Ci credete se vi dico che in due settimane ho fatto 400 euro di vendite su Wallapop?

Un app di cui vedevo la pubblicità online e dicevo “è talmente insopportabile che non la scaricherò mai”. E invece è davvero una svolta.

Quindi, dopo avervi spiegato come vendere mobili al Mercatino dell’usato oggi vi spiego come lucrare sui regali natalizi di merda che avete ricevuto e svuotare la vostra casa guadagnando qualche soldino.

come usare wallapop per vendere oggetti usati

Sono molto attento alla privacy e vi parlo poco di me. Quindi non vi ho minimamente accennato al fatto che ho fatto un trasloco.

Ma mai mai eh, quindi il tema di oggi potrà un po’ sorprendervi.

Ma prima passiamo a una “piccola premessa” sul perché vendere oggetti usati e fare un po’ di pulizia di casa.

IL PESO DEGLI OGGETTI INUTILI

Ho fatto il trasloco andando ad abitare in una casa dei parenti della mia fidanzata.

Una casa piena di oggetti e di ricordi che si sono stratificati nel corso di diversi decenni.

L’appartamento era invaso di roba e per renderla abitabile ho fatto due cose:

  • Buttare roba
  • Usare una delle stanze come deposito per rendere il resto della casa vivibile 

Abbiamo buttato 40 sacchi condominiali di cianfrusaglie ma alcune cose necessitavano di una revisione parentale quindi abbiamo usato una delle stanze come deposito in attesa di giudizio.

Una faticaccia che mi ha fatto pensare a diverse cose, tra cui:

Quanto spazio occupano gli oggetti che abbiamo in casa?

Mi sono messo a fare i conti.

La magione di cui vi ho parlato è grande circa 115mq e la stanza deposito è di 15mq.

Quindi circa il 10% dello spazio totale è destinato a oggetti inutili. Questo senza considerare gli altri oggetti sparsi per la casa di cui faremmo volentieri a meno, eh!

Alche mi son detto:

Quanto costa lo spazio occupato dagli oggetti sul valore della casa? 

Bene.

L’appartamento vale circa 350.000 mila euro e in affitto lo pagheremmo almeno 1100€ al mese.

Considerando che 15mq di casa sono inutilizzabili in quanto deposito, il calcolo sul valore dell’immobile è presto fatto:

350.000€ / 115 mq * 15mq = 45.652€

Praticamente vi comprate un garage.

Se invece consideriamo il costo dell’affitto:

Al mese: 1100€ / 115 mq * 15 mq = 143€

All'anno: 143€ * 12 mesi = 1721€

In sostanza ogni anno vi paghereste tutte le bollette della luce e del gas oppure un Macbook pro.

Ripeto: sto parlando solo di una parte degli oggetti presenti in casa.

Pensate alla vostra casa e allo spazio che state pagando per contenere roba inutile.

Superato l’infarto?

Ecco, allora avete capito perché oggi vi parlo di come funziona Wallapop.

COSA È WALLAPOP

Wallapop è famosa per una delle più insopportabili pubblicità televisive mai ideate dalla mente umana:

Proprio a causa di questo suicidio di marketing ho evitato di scaricare l’app e ho optato per altri mezzi di vendita online.

Due mesetti fa però guardavo un video del giornalista tech Riccardo Palombo in cui parlava della piattaforma e degli affari che ha chiuso. Preso atto di come funziona Wallapop e fidandomi di Palombo ho scaricato l’app.

Ho messo in vendita qualche oggetto usato… e cazzo! 400€ euro in 2 settimane!

E non con roba di pregio ma con una serie di giochi e oggetti sepolti in casa e nei meandri della cantina.

Spesso in poche ore dall’annuncio erano già impacchettati e pronti a essere spediti, ma come è possibile?

DA DOVE SPUNTA L’APP DI WALLAPOP?

Wallapop, da quando ho capito, è una piattaforma di vendita online spagnola che ha aperto anche al mercato italiano e portoghese e sta espandendosi in Europa.

Ha un’impaginazione degli annunci molto simile al feed di Instagram ricalcando quando già fatto da Depop e Vinted.

come funziona wallapop
In alto potete cercare per categoria

A differenza delle app già citate Wallapop ha sia un app che un sito online quindi potete consultare le vostre vendite ovunque.

La cosa che veramente mi ha impressionato di questa app è come risolve una serie di problemi molto comuni per le trattative in UE:

  • Lingua
  • Costi di spedizione
  • Rischio di truffe

Wallapop risolve magistralmente tutti questi problemi attraverso una piattaforma centralizzata che segue il cliente (nonostante l’assistenza assente) dalla fase di acquisto e vendita sino al feedback finale. 

