Una delle tante cose che mi fa impazzire nella vita è trovarmi in un problema (soprattutto burocratico) e peggiorarlo a causa di mie mancanze organizzative. Col tempo quindi ho pensato ad una serie di precauzioni finanziarie per limitare le mie incazzature.

Forse sono un maniaco del controllo ma a me già rode il culo quando mi trovo in situazioni impreviste, se però succedono e ci sono anche degli impedimenti per sistemarle mi parte proprio la brocca.

Vi faccio un esempio se no non mi seguite:

Anni fa mi rubarono il portafoglio. E già questo mi fece incazzare.

Dopo essermi presentato per sporgere denuncia mi venne fatto notare che non potevo chiedere i duplicati in quanto non avevo documenti di riconoscimento. Li avevo infatti tutti nel portafoglio.

Ho dovuto quindi aspettare oltre un mese (tempi biblici romani) per rifare la carta d’identità, fare la denuncia e poi aspettare un altro mese abbandonante per ricevere i duplicati della patente e della tessera sanitaria (mai arrivata).

Se la cosa è capitata anche a voi capirete quale era il mio stato umorale

Proprio per evitare situazioni di questo tipo e combattere condizioni simili ho sviluppato una serie di trucchetti, che chiamerò precauzioni finanziarie, per limitare i danni di incidenti di percorso che possono capitare a tutti.

Non sono veri e propri trucchi finanziari ma modi per evitare di perdere tempo e rodersi il fegato.

E lo sappiamo, il tempo è denaro.

1. ORGANIZZARE I DOCUMENTI PERSONALI

Su come organizzare i documenti personali ho scritto un vero e proprio articolo.

Tutte le volte che ricevete una mail oppure una lettera cartacea o qualunque altra cosa vedete se è importante e organizzatela in un posto unico. Potete usare Google One oppure fare un faldone diviso in categorie.

Quando avrete un problema non dovrete aprile tremila app o cercare in tremila cassetti strapieni di documenti, vi basta andare nella vostra stanza e tirarlo fuori!

Da questo primo passaggio non si scappa, è il fondamento delle precauzioni finanziarie e burocratiche.

2. TENERE UN DOCUMENTO A CASA

Visto l’esempio all’inizio dell’articolo avrete subito capito il perché di questo punto.

Portare un documento nel proprio portafoglio e lasciarne uno a casa è un ottimo esempio di gestione del rischio: se vi va a fuoco casa avete un documento in tasca, se vi rubano il portafoglio lo avete a casa per procedere con le denunce.

In linea generale sul territorio italiano la semplice patente di guida è considerata un documento di riconoscimento valido. Non serve se dovete viaggiare oppure avere a che fare con documenti pubblici, ma va bene per la maggior parte delle situazioni quotidiane.

Vi consiglio quindi di portarvi solo la patente appresso (ammesso che guidiate) è di tenere la carta d’identità o il passaporto in uno dei celebri faldoni del punto 1.

3. FARE LE FOTO DEL DOCUMENTO

Ancora documenti, ebbene si.

Sempre per minimizzare i danni e avere una copia per situazioni tragiche o imprevisti casuali il mio consiglio è prendersi 30 minuti, aprire la fotocamera del telefono e fare delle belle foto fronte e retro di tutti i propri documenti personali.

Questo vale per:

  • Carta d’identità
  • Passaporto
  • Codice Fiscale
  • Tessera Sanitaria
  • Patente

Fate le foto e poi convertite il file in PDF (potete farlo con il software di Small Pdf). Oltre agli imprevisti questa è una cosa utile perché alcuni enti vi chiedono di allegare una copia del vostro documento.

Invece di fare, ogni volta, una foto vi basta tenere i documenti da parte e usarli a seconda delle necessità.

4. LA CARTA SU APPLE PAY O GOOGLE PAY

Una cosa che capita spesso è quella di dimenticarvi il portafoglio a casa.

Per amplificare la sfiga uno se ne rende conto quando ormai è arrivato a destinazione. E visto che la giornata non va bene la distanza tra i due posti è minimo di 40 minuti, traffico escluso.

