Se siete degli investitori avrete notato che il mercato è in “leggera” discesa. Da bravi pivelli sono sicuro che cominciate a temere un crollo dei mercati azionari.

Per evitarvi di fare cazzate voglio condividere con voi una strategia anti panic selling che sto cercando di metabolizzare al netto delle madonne di aver perso un buon 7% rispetto a dicembre scorso.

Insomma si tratta di uno dei miei soliti trucchetti psicologici scemi!

Occhio però vale per quasi tutti tranne per una categoria specifica di investitori, ma di questo parlo alla fine dell’articolo.

Eee insomma non è proprio un happy ending ma una constatazione di un fatto avvenuto e certo.

Ma bando alle ciance che devo dirvi l’ennesima cagata.

RESISTERE AL PANIC SELLING DEL CROLLO DEI MERCATI AZIONARI

Bene, prima di tutto prendiamo il nostro prodotto finanziario.

Facciamo caso che siate una persona ragionevole e abbiate investito i vostri risparmi in un prodotto generico e differenziato. Così (ma proprio a caso) diciamo che è l’Ishares Core Msci All world

Questo ETF è un fondo emesso dalla società Blackrock, uno dei più grandi fondi d’investimento al mondo.

Segue passivamente l’andamento azionario dei paesi sviluppati (ottimizzati alla loro rilevanza e alla distribuzione dei settori), ha un TER di 0,20% annuo e la sua grandezza è pari a oltre 40 miliardi di euro. Si, miliardi.

In parole semplici se va male questo indice molto probabilmente stanno andando male gli indici azionari di tutto mondo, quindi è un ottimo riferimento per la nostra situazione attuale.

E questo crollo lo stiamo vedendo tutti noi investitori, basta vedere il grafico di venerdì:

No, fermo! Non sto fomentando la tua paura nel crollo dei mercati azionari ma voglio farti ragionare in una maniera diversa, quindi seguimi e vediamo l’andamento dallo scorso mese:

Fermooooo! Guarda cosa è successo nell’ultimo anno!

Ecco già qui capisci cosa intendo, giusto?

Guarda che crescita nell’ultimo anno! Alla fine le perdite degli ultimi giorni non sono poi così enormi!

Se guardiamo la cosa a 5 anni è ancora meglio:

Visto? Questo crollo sembra quasi un pisellino, visto così.

Ti mostro l’ultimo grafico in cui è considerato sono considerati gli ultimi 11 anni (cioè da quando Google Finance traccia i dati):

IL LUNGO TERMINE VINCE SU CROLLO DEI MERCATI AZIONARI (TEMPORANEO)

Cosa dimostra questo giochetto? Escludete il fatto che siete scemi e che la vostra mente è facilmente influenzabile nel breve periodo, questo è scontato.

Dimostra che, cambiando la prospettiva in cui si guardano le cose, cambia la nostra visione della realtà.

Guardando il grafico giornaliero il vostro istinto di sopravvivenza è chiaro che si attivi: tutto sembra crollare, i nostri sacrifici dispersi, il mondo finire.

Un crollo del mercato azionario temporaneo attiva quella parte del vostro cervello che chiamo “modalità Schettino”: salvati la vita e sti cazzi delle conseguenze. Vi capisco e anche io, come voi, già mi vedo al semaforo che tento di lavare i vetri a qualcuno per pochi cent.

Ma quando cominciamo a guardare lo stesso identico grafico allargando il periodo temporale le cose cambiano. Già dopo i primi mesi il danno sembra più contenuto, se lo guardiamo prendendo come riferimento un periodo più largo il nostro panico si dimostra alquanto ridicolo.

Il cambio di prospettiva ci dimostra come la nostra preoccupazione sia una cazzata e i recenti crolli  siano incidenti di percorso. Certo, non è bello vedere decrescere i nostri investimenti ma questo cambio di prospettiva ci insegna una grande lezione:

Il lungo periodo, attraverso un investimento costante e regolare 
(tramite PAC o Value Averaging), è nostro amico.
Volendo potete anche sfruttare i crolli in borsa usando lo Smart Pac!

MA NE PARLANO TUTTI! 

E si, se le cose vanno male sarete bombardati di aggiornamenti dal telegiornale, online sui forum, sui social network o dai vostri influencer di finanza personale preferiti su instagram, persino alcuni spot pubblicitari vi romperanno i coglioni.

Dovete però avere il coraggio di tenere la barra dritta e guardare in un’ottica a 5, 10 o 15 anni.

Osservando le cose sul lungo periodo le probabilità di migliorare la nostra condizione finanziaria virano (generalmente) a nostro favore. Attacco alieno e sfiga colossale permettendo.

Forse ci mettere anni a ritornare in verde, forse pochi mesi. Sappiamo di non sapere quale sia il futuro che ci attende, ma incrociamo le dita e speriamo sia più roseo. 

Anzi! Se siete giovani o giovanissimi dovreste vivere questo momento come un’opportunità e investire qualche soldo in più rispetto al PAC standard. Il vostro io futuro vi dirà grazie.

Ma hai ragione nel sentirti bombardato da informazioni, quindi ho un’altra soluzione oltre a quella espressa nell’articolo che ho carpito da un grande direttore della fotografia italiano:

PER CHI NON VALE QUESTO TRUCCO MENTALE FINANZIARIO

Se avete investito in Tiscali o in metà della borsa italiana intorno al 2000 NON USATE QUESTO MODELLO in quanto i lettori viventi mi servono e non ambisco ad avervi sulla coscienza.

Nel caso siate ancora sotto sindrome post traumatica dal crollo della borsa italiana negli anni 2000 siete abilitati a bestemmiare o imprecare tutte le divinità ufficialmente riconosciute dalla comunità religiosa internazionale.

E non investite più in azioni ma in indici, capre.

Ah! CHIARAMENTE dopo questo articolo i mercati andranno sempre peggio e mi minaccerete in quanto gufo, ma l’ho già messo in conto.

Se vuoi leggere altri articoli vai sulla WikiCafona, seguimi su Twitter o Telegram. Puoi sostenere Finanza Cafona economicamente acquistando su Amazon, facendo una donazione con Ko-fi o usando i miei codici Fintech:

  • AMERICAN EXPRESS: 5% di cashback sugli acquisti per 6 mesi richiedendo la Blu American Express con questo link
  • DIRECTA TRADING: Apri un account su Directa usando il codice AM08279 per avere 50€ di bonus commissionale
  • HYPE: 5€ se apri un conto Hype Start, 20€ con un conto hype Next, 25€ se apri un conto Premium tramite questo link
  • CURVE: Ottieni 5£ in regalo dopo 5 transazioni da 5£
  • VIVID MONEY: conto e carta gratuiti, 40€ di cashback in regalo e 0,5% di cashback sempre

Fonte immagine: Oleg Kr – Broken Tower su Flikr

Ricordatevi sempre che non vi fornisco consigli finanziari o vi spingo ad acquistare nessuno dei titoli che ho citato nell’articolo. Il presente articolo è solo un esempio per spingervi a ragionare in maniera differente.