Una guida al funzionamento della pre autorizzazione sulla benzina e sugli addebiti di 100 euro sulla carta è uno di quei classici post in cui gli amici mi dicono:

"Ma perché l'hai fatto?"

Gli rispondo malamente e dopo averli menati (questo a prescindere dalla domanda) gli rispondo che lo faccio per un motivo semplice: è una delle domande più gettonate in tutte le community delle fintech Italiane. E questo che si parli Yap, Hype sino a Revolut o N26.

La mia natura markettara brama di rispondere a domande come “è possibile fare rifornimento con la carta” e “perché mi arriva una notifica quando lo faccio al self service?”, quindi vi fornisco le risposte a questi arcani.

rifornimento carburante revolut e n26
E c’è una ragione sul motivo di tanti dubbi sulla pre autorizzazione della rifornimento benzina.

Le carte di debito delle banche italiane sono generalmente emesse dalla stessa banca (anche se la cosa sta cambiando) e quindi lo storno avviene subito.

Per le fintech però si hanno in mano delle carte di pagamento e per poterle usare nei distributori di benzina è necessaria una pre autorizzazione: un addebito di 100€ sulla come check prima di procedere al rifornimento.

Questi soldi vi vengono stornati in pochi giorni ma può essere una bella scocciatura se siete tirati con il vostro budget.

COME FUNZIONA LA PRE AUTORIZZAZIONE BENZINA PER IL RIFORNIMENTO CARBURANTE

Se la carta di debito è emessa dallo stesso istituto bancario o dalla vostra fintech il processo è molto semplice: ficcate la carta e ciao.

Le cose cambiano invece se la carta è emessa da un’altra azienda (come quelle Nexi), se avete la carta di una Fintech oppure se fate il rifornimento carburante oltre l’orario lavorativo al benzinaio self service.

Se siete in questa condizione è il caso che seguiate come funziona il processo della pre autorizzazione sulla carta.

1. PRE AUTORIZZAZIONE BENZINA

Il distributore di carburante invia una richiesta alla fintech o banca per capire quanto denaro è presente sulla carta

Generalmente questo è un addebito di 100€ o di 101€, per carte ricaricabili come Yap invece basta qualsiasi cifra. Se la finta transazione dimostra che non avete abbastanza saldo sul conto beh non potete fare benzina.

Altrimenti questo centone viene lasciato in “pending”.

2. TRANSAZIONE IN PENDING

I 100€ vengono bloccati sulla vostra carta ma il saldo non viene effettivamente scalato dal vostro credito. È questa la differenza tra saldo disponibile e saldo contabile

A questo punto siete autorizzati a fare benzina ma dovete avere 100€ + il denaro per fare il rifornimento altrimenti la transazione non verrà eseguita.

La pre autorizzazione è una doppia assicurazione per l’esercente: controlla se avete il saldo e rimanendo attiva per qualche giorno evita che facciate magagne fiscali andando in rosso sul saldo. Trattenendo i soldi saprà che verrà pagato a prescindere di dove andrete ad ammazzarvi.

Se quindi siete troppo poveri non fate benzina alla macchinetta del self service oppure utilizzate un’altra carta!

Il rischio è appunto quello di avere 100€ bloccati provvisoriamente, di non mettere il carburante nella vettura e soprattutto di essere scomunicati da diverse chiese e religioni nel mondo a causa di creativi anatemi.

3. STORNO DELL’ADDEBITO 100 EURO BENZINA

Come detto il famoso addebito di 100€ è solo un blocco momentaneo.

I vostri soldi ci sono ancora, non ve li ha presi nessuno ma necessitano di essere stornati dall’esercente del benzinaio. Sono in un limbo bancario e necessitano di qualcosa che li liberi, confermando il decadimento della transazione.

In generale lo storno avviene:

  • Nei giorni lavorativi
  • Viene stornato a mano dal proprietario della stazione di benzina
  • La transazione decade automaticamente dopo 7 giorni

In alcune app bancarie trovate questa transazione nella lista dei movimenti, in altre no.

Se quindi fate benzina all’una, quando non ci sono gli omini, è molto probabile che la pre autorizzazione benzina venga annullata già alle 15, quando questi ultimi tornano a lavorare.

Nell’ipotesi di aver usato il benzinaio self service di venerdì notte è molto probabile che la cifra verrà stornata il lunedì mattina, cioè quando i dipendenti torneranno alla pompa.

In alcuni casi però i proprietari della pompa se ne fottono. Non annullano manualmente la transazione e voi siete costretti ad aspettare la decadenza della transazione (circa 7 giorni).

Insomma al massimo la pre autorizzazione benzina dura i 7 giorni prima della decadenza.

4. RIFORNIMENTO CARBURANTE E SCONTRINO

Al netto del pistolotto di prima ora potete fare benzina, posare la pompa nell’apposito alloggio e ricevere lo scontrino del rifornimento.