A voi già vi rode il culo di aver fatto il traffico, vi trovate anche a lavoro senza documenti e, soprattutto, senza soldi, quindi che fare?

Le possibili soluzioni sono 3:

1. Tornare indietro, tardare al vostro appuntamento e perdere 2 ore di vita tra traffico e parcheggio

2. Fottervene di tutto: dal rischiare di essere fermati dalla polizia per un controllo (le sfighe non vengono mai da sole) al chiedere un prestito a chiunque di passaggio. Alle brutte raccattate quel banjo che avete in macchina (vicino la ruota vedo pure un drago a riposo) e suonatelo in mezzo alla strada sperando nella pietà del quartiere

3. Pagare con il vostro smartphone con NFC tramite Google Pay/Apple Pay, in caso di controllo random dei documenti mostrare la copia sul vostro drive

Eh si, caricare almeno una carta di debito sul vostro Google Pay/Apple Pay vi permetterà di fare quasi tutto senza particolari inciampi visto che ormai è accettata da tutti.

Non serve metterci la vostra carta principale ma basta una carta facilmente ricaricabile da app tipo Yap o Vivid Money

5. COME RECUPERARE LA TESSERA SANITARIA O IL CODICE FISCALE

Yes, me perdo tutto.

Ma questa volta non è colpa mia perché, sempre quando mi hanno rubato il portafoglio, non mi è stata inviata una copia delle tessera sanitaria.

E allora come faccio a sapere qual è il mio codice fiscale e il mio numero della tessera sanitaria?.

Informazioni fondamentali in un periodo in cui bisogna prenotarsi per il vaccino. In questi due casi la soluzione è più semplice di quanto pensiate.

Per riscostruire il codice fiscale basta conoscere Nome, Cognome, data di nascita e luogo di nascita. Con queste informazioni vi basta andare su questo sito e recuperare il CF.

La tessera sanitaria, con il rispettivo codice, può essere recuperato in diversi modi. potete addirittura stamparne una copia e plastificarla:

  • APP ASL REGIONE: Tutte le regioni hanno ormai la propria app per il sistema sanitario. Vi basta scaricarla (ma potete anche accedere dal fascicolo sanitario), identificarvi con SPID o CIE e andare nell’apposita sezione tessera sanitaria
  • SITO TESSERA SANITARIA: Andate sul sito della tessera sanitaria, fate sempre l’accesso con SPID o CIE e poi su stampa tessera sanitaria. In questa sezione potete anche chiedere un duplicato della tessera!

CONCLUSIONI SU 5 PRECAUZIONI FINANZIARIE SALVA VITA

Lo ammetto, sono un disastro con i documenti e questo nonostante una maniacale attenzione.

Faccio poche cazzate ma quando capitano sono enormi (tipo quando ho “lanciato” il telefono dal secondo piano di casa) eppure tanti di voi mi capiranno.

Credo che questo articolo sulle precauzioni finanziarie sia utile anche a voi per capire come, pur essendo tarati male alla nascita dal creatore, si possa sopperire alle proprie mancanze con una serie di trucchetti limita danni!

Se anche voi avete qualche suggerimento salva chiappe scrivete nei commenti!

Se vuoi leggere altri articoli vai sulla WikiCafona, seguimi su Twitter o Telegram. Puoi sostenere Finanza Cafona economicamente acquistando su Amazon, facendo una donazione con Ko-fi o usando i miei codici Fintech:

  • AMERICAN EXPRESS: 5% di cashback sugli acquisti per 6 mesi richiedendo la Blu American Express con questo link
  • TRADING212: Un azione gratis fino a 100€ di valore iscrivendovi e effettuando un primo deposito. Segui questo link
  • CURVE: Ottieni 5£ in regalo dopo 5 transazioni da 5£
  • VIVID MONEY: conto e carta gratuiti, 40€ di cashback in regalo e 0,5% di cashback sempre

FONTE IMMAGINE: Foto di form PxHere