenere o buttare.

 

PREPARASI A VENDERE ONLINE

Questi sono più degli aspetti psicologici che devi introiettare e capire di fare una vendita. Senza questi elementi non vai da nessuna parte.

  • ONLINE SI VENDE TUTTO – Se pensate che quella cosa non è vendibile sappiate che c’è qualcuno che la comprerà. Vendere online non costa nulla se non un po’ di tempo. Provateci.
  • NON AVETE UN TESORO TRA LE MANI – La prima cosa di cui vi dovete rendere conto e che non avete un tesoro tra le mani. Spesso si sopravvaluta il valore degli oggetti per il legame affettivo che si ha con esso. Quando decidi di vendere qualcosa elimina gli elementi sentimentali e valuta quell’oggetto come tale. Si, la maggior parte delle volte ha ben poco valore materiale.
  • IL VALORE NON E’ UGUALE AL NUOVO – Se pensate di vendere andando a perdita zero siete degli illusi. Tralasciando particolari oggetti di collezionismo (in cui potreste anche guadagnarci) non venderete mai alla cifra che avete pagato per comprare quell’oggetto. D’altronde voi paghereste una cosa usata come se fosse nuova? E poi comunque voi avete usato quell’oggetto quindi avete già ammortizzato parte della spesa sostenuta.
  • DOMANDA/OFFERTA – Il valore viene dato dalla legge economica della domanda e dell’offerta, non dal prezzo che volete voi. PUNTO.
  • VALORE IMMOBILIZZATO – Per bypassare il meccanismo mentale del “non lo vendo perchè non guadagno quanto voglio” pensate in una maniera diversa. Invece di pensare a quanto perdete pensate a quanto guadagnate. Esservi tolti un oggetto intuile e avere 50 euro in tasca è meglio di avere 0 € e una cosa che odiate in mezzo alle palle.
  • PRENDITI TEMPO Potresti metterci mesi a vendere qualcosa (la mia macchina ne è una dimostrazione), attendi e cogli l’occasione. Prima o poi ci riuscirai. Se non ci riesci abbassa il prezzo.
  • TRUFFE – Andrete incontro ad una marea di tentativi di truffe: da quella alla nigeriana, a quella del mattone, ai falsi pagamenti e altro. In generale cercate di parlare per telefono con l’acquirente o capire chi è. Io evito sempre le persone troppo pressanti, quelle che danno ultimatum e in genere quelle sgradevoli o che si lamentano di tutto. Sono i peggiori e vi romperanno il cazzo anche nel post vendita.

LE REGOLE PER VENDERE ONLINE

Andiamo all’atto pratico e vediamo quali sono i modi pratici migliori per vendere online. Non ti dirò nulla di eclatante ma sicuramente qualcosa di utile.

  • PIATTAFORME –  In Italia sono sempre le solite. Non mi sono mai trovato bene con Ebay ma è il leader sul mercato e si è parzialmente protetti tra paypal ed ebay stesso. Puoi trovare un acquirente per praticamente tutto ma quando voglio vendere preferisco Subito, Facebook Marketplace e in passato Depop per l’abbigliamento.
  • ANNUNCIOLe foto sono importantissime. Fatele bene, con una buona luce e mettendo in mostra tutti i lati. Cercate di fare una descrizione divertente e che si differenzi dalle altre. Gli annunci sono sempre gli stessi, un po’ pigri e banali, spiccare è facile. Se vendete su facebook poi potreste avere un’inaspettata viralità che vi aiuterà a vendere più facilmente.
  • CHIAREZZAEssere chiari e sinceri vi aiuterà a togliervi dalle scatole gli acquirenti peggiori. Alla vista dei difetti o non faranno offerte oppure non vi scriveranno per chiedere sempre le stesse IDENTICHE cose. In più è ottimo per la post vendita: non possono lamentarsi, li avevate avvertiti. Chiaramente mascherate difetti troppo evidenti con la simpatia dell’annuncio.
  • PREZZO – Il prezzo è fondamentale per il posizionamento sul mercato. Se svendete un oggetto di marca penseranno tutti che è finto. Se invece mettete un prezzo troppo vicino alla realtà venderete sotto le vostre aspettative. Il trucco? Fissate un prezzo coerente alla domanda (ricordate quello che ho detto sopra?) e aumentatelo del 15% e mettetelo in vendita. Al 100% vi faranno proposte di acquisto scontato ma aumentando il prezzo di partenza avete margine di contrattazione e farete pensare all’acquirente di aver fatto un affare.
  • SPERIMENTA – Se non vendi cambia l’annuncio, cambia le foto e abbassa il prezzo. Non riesce tutto al primo colpo ma tanto hai il tempo dalla tua parte.
  • CHIUDI SUBITO – Non lasciare pensare l’acquirente. Se vedi che l’affare è vantaggioso per te chiudi subito la trattativa. Fatti pagare e spedisci oppure organizza un incontro in brevissimo tempo. Non dargli il tempo di ripensarci.
  • PRIMA SI PAGA, POI SI SPEDISCE – Se all’acquirente non va bene, beh sta tentando di darti una sola.
  • MAI SCAMBI A CASA – Se trovate un acquirente della stessa città non fare la compravendita a casa o sotto al portone. Non sai mai chi puoi incontrare e non sai se è un pazzo o meno. Non dire mai il tuo indirizzo preciso e incontralo in una zona vicina a casa ma non troppo da farti vedere rientrare nel portone. Ciò chiaramente non vale se stai vendendo dei mobili voluminosi.

Se vuoi leggere altri articoli vai sulla WikiCafona oppure rimani aggiornato su Telegram, Twitter oppure iscrivendoti al feed RSSInoltre puoi sostenermi economicamente acquistando su Amazon tramite questo link o usando i miei codici Fintech:

  • AMERICAN EXPRESS (Browser): punti membership extra per le carte tradizionali o 5% di cashback per 6 mesi con una carta Blu American Express
  • YAP (iOS e Android): carta mastercard gratis, 10€ di buono amazon dopo 5 acquisti con codice VITTORIOSIM
  • CURVE (iOS e Android): 5€ alla prima transazione con il codice GDP4LQVE 
  • SATISPAY (iOS e Android): 2€ gratis con il codice VITTORIOSIMONE
  • OVAL MONEY (iOS e Android): 5€ al primo trasferimento con il codice VSY22YU