La domanda delle domande è sempre la stessa: quale conto corrente dovrei aprire?

E allo apriti cielo.

Hai tremila persone differente che ti suggeriscono cose differenti: tra chi ti propone di aprire tale conto, chi uno straniero per i viaggi, chi quello così fai i pagamenti veloci con l’app di tu’ fratello, e poi ci sono quelli che “E ma poi con la filiale come fai?”, etc

Insomma scegliere il conto giusto è un po’ come comprare il telefono nuovo al black friday.

Anche se queste resse in banca in genere succedono per motivi ben diversi.

Vabbè ma passiamo al solito. In passato ho già affrontato il tema di come scegliere un conto corrente. Non c’è una regola generale e varia dalle vostre esigenze. In generale per me il conto corrente principale deve avere 3 caratteristiche: 

  • Costo basso
  • Vicinanza della filiale
  • Servizi Necessari

Insomma tre punti semplici ma con tanti elementi da snocciolare e che variano da persona a persona.

Il principio fondamentale è però sempre quello di pagare il meno possibile per ottenere il più possibile. E’ per questo che dovrete scegliere sempre i conti correnti a 0.

Ogni anno infatti potresti risparmiare fino a 100€ di spese bancarie.

Purtroppo i conti correnti a 0 spese stanno diventando sempre più rari e in genere vivono di promo a scadenza. In genere il conto è gratuito il primo anno (come per Illimity Bank) e poi devono rispettare una serie di condizioni per mantenere la gratuità.

Ma guardare le varie proposte singolarmente non è facile quindi un bravissimo utente di Reddit (una delle migliori community italiane di finanza) ha fatto un bellissimo file excel in cui riassume tutte le statistiche di tantissimi conti correnti aggiornandole nel corso del tempo.

Vi basta cliccare sotto per vederlo:

Ma prima di spulciarlo a dovere ti ricordo ti faccio un piccolo vademecum di link su cui approfondire alcune cose sui conti correnti bancari:

  • Copertura fino a 100.000 €. Tutti i conti correnti hanno la copertura del fondo di garanzia interbancario. Se una banca fallisce i tuoi soldi ti vengono restituiti fino ad una liquidità massima di 100k.
  • Imposta di Bollo. Sui conti correnti è presente una tassa, chiamata bollo, che colpisce solo chi tiene sul conto una cifra superiore ai 5000€.
  • Puoi avere quanti conti correnti vuoi. Non esiste un limite legale al numero di conti correnti che puoi avere, vale solo il principio economico. 
  • Potendo avere più conti correnti puoi spalmare i tuoi soldi e risparmi su più conti correnti. Qui trovi la mia guida su come gestire più conti correnti.
  • Rimedia, se non sai la differenza tra la carta di debito e credito beh.
  • Anche se hai poco amore per le banche tradizionali (e avresti ragione) e vuoi puntare tutto sulle fintech ti consiglio di passare quà per avere una lettura meno innamorata di questo settore.
  • Offerte! Si le banche cercano di accaparrarti come cliente come qualsiasi altra azienda. E questo garantisce anche dei referral a chi porta un nuovo correntista. Qui ci sono tutti i miei promo code per banche e fintech.
  • Qui ti spiego la differenza tra saldo contabile e disponibile.

Vabbè fammi sapere che hai scelto.

Se vuoi leggere altri articoli vai sulla WikiCafona, seguimi su Twitter o Telegram. Puoi sostenere Finanza Cafona economicamente acquistando su Amazon, facendo una donazione con Ko-fi o usando i miei codici Fintech:

  • AMERICAN EXPRESS: 5% di cashback sugli acquisti per 6 mesi richiedendo la Blu American Express
  • VIVID MONEY: conto e carta gratuita, ricchi cashback, 3 mesi prime gratis, 20€ in regalo dopo una spesa di 20€
  • YAP: 10€ di cashback sugli acquisti con il codice VITTORIOSIM
  • CURVE5€ alla prima transazione con il codice GDP4LQVE 
  • SATISPAY: 2€ gratis con il codice VITTORIOSIMONE

FONTE IMMAGINE: Low Jianwei su Flikr https://www.flickr.com/photos/lowjianwei/5606626880/