Chi è che ha cambiato la copertina originale sulle differenze tra PIC e PAC?

Ora voglio sapere chi è il simpaticone che ha hackerato il blog e ha messo come immagine di copertina la bambina della pubblicità anni ’80, avanti fatevi sotto!

Ma dove sta il rispetto in chi cerca di decaprizzarvi ogni giorno?

Vabbè, finiamola di pensare a delle bambine tossicodipendenti che si fanno le pere e andiamo al core dell’articolo di oggi: il PIC e PAC non sono due personaggi dei cartoni animati ma sono due modalità di investimento ed è fondamentale conoscerle, pronti?

pic e pac investimento

Basta co’ ste cazzo di infermiere e di siringhe!! E che cazzo!

COSA È IL PIC

PIC è l’acronimo di Piano di investimento capitale e consiste nell’investire, in un unica soluzione, tutto il proprio capitale (o grosse somme di denaro) in prodotti finanziari.

Il PIC è per chi ha a disposizione una grossa eredità, ha acquisito grande liquidità o ha grandi risorse di capitale o, semplicemente, cerca un modo per investire la liquidità guadagnata nel corso della vita (ad esempio dopo la pensione).

E’ un modello efficace ma chi lo fa deve essere disposto a subire forti perdite. Investendo in un’unica soluzione può essere ottimo se si va incontro in un periodo di crescita economica o pessimo se si entra in un periodo di crisi.

Visto che nessuno di noi conosce il futuro non si può sapere il momento giusto in cui investire, bisogna accettare questi rischi collaterali.

In un periodo di investimento sul medio/lungo periodo comunque si ritorna sui valori medi e di conseguenza si andrà quasi sempre in pareggio. Considerate anche che, investendo da subito grandi cifre, si verrà sempre remunerati con i dividendi rilasciati dall’azienda. 

Questi dividendi poi potranno essere utilizzati per pagare le spese di tutti i giorni, pareggiare le perdite in borsa di una crisi economica o ancora potrebbero essere reinvestiti nel PIC.

COSA È IL PAC

PAC è acronimo di Piano di Accumulo Capitale, in questo caso il modello di investimento è differente: invece di investire in un’unica soluzione si investe periodicamente (ogni settimana o mese) per anni e anni.  

In questo modo il rischio di comprare ad un prezzo troppo alto si riduce e la media di acquisto si abbassa, rispetto al PIC però la remunerazione dei dividendi sarà più bassa in quanto il capitale si formerà col tempo e non darà i suoi frutti da subito.

Ma col tempo la rivalutazione del capitale e il reinvestimento dei dividendi daranno i loro risultati: grazie interesse composito!

Volete sapere di cosa è capace un PAC grazie all’interesse composito? Guardate cosa può fare con soli 50€ di versamenti al mese.

Visto che il 95% di voi non ha il culo parato molti di voi saranno “costretti” a utilizzare questo metodo. Non scoraggiatevi, ma abbiate le palle di essere costanti e rigorosi nel seguire quello modello di investimento.

IL PIC E IL PAC SONO IN CONTRASTO?

Ricapitolando:

  • PIC – Investimento di una grossa somma o in un’unica soluzione di una grossa quantità di capitale. Bisogna accettare il rischio di crisi cicliche, si hanno grandi introiti da dividendi.
  • PACInvestimenti periodici e costanti per un medio e lungo periodo di tempo.

Ma allora PIC e PAC sono in totale contrasto! Aut Aut!

No perchè i due modelli di investimento sono assolutamente conciliabili.

Nessuno vi nega di usarli insieme. Ad esempio potreste aver ricevuto una grossa eredità da giovani, Potete quindi investire tutta la cifra in titoli azionari o ETF ( seguendo quindi la strategia del piano di investimento capitale) e comunque decidere di continuare a investire regolarmente seguendo un modello PAC.

Alla fine, come diceva Hegel, tra tesi e antitesi vince la sintesi.

Se vuoi leggere altri articoli vai sulla WikiCafona, seguimi su Twitter o Telegram. Puoi sostenere Finanza Cafona economicamente acquistando su Amazon, facendo una donazione con Ko-fi o usando i miei codici Fintech:

  • AMERICAN EXPRESS (Browser): punti membership extra per le carte tradizionali o 5% di cashback per 6 mesi con una carta Blu American Express
  • VIVID MONEY (Link diretto): conto e carta gratuita, ricchi cashback, 3 mesi prime gratis, 10€ in regalo dopo una spesa di 20€.
  • YAP (iOS e Android): 50€ di cashback sugli acquisti con il codice VITTORIOSIM
  • CURVE (iOS e Android): 5€ alla prima transazione con il codice GDP4LQVE 
  • SATISPAY (iOS e Android): 2€ gratis con il codice VITTORIOSIMONE