E’ incredibile che nel 2020 si debba scrivere un articolo così ma, a quanto pare da recenti studi, l’educazione finanziaria degli italiani è pari solo a quella di un particolare tipo di animale:

Ed è per questo che mi trovo a scrivere un articolo su una cosa BASILARE: la differenza tra saldo contabile e saldo disponibile.

Se aprite il vostro home banking, controllate la vostra carta prepagata o la vostra banca fintech troverete sempre questa distinzione. E la differenza è molto semplice.

  • Il saldo contabile è la somma/sottrazione di tutte le operazioni in entrata e in uscita su un vostro conto corrente entro una certa data. In generale fa riferimento al giorno in cui la banca registra l’operazione.
  • Il saldo disponibile è l’effettiva cifra che avete a disposizione. Il saldo disponibile indica il giorno in cui quel denaro è stato accreditato ed è effettivamente spendibile per comprare beni servizi con la con la carta di debito, quanto massimo possiamo ritirare allo sportello, di quale cifra massima possiamo fare un bonifico, etc.

Questa differenza succede perché il saldo contabile registra più velocemente il deposito di assegni, fidi e finanziamenti vari, mentre il saldo disponibile aggiorna più velocemente le transazioni sulla carta di debito.

Tutto chiaro?

Se vuoi leggere altri articoli vai sulla WikiCafona, seguimi su Twitter o Telegram. Puoi sostenere Finanza Cafona economicamente acquistando su Amazon, facendo una donazione con Ko-fi o usando i miei codici Fintech:

  • AMERICAN EXPRESS: 5% di cashback sugli acquisti per 6 mesi richiedendo la Blu American Express
  • VIVID MONEY: conto e carta gratuita, ricchi cashback, 3 mesi prime gratis, 20€ in regalo dopo una spesa di 20€
  • YAP: 50€ di cashback sugli acquisti con il codice VITTORIOSIM
  • CURVE5€ alla prima transazione con il codice GDP4LQVE 
  • SATISPAY: 2€ gratis con il codice VITTORIOSIMONE