Le rubrica di notizie random di Finanza Personale torna anche questo mese in tutto il suo furore cieco totalmente sgangherato.

Cominciamo subito che ho finito le premesse decenti dal secondo episodio nel lontano 1756.

1. IN 7 CITTA ITALIANE SU 10 GLI IMMOBILI PERDONO VALORE 

Una ricerca di Tecnocasa ha rivelato come negli ultimi 10 anni su dieci città italiane analizzate ben in 7 il valore degli immobili sia diminuito. In alcuni casi anche di molto.

Nella classifica solo gli appartamenti di Milano e Bologna hanno aumentato il loro valore mentre Firenze è a crescita zero. Il mercato di Genova ha perso oltre il 40%, Roma e Torino introno al 25%. E così via per le altre maggiori città italiane.

A mio modo di vedere le prospettive sono tutt’altro che rosee. Gli aumenti dei tassi dei mutui variabili, il blocco delle agevolazioni sulle ristrutturazioni e soprattutto i tanti cantieri con super bonus fermi da mesi stanno ulteriormente mettendo in crisi il mercato italiano. 

Perché vi dico questo?

Per sfatare ancora di più il mito del mattone investimento solido e poco volatile, un mito duro a morire ma che ogni volta prende pizze in faccia volanti.

2. CAMBIA LA FISCALITÀ SUGLI INVESTIMENTI? SI, NO, FORSE!

La fiscalità italiana sugli investimenti finanziari è un bordello colossale.

Ma davvero tanto eh! Il delirio vero è l’impossibilità di compensare minus e plusvalenze tra diversi strumenti.

È un argomento complesso e noioso quindi sappiate che da anni viene richiesta una razionalizzazione e semplificazione.

Sembrava fosse fatta con il governo Draghi ma poi è caduto, per fortuna quello di Meloni ha copiato a man bassa il progetto e da inizio agosto il parlamento ha votato la legge delega per normare la riforma.

I punti focali saranno eliminare la differenza tra redditi diversi e di capitale, riformare l’imposta sostitutiva sui rendimenti annuali dei fondi pensione, una modifica all’imposta di bollo e parecchia altra roba.

Per ora comunque non cambia un cazzo, il governo ha 24 mesi per provvedere a normare la riforma. Per maggiore informazioni consiglio l’articolo di Altroconsumo Investi.

3. IL MONDO CAMBIA, SEMPRE.

Con il classismo tipico di chi ha fatto le scuole a Roma Nord e il liceo ai Parioli da anni testo le persone per capire quanto siano svegli e se valga la pena parlarci o affrontare una discussione decente.

Potete sbraitare e pensare che sia uno stronzo quanto vi pare, non mi cambierete.

Ecco i miei 3 test più importanti:

A. SE SANNO MONTARE I MOBILI DI IKEA

Tutti i mobili di Ikea (eccetto le cucine) sono facili da montare. Le istruzioni sono dettagliatissime e addirittura le immagini delle viti sono in rapporto 1:1, basta appoggiarle sul foglio di carta per capire quali usare.

Chi non è in grado di montare un mobile di Ikea è incapace di seguire le regole, vuole fare di testa sua e pensa di saltare i passaggi per arrivare più velocemente al risultato.

Il top è quando dicono che le istruzioni sono fatte male o non capiscono le figure: un classico. La colpa è sempre degli altri.

B. INCAPACITÀ DI CAPIRE L’IRONIA E LE BATTUTE

Le battute o l’ironia è un tipo di linguaggio fatto a strati

Ogni layer ha un suo significato: c’è quello lampante delle parole in sé e poi ci sono vari sotto testi che fanno riferimenti a specifici riferimenti culturali.

Le battute più belle sono quelli con tanti strati perché sono “profonde”.

Dalla mia esperienza chi si offende alle battute sono quelli incapaci di comprendere un testo nella loro interezza (“analfabetismo funzionale”) e quelli enormemente egocentrici.

In quest’ultimo caso si parla di gente così tronfia da non riuscire ad astrarre il discorso da sé stessi “leggendolo” all’infuori di se. Meglio stare sul divano davanti alla tv che uscirci insieme.

C. CHI NON ACCETTA IL CAMBIAMENTO

Il terzo metodo è testare le persone sulla modernità.