A questo punto in app vi apparirà la transazione che avete effettuato, cioè i veri e propri soldi che vi vengono presi dalla carta.

In parole povere la vostra spesa e l’equivalente della benzina comprata.

Sti soldi scordateli che vi vengano stornati. Altrimenti sarebbe un mondo meraviglioso fatto di unicorni magici e io avrei Tudor Black Bay su tutto il braccio.

DOMANDE E RISPOSTE COMUNI ALLA PRE AUTORIZZAZIONE BENZINA

IL BENZINAIO SELF SERVICE E PRE AUTORIZZAZIONE, CHE SUCCEDE?

La macchinetta del benzinaio self service effettua sempre la pre autorizzazione quindi seguite le regole all’intero dell’articolo per capirne il funzionamento.

PRE AUTORIZZAZIONE, QUALI SONO I TEMPI DELLO STORNO?

Come spiegato nell’articolo i tempi dello storno dipendono se la transazione viene annullata dalla pompa di benzina, in quel caso sono brevi, altrimenti bisogna aspettare almeno 7 giorni affinché il movimento decada automaticamente.

IL PAGAMENTO BENZINA CON CARTA PREPAGATA È UN PROBLEMA?

Generalmente un pagamento della benzina con la carta prepagata non è un problema. Affinché tutto avvenga correttamente però devi avere nel saldo almeno 100€ di pre autorizzazione più il denaro della benzina che vuoi fare. Nel caso paghi al POS del distributore invece non esiste pre autorizzazione.

PERCHÉ CAPITANO PROBLEMI AL RIFORNIMENTO CARBURANTE CON YAP, N26, REVOLUT, VIVID MONEY

Ora vi è chiaro cosa succede con la vostra fintech quando fate un rifornimento carburante? E capite il perché dei tanti problemi che possono capitare?

La pre autorizzazione è una rottura ma il problema non è tanto della vostra carta quanto della pompa di benzina in sé.

Spesso si tratta di sistemi vecchi, di dipendenti pigri oppure di sfiga generale. Se poi siete soliti fare benzina al self service o negli orari di chiusura ci mettete voi il carico da novanta!

Non vi preoccupate.

Nel giro di un paio di ore o al massimo di giorni si risolve tutto.

L’ipotesi di un problema più grave però può sempre accadere. È raro ma potrebbe succedere e io sono sempre un tipo previdente e cinico.

Vi consiglio di conservare sempre lo scontrino del distributore per avere prova della transazione e per chiamare l’attività in caso di emergenza. Se poi state facendo i solchi al pavimento di casa chiamate la banca (o una Fintech a questi i contatti del servizio clienti) per farvi ripetere esattamente quello che vi ho spiegato io.

Detto ciò potete fare benzina consapevoli di come funziona il sistema. Ma i guai con le fintech non sono finiti.

Spesso ci sono diversi problemi con l’accredito ricorrente come con l’ operatore telefonico oppure perché viene rifiutato il mandato SDD. Trovate la soluzione al problema con le domiciliazioni o gli SDD in questo approfondimento.

Ah, se vuoi risparmiare sulla benzina qua trovi un po’ di trucchi per avere sconti carburante.

Puoi sostenere il blog spammandomi ovunque, seguendomi su Twitter o Telegram o iscrivendoti alla Newsletter. Se invece vuoi mostrare il tuo apprezzamento in altra maniera acquista su Amazon da questo link o usa i miei referral:

  • NEN: 48€ di sconto su ogni fornitura di luce e gas, 96€ se fate la combo usando il codice promo NeN SCONTOCAFONE48
  • CURVE: 1% di cashback su tutte le spese aprendo un nuovo account da questo link ed effetuando almeno 5 transazione da 2£
  • BBVA: 10€ all’iscrizione dopo una prima transazione con carta, 10€ per domiciliazione, 4% di cashback sulle spese, 4% di interessi su liquidità. Qui per il codice promozionale.
  • CREDEM: Apri un conto utilizzando il codice promozionale CREDEM100 e spendi almeno 200€ al mese con la carta di debito per ricevere fino a 100€ di buoni amazon
  • CREDIT AGRICOLE: Fino a 100€ di buoni Amazon aprendo un nuovo conto e usando la carta VISA. Clicca qui per capire come funziona la promo.
  • AUDIBLE: 30giorni di abbonamento gratuito ai nuovi iscritti
  • THE FORK: Apri un profilo, fai una prenotazione e usa il codice sconto 84530FDA per ricevere 2000 YUMS in regalo, pari a 50€ di sconto

Sull'autore

FinanzaCafona

Founder & Editor

Sono un povero come te che scrive la maggior parte degli articoli di questo blog. Non mi dare troppo retta perché sono un fesso senza studi economici o finanziari però, se vuoi, puoi amarmi.

Guarda tutti gli articoli