Belli miei! E’ da tempo che volevo scrivere un articolo sul conto di deposito, uno strumento finanziario estremamente semplice e tra i più sicuri in assoluto per investire (o almeno per non far marcire) i propri risparmi.

Vi ho già accennato a come non pagare il bollo sul conto deposito ma credo sia necessario andare a fondo e parlare meglio di questo prodotto.

Ma, in un misto tra pigrizia e poca competenza sul tema, ho deciso di non scrivere direttamente io l’articolo e far parlare qualcuno di più esperto. Ho infatti contattato Lorenzo, autore di un libro dedicato unicamente al tema Conti deposito, che oggi ci spiegherà cosa sono e come funzionano.

Passo la palla a Lorenzo, voi prendete carta, penna e dindarolo!

come funzionano i conti deposito fca bank

CHE COS’È UN CONTO DI DEPOSITO?

Il conto deposito non è altro che un conto corrente con limitate funzionalità con l’unico scopo di fruttare interessi in base alla quantità di denaro depositato sopra.

COME FUNZIONA?

Ci sono 2 tipologie di conto di deposito:

  • Libero: puoi prelevare / depositare il denaro quando vuoi.
  • Vincolato: puoi prelevare / depositare il denaro solo dopo x tempo.

In caso di necessità il conto deposito vincolato può essere svincolato anticipatamente, talvolta su pagamento di una penale o a seguito di rinuncia di una parte (o tutti) gli interessi maturati sino a quel momento.

I conti deposito svincolabili sono un ibrido tra il libero e il vincolato, ogni banca o gestore ha le sue peculiarità, quindi leggete sempre attentamente il foglio illustrativo.

MEGLIO UN CONTO DEPOSITO VINCOLATO O LIBERO?

Dipende dalle esigenze:

  • Libero: se sei uno spendaccione.
  • Vincolato: se sei un tirchio di merda (come me).

I conti deposito vincolati hanno generalmente un tasso di interesse maggiore rispetto a quelli liberi. Nulla ti vieta di averli di entrambe le tipologie (e magari più d’uno) e gestire in modo più smart le tue esigenze.

QUALI SONO I COSTI?

La stragrande maggioranza dei conti di deposito non hanno nessun costo di gestione particolari (come nei casi delle polizze vita o fondi di investimento), salvo chiaramente la ritenuta fiscale e l’imposta di bollo presente su tutti gli strumenti di investimento ordinari.

Ricapitolando i costi di gestione sono a 0 ma dovete considerare i seguenti costi:

  • Ritenuta fiscale: 26% al momento della riscossione degli interessi, sempre obbligatoria. In genere questa tassa è nota come capital gain.
  • Imposta di bollo: 0,2% al momento del periodo di rendicontazione, talvolta azzerabile.

COME AZZERARE L’IMPOSTA DI BOLLO SUL CONTO DEPOSITO 

A volte è possibile azzerare, legalmente per l’amor di dio (baciamo le mani) l’imposta di bollo.

  • Pagata dalla banca: in alcuni conti di deposito è la banca che si occupa di pagare l’imposta di bollo per voi.
  • Salto della quaglia: spostare il denaro su qualche altro conto corrente/deposito diverso, prima del periodo di rendicontazione.

QUALI RISCHI CI SONO?

Come tutti gli strumenti di investimento, anche questo ha dei rischi:

  • Default della banca: come praticamente tutti gli strumenti di investimento se la banca fallisce tu perdi il tuo denaro, nel caso del conto di deposito però (come altri strumenti) questo rischio è azzerabile grazie a Fondo Interbancario di Tutela Dei Depositi (FTID) o fondo simili, che ti tutelano nel caso di depositi inferiori a € 100.000. In sostanza vale la stessa normativa per il fallimento delle banche.
  • Inflazione svantaggiosa: Se tieni € 1.000 in un conto deposito al tasso di interesse dell’1% annuo per 3 anni e l’inflazione è 2% annuo, non guadagnerai nulla e anzi ci perderai, va da sé che (come altri strumenti finanziari, i.e. obbligazioni, polizze etc) è uno strumento sensibile all’inflazione. E’ anche vero che perderesti ancora più soldi a lasciare il tuo denaro liquido sul conto corrente.
  • Penali sui vincoli: Se sottoscrivi un conto deposito vincolato per 3 anni e dopo 1 settimana ti rendi conto di aver fatto una cavolata per riavere indietro i tuoi soldi indietro (e non dopo i 3 anni come avevi firmato) potresti dover pagare delle penali, costanti o in percentuali alla somma vincolata, generalmente l’1% del capitale. A volte una volta vincolata tale somma non è mai possibile svincolare anticipatamente. Leggete sempre bene il foglio illustrativo.

