Le raccolte punti sono la scelta di marketing preferita dalle aziende dalla notte dei tempi e la carta Payback ne è la versione moderna e più interessante sul panorama italico.

Le raccolte punti consistono in convertire una parte degli acquisti in punti che possono essere usati per acquistare sconti, regali o carte regalo. Ovviamente più è allettante il regalo, maggiore sono il numero di punti Payback da accumulare.

Simpatico.

Ma comunque si, niente di rivoluzionario però è il caso di fare una bella guida su come funziona Payback, così. Perché mi va!

PAYBACK COME FUNZIONA?

Per usare Payback vi basta iscrivervi al programma (è gratis a vita), attivare la promo dell’esercente, porgere la carta prima del pagamento (oppure cliccare sul link dal sito per i negozi online), pagare e aspettare che vi vengano accreditati sul vostro saldo punti Payback.

Potete sfruttare la tessera Payback sia in negozio sia negli shop online, il premio in punti varia a seconda del periodo e a seconda dell’esercente.

Al vostro indirizzo di domicilio vi verrà inviata una carta plastificata. La tessera payback potete portarla con voi, collegarla ad app come StoCard e Google Pay o vederla in sull’app payback.

Come detto usare la carta è molto semplice in quanto basta mostrarla durante gli acquisti nei negozi convenzionati. Ma quali sono i partner di Payback?

ACCUMULARE PUNTI PAYBACK CON I PARTNER

Il primo modo più semplice per accumulare punti payback è quello di effettuare acquisti tramite i quasi 100 partner, in genere un 1 punto equivale ad un euro speso, ecco lo screen dei partner principali:

Tra quelle che emergono più di tutte c’è quella con American Express.

Payback Amex è infatti una delle tante carte American Express, è totalmente gratis (tranne il bollo per l’estratto conto) e permette di aumentare i punti accumulati usando payback (1 punto ogni euro speso, oltre a quelli delle promozioni). 

Si tratta di una ottima carta di credito entry level anche se è minimamente paragonabile ad American Express Blu.

Tra gli altri partner Payback ci sono anche: Carrefour, Esso, Brico, Hertz, Asos, BNL, H&M, Italo e molto altro. 

Oltre ad accumulare i punti con gli acquisti si possono ottenere dei punti extra iscrivendosi alle offerte temporanee e attivando i coupon prima di procedere all’acquisto: Ecco alcune promozioni tipo:

  • Primo rifornimento di 20 litri da Esso regala 2000 punti
  • Sull’acquisto di determinati prodotti punti bonus + raddoppio dei punti
  • Iscrizione al servizio con punti x5

La carta Payback è molto utile se avete un conto BNL in quanto garantisce punti extra ed è presente un merchant interno alla banca che permette di riscattare i punti in altri regali come i buoni amazon.

I PREMI CON I PUNTI CARTA PAYBACK

Potete vedere il vostro saldo punti direttamente nella home dell’app di Payback oppure su payback.it. I premi riscattabili partono da un minimo di 500 ma quelli più interessanti sono dai 1000 in su. In generale comunque potete spenderli in questa maniera:

  • CATALOGO PUNTI PAYBACK – Potete convertire i punti Payback accumulati sfruttando le promo del catalogo punti il cui funzionamento è simile a quello dei supermercati: scegliete un prodotto (pentole, servizi di piatti, carte regalo, etc) e potete decidere se acquistarlo con solo i punti oppure metà punti e metà contanti. Si tratta di promo non particolarmente vantaggiose economicamente.
  • CONVERSIONE PUNTI – Potete usare i punti per ottenere dei buoni sconto in negozi selezionati (tipo Carrefour, Esso, Bcicofer, etc). 1000 punti equivalgono ad uno sconto di 5€.
  • CARTE REGALO –  Nel catalogo premi di Payback potete usare i vostri punti per comprare carte regalo di Booking, Flixbus, Chilli e altri. 
  • DONAZIONI – Potete anche usare i punti per fare delle donazioni ad Unicef e altri enti benefici
  • BUONI AMAZON – Se siete dei pazzi correntisti di BNL sappiate che esiste un altro servizio a punti BNL X you collegato alla carta Payback. Su BNL X you potete convertire i vostri punti in prodotti o in carte regalo. Tra queste carte regalo c’è anche quella di Amazon: ogni 950 punti si ottiene una carta regalo di 5€.

Vi ricordo la scadenza punti Payback è una volta all’anno e quelli non utilizzati vengono azzerati. Se proprio non sapete come utilizzarvi vi ricordo che potete usare un minimo di 500 punti per fare una donazione a diverse onlus.

CONCLUSIONI SU COME FUNZIONA LA CARTA PAYBACK 

Payback non cambierà la vostra vita finanziaria ma vi permette di avere dei piccoli guadagni extra semplicemente facendo quello che fate normalmente. 

E il tutto a costo zero e gratis… insomma vantaggi a costo zero. Se vi fare l’American Express Payback avete una carta di credito gratuita e con già diversi punti da usare per convertirli in spesa alimentare, benzina e altri servizi.

Perché non farlo quindi? 

Se vuoi leggere altri articoli vai sulla WikiCafona, seguimi su Twitter o Telegram. Puoi sostenere Finanza Cafona economicamente acquistando su Amazon, facendo una donazione con Ko-fi o usando i miei codici Fintech:

  • AMERICAN EXPRESS: 5% di cashback sugli acquisti per 6 mesi richiedendo la Blu American Express con questo link
  • TRADING212: Un azione gratis fino a 100€ di valore iscrivendovi e effettuando un primo deposito. Segui questo link
  • CURVE: Ottieni 5£ in regalo dopo 5 transazioni da 5£
  • VIVID MONEY: conto e carta gratuiti, 40€ di cashback in regalo e 0,5% di cashback sempre