Con la mia solita competenza economica cercherò di spiegarvi una sostanziale differenza: quella tra valore nominale e valore reale.

Visto che siete delle capre e io non sono un economista ve la spiegherò in maniera semplice e citando un mio maestro di vita:

 
valore nominale valore reale
 

Spesso questi due concetti vengono confusi e vengono usati in maniera sbagliata.

Anzi, essendo gli italiani degli ignoranti matematici (e tu per primo) pensano che sia la stessa cosa.

MA NON E’ COSI’

Il valore nominale è esattamente il valore del numero. Se tu prendi il numero 1000 il suo valore nominale è 1000. Punto.

Il valore reale invece è un’altra cosa: è il valore di quel numero rapportato alla realtà.

Queste due differenze sono importantissime in finanza perché determinano il potere di acquisto.

Il valore nominale di una banconota da 5€ è 5. Ma il valore reale di quella banconota cambia nel tempo perché a seconda di alcuni fattori (tra cui l’inflazione, l’aumento dei prezzi, etc).

Il valore reale insomma è il potere di acquisto.

Mettiamo conto che con 5€, che valgono nominalmente 5, puoi comprare 5 pere nel 2010.

Passa un anno e cambia la congiuntura economica: aumenta l’inflazione e le pere si trovano più difficilmente. Nel 2011 con un banconota da 5€ potrai comprare solo 4 pere.

La banconota da 5€ rimane sempre una banconota da 5€ (valore nominale) ma usandola comprerai meno beni (valore reale).

Come puoi farsi che il tuo potere d’acquisto rimanga stabile? Guadagnando di più o investendo.

Chiaro? Capito? Sei sicuro?

Nel caso scrivi nei commenti.

 

Puoi sostenere il blog spammandomi ovunque, seguendomi su Twitter o Telegram o iscrivendoti alla Newsletter. Se invece vuoi mostrare il tuo apprezzamento in altra maniera acquista su Amazon usando questo link od usa i miei codici Fintech:

  • BLU AMERICAN EXPRESS: 5% di cashback sugli acquisti per 6 mesi richiedendo la Blu American Express con questo link
  • PAYBACK AMERICAN EXPRESS: 12000 punti payback in regalo dopo una spesa di 1000€ in 3 mesi
  • TRADE REPUBLIC: Un’azione gratuita fino a 40€ se apri un account ed effettui il primo acquisto di uno stock
  • BUDDYBANK: 40€ in regalo se apri un conto e fai una transazione di almeno 5€ con la carta
  • CREDIT AGRICOLE: 25€ di buono regalo Amazon per apertura conto e fino a 100€ di cashback in buoni Amazon se richiedi una debit Visa
  • CURVE: Ottieni 5£ in regalo dopo 5 transazioni da 5£
  • BBVA: 10€ all’iscrizione + 10% di cashback il primo mese