Sono una persona diffidente e prima di urlare “eureka” a qualsiasi invenzione (come tutti i fessi su twitter con l’AI) voglio prima capirne le effettive capacità su un breve periodo.

Alla stessa maniera non sono un conservatore, anzi non li sopporto.

Peggio ancora i conservatori-tradizionalisti cioè quelle persone per cui ogni invenzione deve essere combattuta e in cui il mondo è sempre una stasi:

"Perché è sempre stato così"

Il mondo cambia sempre, in continuazione. 

È forse l’unica certezza dell’esistenza insieme alla morte. Battere i piedi, strepitare, avere paura e spaccare l’orologio per fermare il tempo non cambierà questo fatto.

Tutto ciò fa ancora più ridere quando questa difesa al tradizionalismo viene fatta da trentenni cresciuti riavvolgendo musicassette con una matita. Le stesse persone che ora girano con un Kindle grosso come un quaderno e che contiene il corrispettivo della Biblioteca di Alessandria.

E quindi? Niente, in realtà tutto sto bordello di considerazioni sono nate da questo post di Factanza sulle paure dell’uomo a causa delle nuove invenzioni:

4. MODIFICARE PDF CON DROPBOX

Se non volete spendere soldi per l’abbonamento di Adobe per modificare i file PDF o non vi convincono i software alternativi beh c’è una terza strada.

Da qualche mese è possibile modificare pdf gratuitamente direttamente dal cloud di Dropbox:

Certo modificate pdf su una piattaforma in cloud con possibili problemi a privacy e sicurezza. Ma vabbè, dettagli.

5. CHAT GPT FURTO API

Vice USA (ma non erano falliti?) lancia l’allarme del furto di api di Chat Gpt con i piani a pagamento.

Direte voi che cazzo ci fanno degli hacker avendo la vostra api… beh vi fottono i soldi!

Per avere a disposizione i servizi plus di chat gpt dove agganciare una carta di credito in modo da pagare l’abbonamento e i token di utilizzo.

Alcuni hacker fanno scraping sui siti o su altri servizi Ai, trovano le api poco protette e le usano come fossero di loro proprietà.

Per questi banditi è tutto gratis mentre per voi vuol dire continui addebiti sulla carta e madonne sul windsurf.

In sintesi:

  1.  Non usate siti di merda (e anche i tanti tool for free)
  2.  Non inserite l’api in progetti personali, peggio se sono pubblici
  3.  Fare l’aggiornamento api una volta al mese (qui la guida)
  4.  Impara a scrivere per bene e a non usare scorciatoie di merde usando Ai

Puoi sostenere il blog spammandomi ovunque, seguendomi su Twitter o Telegram o iscrivendoti alla Newsletter. Se invece vuoi mostrare il tuo apprezzamento in altra maniera acquista su Amazon da questo link o usa i miei referral:

  • NEN: 48€ di sconto su ogni fornitura di luce e gas, 96€ se fate la combo usando il codice promo NeN SCONTOCAFONE48
  • CURVE: 1% di cashback su tutte le spese aprendo un nuovo account da questo link ed effetuando almeno 5 transazione da 2£
  • BBVA: 10€ all’iscrizione dopo una prima transazione con carta, 10€ per domiciliazione, 4% di cashback sulle spese, 4% di interessi su liquidità. Qui per il codice promozionale.
  • CREDEM: Apri un conto utilizzando il codice promozionale CREDEM100 e spendi almeno 200€ al mese con la carta di debito per ricevere fino a 100€ di buoni amazon
  • CREDIT AGRICOLE: Fino a 100€ di buoni Amazon aprendo un nuovo conto e usando la carta VISA. Clicca qui per capire come funziona la promo.
  • AUDIBLE: 30giorni di abbonamento gratuito ai nuovi iscritti
  • THE FORK: Apri un profilo, fai una prenotazione e usa il codice sconto 84530FDA per ricevere 2000 YUMS in regalo, pari a 50€ di sconto

Sull'autore

FinanzaCafona

Founder & Editor

Sono un povero come te che scrive la maggior parte degli articoli di questo blog. Non mi dare troppo retta perché sono un fesso senza studi economici o finanziari però, se vuoi, puoi amarmi.

Guarda tutti gli articoli