Forse a causa delle mie ricerche e dei miei interessi sono bombardato di ogni tipo di pubblicità finanziaria sui social network. In questa costante rottura di coglioni i principali colpevoli sono sicuramente i possessi del signor Zuccone cioè Instagram e Facebook.

Visto che nella vita sono abilissimo a cavare il sangue dalle rape ho pensato di fare un bel articolo in cui spiego le affermazioni di molte pubblicità di merda o alcuni servizi che mi vengono gentilmente proposti nelle ADS.

Spiegatemi perché ho questa ADS sul feedback di Facebook. Sono serio.

Quando ho scoperto l’E-Residency estone mi ha molto incuriosito anche perché l’Estonia è il paese UE più digitalizzato in assoluto e con una ricca tradizione di fintech.

L’E-residency segue questo processo nazionale e consiste nel pagare 70€, fare una serie di riconoscimenti fisici (all’ambasciata o in Estonia) per avere una residenza digitale estone da usare per svolgere pratiche burocratiche online sia personali che aziendali.

Bellissimo veh? Poi entri nel dettaglio e scopri che:

  • Non sei un vero cittadino estone
  • Paghi comunque le tasse nel tuo paese di origine
  • La carta di identità digitale non è un documento ufficiale e non garantisce la cittadinanza estone
  • Nessun valore comunitario e può essere legata solo al limitato ecosistema estone

In sostanza la normale carta d’identità elettronica con 22€ garantisce molti più servizi.

L’E-residency è valida solo se siete un cittadino extra-UE in quanto permette di aprire facilmente una srl estone e un conto estone che può essere usato in tutta l’UE.

Per gli altri son soldi buttati.

IBL non è una banca qualsiasi ma un piccolo gruppo molto solido e forte nel panorama nazionale.

Detto ciò mi spammano in continuazione questa offerta cioè un conto corrente che remunera lo 0,50% sui depositi superiori ai 20.000€ per 6 mesi.

A parte che non ho 20k da mettere su un deposito, a parte che la promo vale per 6 mesi ma poi ci paghi sopra sia il bollo statale che il costo del conto.

Con FCA Bank si ottiene lo 0,50% tutto l’anno e con la possibilità di fare il salto della quaglia sul bollo statale. I progetti di Illimity Bank invece hanno il bollo pagato e lo 0,50% sui depositi nei progetti

Insomma c’è di meglio sul mercato.

“Molto interessante” ma personalmente non me ne frega una ceppa.

No.

E bravo, avevi detto bene all’inizio quindi non c’era bisogno di farci un ebook.

Se non siete convinti leggetevi i 4 pilastri dell’investimento.

Non riesco a smettere di vedere questa pubblicità finanziaria e non so perché. 

Perché ha questo nome così assurdo? Come è possibile che abbia la stessa voce di Giovanni Minoli? E poi perché tutte questa ADS sono ossessionate con il trading?

Stanno nascendo un sacco di queste app che permettono di investire in settori specifici (mi appare spesso una per il vino), in questo caso nell’investimento in orologi.

In questo senso io un po’ me ne intendo di orologi quindi:

TUTTO IN BOLLA

Queste app sono l’emblema della everything bubble cioè ogni asset é carissimo e si cercano alternative dove investire i propri soldi.

Piccolo spoiler: in genere le bolle scoppiano!

GLI OGGETTI NON SONO (SOLO) UN INVESTIMENTO

Personalmente ritengo che alcuni oggetti di consumo (e la prima casa) siano delle scelte fatte seguendo altre logiche oltre a quello del semplice guadagno futuro.

Gli oggetti si acquistano per comodità, per apparenza o per una semplice soddisfazione personale.

Insomma sono d’accordo con Incassaforte quando dice che gli orologi NON sono un investimento.

STATE GIÀ COMPRANDO QUALCOSA CARO

Quando 15 anni fa ho cominciato a seguire gli orologi si poteva comprare un bel chrono russo a meno di 200€, lo stesso modello ora è impossibile da trovare a meno di 1000€.

In generale i prezzi sono schizzati ovunque anche per modelli con una meccanica basilare, il ché è indice di una chiara bolla di mercato. Per gli orologi di lusso la questione è anche peggiore.

Se li volete acquistate oggi, fisici o meno, ci sono pezzi impossibili da trovare anche negli store Rolex e sarete a comprarli a prezzo maggiorato da reseller.

In pratica acquistate un bene con, già prezzato, il suo ipotetico valore futuro.

Poi oh i soldi son vostri ma tra investire in una bottiglia di vino e scolarsela preferirò sempre la seconda.

Non c’entra un cazzo con la pubblicità finanziaria ma questo oggettino di reMarkable mi appare in continuazione nel feed. 

In sostanza si tratta di un tablet pensato unicamente per scrivere o prendere appunti.

Concettualmente sembra una cosa fica e molto utile per non avere distrazioni da un pc o un tablet (collegati sul web) poi, vedendo i prezzi, si capisce che è una mezza sola.

Il tablet costa 400 euri, che è già tanto, ma bisogna poi sottoscrivere un abbonamento mensile per funzioni essenziali quali la sincronizzazione con un drive e addirittura l’invio di file via mail! 

Insomma sta bene là.

Passerò i prossimi mesi ad addestrare il mio cervello a non distrarsi invece di comprare qualcosa che mi obbliga a non farlo.

In realtà questa ad è quasi interessante e anche il mondo immobiliare si sta modernizzando (tipo con Casavo).

Non conosco niente di questo Airhome Invest ma sulla carta sembra un buon servizio e utile per chi sta cercando la prima casa o ha una passione per il mattone.

Capisco che ormai ho recensito tutte le fintech disponibili sul mercato europeo ma suggerirmi di cambiare continente per aprirne altre mi sembra veramente troppo.

CONCLUSIONI DEI COMMENTI SULLA PUBBLICITÀ FINANZIARIA

Il principio di questo articolo sulla pubblicità finanziaria è quello di ragionare con la propria testa sul bombardamento quotidiano che riceviamo sui social.

Molte di questi servizi o prodotti proposti possono sembrare utili perché sono presentate pubblicitariamente per soddisfare un bisogno di cui non avete mai sentito la necessità.

Beh, se non ci avete pensato per anni forse, e dico forse, non vi serve ad un cazzo.

Per quanto riguarda gli ADS fuffaguru riderne è un semplice piacere giornaliero. 

Se vuoi leggere altri articoli vai sulla WikiCafona, seguimi su Twitter o Telegram. Puoi sostenere Finanza Cafona economicamente acquistando su Amazon, facendo una donazione con Ko-fi o usando i miei codici Fintech:

  • AMERICAN EXPRESS: 5% di cashback sugli acquisti per 6 mesi richiedendo la Blu American Express con questo link
  • TRADING212: Un azione gratis fino a 100€ di valore iscrivendovi e effettuando un primo deposito. Segui questo link
  • CURVE: Ottieni 5£ in regalo dopo 5 transazioni da 5£
  • VIVID MONEY: conto e carta gratuiti, 40€ di cashback in regalo e 0,5% di cashback sempre

FONTE IMMAGINE: PIXABAY