Tutti i liberi professionisti con una partita iva sanno che esiste un momento magico alla fine di un duro lavoro: fare la fattura.

È un momento incredibile che segue immediatamente l’ansia di non essere pagati ed è pari solo alla gioia di vedere entrare il bonifico sul proprio conto corrente.

Chiaramente è una felicità effimera e quando uno si rende conto di quanto sono alte le tasse sulla partita iva vieni subito riportando alla sensazione che caratterizza i liberi professionisti: il suicidio.

Ma come si fa una fattura per il regime dei minimi o per il regime forfettario?

 

come fare una fattura con forfettario
 

Miei cari turisti del libero professionismo, non vi preoccupate. Ci penso io.

E non mi dovete neanche pagare, però se volete iscrivervi a Yap col il mio codice promo sareste meravigliosi per una volta nella vostra povera vita. 

Lo schema di massima per fare correttamente una fattura con la partita iva è questo:

 
fattura modello regime forfettario
 

Questo è lo schema di massima e vale se siete un regime forfettario o dei minimi e lavorate nel mondo dei lavoratori dello spettacolo.

Ma non vi preoccupate, ho preparato anche il modello per quelli che sono soggetti a INPS.

Qui trovate il modello da scaricare per le partite iva ENPALS

Qui il modello da scaricare per le partite iva soggette a INPS 

Scaricate il file, compilate il documento con le vostre informazioni e inserite la cifra che vi deve essere retribuita. Al resto ci pensa la formula.

Puoi sostenere il blog spammandomi ovunque, seguendomi su Twitter o Telegram o iscrivendoti alla Newsletter. Se invece vuoi mostrare il tuo apprezzamento in altra maniera acquista su Amazon usando questo link od usa i miei codici Fintech:

  • BLU AMERICAN EXPRESS: 5% di cashback sugli acquisti per 6 mesi richiedendo la Blu American Express
  • BBVA: 10% di cashback il primo mese, 1% per un anno e 20€ in regalo dopo una transazione da 5€
  • PAYBACK AMERICAN EXPRESS: 12000 punti payback in regalo dopo una spesa di 1000€ in 3 mesi