Insomma una buona app che vi permette di allargare la platea di acquirenti.

Ma come funziona Wallapop? Beh, conviene che vi faccia un esempio!

WALLAPOP COME FUNZIONA LA VENDITA DI UN OGGETTO

Diciamo che volete sbarazzarvi di un po’ di monnezza e vendere il vostro vecchio Furby:

C’è qualche pazzo che ha ancora in casa questo abominio degli anni ’90. Ed essendo una cosa indegna ci sarà anche qualcuno che se lo vuol comprare.

La legge delle vendite è assoluta:

Se è una merda la vendete. Se pensate valga la tenete nel cassetto per 3 anni.

Vabbè, ma come funziona Wallapop e come si vendono gli oggetti?

Aprite l’app, inserite un nuovo annuncio e selezionate la categoria del vostro oggetto demoniaco:

come fare una vendita con wallapop

Compilate i dati, inserite le foto e pubblicate l’annuncio. Potete modificare le informazioni e completare i dati quando volete, compreso cambiare il prezzo.

Se siete fortunati qualcuno vi chiederà in chat maggiori informazioni (o uno sconto)… ma come si risolve il problema della lingua?

Su Wallapop è integrato un traduttore automatico sia per gli annunci che per la chat, quindi potrete parlare con Jesus di Mallorca senza troppo sforzo e scrivendo in italiano:

chat traduttore automatico vendita online app
Fare il simpatico anche con gli spagnoli

Siete stati convincenti e Jesus ha fatto il suo acquisto, per bloccare l’oggetto effettua subito il pagamento.

Ma su Walllapop come funziona il pagamento? 

Jesus potrà pagare il vostro schifo o con il credito del suo Wallet di Wallapop (accumulato tramite altre vendite) oppure pagando tramite carta o il conto corrente associato alla registrazione.

Oltre a pagare, il vostro acquirente dovrà scegliere la spedizione. In Italia Wallapop si appoggia a Poste Italiane e a Bartolini.

Nel primo caso dovrete consegnare il pacco alle poste, nel secondo a un punto di ritiro. Se siete un compratore invece potete farvelo mandare dove vi pare.

Le spese della spedizione sono sempre a carico di chi compra e sono piuttosto modeste (ho calcolato circa 5€ per la maggior parte dei pacchi). Potete risparmiare sulla spedizione mandando il pacco a un punto di ritiro o beccandovi 4€ con il mio referral.

Ok, forse vi sto mettendo un po’ di confusione interna, quindi ricapitoliamo:

  • Wallapop permette di acquistare in Spagna e in Italia
  • Venite pagati tramite carta, conto o credito e i soldi finiscono nel vostro Wallet
  • Si può spedire solo tramite app e i costi di spedizione sono bassi

L’ultimo punto è importante perché Wallapop così sa dove è il pacco, può controllare meglio i furbetti e … ed è la sua fonte di guadagno visto che non ci sono commissioni o abbonamenti.

La spedizione tramite app è l’unico modo per comprare e vendere. Chiunque faccia proposte alternative viene braccato come i nazisti in Inglourious Basterds. 

spedizioni con app wallapop vendita oggetti usati
L’odore di CIA e Rottweiler al mattino… mmmm!

Avete venduto a Jesus il vostro furby, mo’?

In pochi secondi dalla conferma vi verrà inviata un’etichetta di spedizione. Voi fate il pacco, stampate questa bolla e l’appiccicate sul pacco che andrete a consegnare al punto di ritiro prescelto.

Aspettate che il pacco arrivi a destinazione e… i soldi!

I vostri guadagni non entrano subito nel vostro portafoglio ma rimangono in un limbo in attesa che il compratore riceva il pacco. Quest’ultimo ha poi 48 ore per confermare se il pacco sia in ordine o gli abbiate dato una sola inviandogli un tamagochi.

Se non fornisce un feedback entro 2 giorni la transazione è automaticamente classificata come validata: il compratore non può pretendere più nulla e voi avrete i soldi che saranno accreditati nel Wallet Wallapop.

Lo stesso vale per il feedback! Molto spesso su Ebay capita che la gente non lo metta per pigrizia, su Wallapop se uno vuole può scriverla se non lo fa la piattaforma mette 5 stelle di default.

Ma ora come sposto i soldi guadagnati?

Beh, avete diverse scelte:

  • Potete lasciarli nel wallet di Wallapop per fare nuovi acquisti
  • Fate un bonifico sul vostro conto (circa 2 giorni di attesa)

S’est finì!

FAQS E RISPOSTE RAPIDE SU COME FUNZIONA WALLAPOP

COSA SI PUÒ VENDERE?