COME SI CALCOLANO I RENDIMENTI DI UN CONTO DEPOSITO?

Usa un po’ di matematica: Uno dei vantaggi del conto di deposito (così come le obbligazioni) è che ti permette di calcolare quando guadagnerai.

Dato che conosci il capitale, tasso di interesse e la durata basta fare una semplice operazione matematica per scoprire quanto guadagnerai:

 

Esempio: capitale € 1.000; tasso di interesse (lordo) 2%; durata 2 anni.

Il 2% lordo diventa 1,48 netto. Il 1,48% di € 1.000 per 2 anni è € 29,6. Sottrai lo 0,2% annuo (imposta di bollo quando obbligatoria) e diventa € 25,6.

Risultato: dopo 2 anni avrai € 1.025,6 chiaro no?

QUAL È IL MIGLIOR CONTO DEPOSITO IN ITALIA?

Non esiste un miglior conto deposito in senso stretto, ogni prodotto finanziario deve essere tarato sulle vostre esigenze e orizzonte temporale di investimento.

Detto ciò in Italia quasi tutte le banche propongono conti deposito e poi ci sono alcune società che operano solo in questo settore. In generale, al netto delle promozioni, le più performanti e sicure sul mercato sono (tassi a marzo 2021):

I tassi possono cambiare in ogni momento, quindi prendete le percentuali con le pinze!

SFRUTTA LE PROMOZIONI SUI CONTI DEPOSITO

A volte gli istituti di credito fanno particolari promozioni sui tassi di interesse relativo ai vincoli per i conti di deposito vincolati.

Tutto sta nel tenerle d’occhio e al momento giusto sottoscrivere il vincolo. Fate attenzione però!

In genere le banche fanno promozioni tipo “Conto Deposito vincolato a 6 mesi con 1% di interesse lordo annuo”, cosa vuol dire questo? Che nei sei mesi di deposito guadagnerai solo lo 0,5%, non l’1%!

HAI ALTRI DUBBI? LEGGI IL MIO LIBRO SUI CONTI DEPOSITO!

Come abbiamo visto i meccanismi del conto deposito sono tutto sommato semplici.

E’ infatti il prodotto finanziario più accessibile e sicuro per cominciare ad investire. Ma, come tutto quello che riguarda il denaro, bisogna fare attenzione e conoscere il prodotto finanziario.

Per questo ho scritto questo libro sui conti deposito quindi se cerchi approfondimenti, strategie e consigli per ridurre i rischi e massimizzare i rendimenti del tuo conto deposito puoi acquistarlo su Amazon:

Se vuoi leggere altri articoli vai sulla WikiCafona, seguimi su Twitter o Telegram. Puoi sostenere Finanza Cafona economicamente acquistando su Amazon, facendo una donazione con Ko-fi o usando i miei codici Fintech:

  • AMERICAN EXPRESS: 5% di cashback sugli acquisti per 6 mesi richiedendo la Blu American Express
  • VIVID MONEY: conto e carta gratuita, ricchi cashback, 3 mesi prime gratis, 20€ in regalo dopo una spesa di 20€
  • YAP: 10€ di cashback sugli acquisti con il codice VITTORIOSIM
  • CURVE5€ alla prima transazione con il codice GDP4LQVE 
  • SATISPAY: 2€ gratis con il codice VITTORIOSIMONE

FONTE IMMAGINE: Ken Teegardin, Flickr, https://www.flickr.com/photos/teegardin/6093700157