Potete vendere tutti i vostri oggetti usati di qualsiasi categoria merceologica. Al netto di questo il marketplace è molto forte sull’informatica, oggetti e gadget tech.

QUALI SONO I COSTI?

L’app non prevede un canone mensile o annuale e non ci sono commissioni sull’acquisto, sulla vendita o sul ritiro del denaro guadagnato dalle vendite. A carico del compratore c’è sempre il costo della spedizione e, in alcuni casi, l’assicurazione sulla merce.

QUAL’É LA DIFFERENZA TRA VINTED E WALLAPOP

La differenza tra wallapop e vinted è poca. Sono app che funzionano in maniera simile anche se Vinted ha qualche costo extra. In generale la prima app è migliore per vendere prodotti informatici o elettronici, Vinted per l’abbigliamento.

QUALI SONO I COSTI DI SPEDIZIONE DI WALLAPOP?

I costi di spedizione variano a seconda di: peso e grandezza oggetto, dove viene ritirato il pacco (a casa costa di più, meno in un punto di ritiro Poste o Bartolini) se nazionale o europea. In generale il costo di spedizione Wallapop è tra i 5€ e i 10€.

COME SPEDIRE UN PACCO CON WALLAPOP?

Effettuata una vendita verrà generata una bolla di trasporto da attaccare al proprio pacco. Questo dovrà essere consegnato al corriere (Poste o Bartolini) nel punto di ritiro più vicino a casa vostra. Dateglie e… fine!

COME PARLARE CON L’ASSISTENZA DI WALLAPOP?

Se non volete perdere tempo con le faqs e le inutili risposte dell’assistenza Wallapop in app scrivete una mail a assistenza@wallapop.com. C mettono un po’ a rispondere ed è un servizio che devono migliorare ma vi aiutano.

WALLAPOP O WOLLAPOP?

Si chiama wAllapop con la A, santa pace

CONCLUSIONI RECENSIONE WALLAPOP E COME FUNZIONA

Starete pensando meglio se è Wallapop o Vinted, veh?

Al netto dell’urto umano delle due pubblicità sono due app simili nelle funzionalità e sicuramente tra le migliori siti di vendite online.

Wallapop però mi ha sorpreso davvero tanto.

Non gli davo un centesimo, non ha costi di commissioni, il sistema è intelligente e ci ho fatto diversi centoni addirittura vendendo alcuni oggetti in poche ore (mai successo). Inoltre l’app è perfettamente in regola con la nuova normativa DAC7 per la vendita di oggetti usati.

Rispetto a Vinted, che è forte sull‘abbigliamento, l’app di vendita spagnola è più orientato ai prodotti tech e informatici ma mi sembra più convincente.

Non è comunque esente da difetti. Ad esempio non ho ancora capito come contattare l’assistenza e le FAQS non funzionano (AGG. ora vanno)

Nella mia esperienza non ho mai avuto problemi ma farebbe piacere trovare delle risposte. 

Puoi sostenere il blog spammandomi ovunque, seguendomi su Twitter o Telegram o iscrivendoti alla Newsletter. Se invece vuoi mostrare il tuo apprezzamento in altra maniera acquista su Amazon da questo link o usa i miei referral:

  • NEN: 48€ di sconto su ogni fornitura di luce e gas, 96€ se fate la combo usando il codice promo NeN SCONTOCAFONE48
  • CURVE: 1% di cashback su tutte le spese aprendo un nuovo account da questo link ed effetuando almeno 5 transazione da 2£
  • BBVA: 10€ all’iscrizione dopo una prima transazione con carta, 10€ per domiciliazione, 4% di cashback sulle spese, 4% di interessi su liquidità. Qui per il codice promozionale.
  • CREDEM: Apri un conto utilizzando il codice promozionale CREDEM100 e spendi almeno 200€ al mese con la carta di debito per ricevere fino a 100€ di buoni amazon
  • CREDIT AGRICOLE: Fino a 100€ di buoni Amazon aprendo un nuovo conto e usando la carta VISA. Clicca qui per capire come funziona la promo.
  • AUDIBLE: 30giorni di abbonamento gratuito ai nuovi iscritti
  • THE FORK: Apri un profilo, fai una prenotazione e usa il codice sconto 84530FDA per ricevere 2000 YUMS in regalo, pari a 50€ di sconto

Sull'autore

FinanzaCafona

Founder & Editor

Sono un povero come te che scrive la maggior parte degli articoli di questo blog. Non mi dare troppo retta perché sono un fesso senza studi economici o finanziari però, se vuoi, puoi amarmi.

Guarda tutti gli articoli