Hai accettato un nuovo lavoro ma non hai fatto il giusto calcolo stipendio netto, veh?

Hai inviato il tuo curriculum vitae a una azienda e hai fatto il colloquio, lo so

Incredibilmente ti hanno preso subito e fatto una proposta economica con la RAL lorda. A quel punto o hai firmato, ben consapevole che non troverai un altro datore di lavoro che ti pigli (schiappa), oppure sei in forte dubbio perché non sai calcolare lo stipendio netto dal lordo. 

Sbaglio o è così? 

Ma non ti preoccupare! Ci sono io qui per te! 

In colpo solo ti spiego come fare il calcolo dello stipendio netto mensile e annuale e soddisfo il mio spirito da crocerossino pazzo.

come fare il calcolo dello stipendio netto

Risolvere questi due problemi è abbastanza semplice grazie a internet e soprattutto per merito della mia cialtronagine cafona.

Però è il caso di procedere per step e per punti, sennò non capite una fava.

PROPOSTA ECONOMICA: RAL STIPENDIO NETTO E LORDO

RAL è l’acronimo di Retribuzione Annua Lorda ed è quello che andrete a guadagnare ogni anno al lordo delle tasse.

Come dice lo stesso termine questo non è la cifra che vi metterete effettivamente in tasca ma un indice generico del vostro guadagno annuale.

Ci sono un sacco di fattori infatti per fare il calcolo stipendio netto:

  • Dove siete residenti (ci sono de contribuzioni per il mezzogiorno)
  • In quale regione ha sede dell’azienda
  • Se avete parenti o famigliari a carico
  • Deduzioni (come il fondo pensione complementare
  • Detrazioni fiscali
  • Tipo di contratto (determinato, indeterminato, apprendistato, co.co, etc)
  • Se avete bonus di produttività
  • Tredicesima e quattordicesima 
  • IRPEF (la vera e propria tassa statale)

Come capite è il calcolo dello stipendio netto è molto complicato e personalizzato al tipo di lavoro e alle vostre personali “abitudini” fiscali.

Proprio per questo la maggior parte delle aziende raramente dichiareranno lo stipendio netto mensile, al 90% delle volte verrà comunicata come stipendio lordo annuale.

Quelle più serie però almeno ci provano! Fanno un calcolo dello stipendio netto mensile a spanne considerando solo i dati certi come IRPEF e aliquote comunali in modo da fornirvi uno dato verosimile. Quelle meno serie invece giocano con la confusione tra lordo e netto con l’obiettivo di fottervi.

Occhio, è un buon indicatore per capire dove andate a lavorare. 

IRPEF PER IL CALCOLO DELLO STIPENDIO E DEDUZIONI FISCALI

Sto calcolatore dello stipendio netto ve lo devo far sudare.

Vi conosco e so che arrivate al dunque senza conoscere gli elementi fondamentali della tassazione italiana. Quindi prendetevi due minuti di lettura e poi scarabocchiate su Finanza Cafona.

Prima di tutto dovete capire come funziona l’IRPEF cioè l’imposta sul reddito delle persone fisiche. Questa è l’unica vera e propria tassa che pagherete allo stato.

Al momento l’IRPEF è composta da 4 aliquote crescenti e progressive.

Molti prendono l’aliquota più alta rispetto al loro stipendio e la considerano come la percentuali di tasse che pagano. Non è così!

Il sistema è progressivo e l’IRPEF nel 2023 segue i seguenti scaglioni:  

  • Sui guadagni da 0 a 15.000€ pagherete il 23% di tasse
  • Da 15001€ a 28000€ pagherete il 25% di tasse
  • Dopo i 28.001€ a 50.000€ pagherete il 35% di tasse
  • Per RAL superiore ai 50.0001€ saranno pagate il 43% di tasse

Ad esempio se su 30.000€ di RAL dovessi pagare l’aliquota più alta finiresti per spendere 10.500€. Ma il nostro sistema di tassazione è progressivo quindi andrai a pagare, 7720€.

Tutto chiaro?

Oltre all’IRPEF bisogna pagare alcune aliquote regionali e comunali. Queste sono determinate dalla sede dell’azienda e dalla tua residenza. La percentuale varia di luogo in luogo.

Le regioni del sud (Abruzzo incluso) visti i problemi cronici di disoccupazione hanno delle agevolazioni fiscali e generalmente hanno aliquote vicine allo zero.

Oltre a questo sul cedolino della busta paga vedrai l’INPS (in genere del 9,19%). Questa non è una tassa ma è un versamento che mettete da parte per la vostra pensione futura.

Il modo in cui l’INPS e lo stato italiano gestisca il sistema pensionistico italiano è un altro discorso. 

CALCOLATORE STIPENDIO NETTO MENSILE

Ora che vi ho spiegato tutto possiamo passare al calcolatore di stipendio netto mensile a partire dal lordo della RAL.

Siete delle caprette in matematica quindi ho realizzato uno schema semplice partendo da un file excel per fornirvi un risultato di massima. Il file è volutamente semplificato perché, come avrete capito dalla spiegazione, fornire dei dati precisi è quasi impossibile.

Potete fare il calcolo dello stipendio netto online su questa pagina inserendo un paio di dati:

  • Ral
  • Numero di mensilità (compresa eventuale tredicesima o quattordicesima)
  • Regione di residenza
  • Addizionale comunale

Il calcolatore dello stipendio netto include in automatico la giusta aliquota regionale e include anche il Bonus Renzi (se dovuto, sotto i 15.000 di RAL). 

Per quanto riguarda l’addizionale comunale questa varia per ogni città e paesino. Lasciate il dato medio presente (0,8%) oppure andate su questo sito e cercate quella del vostro comune.

Non è possibile stornare deduzioni, detrazioni fiscali, figli o coniugi a carico o selezionare il tipo di contratto lavorativo, perché son pigro e non me andava.

Al netto di questo quindi, il risultato ottenuto con il calcolatore di stipendio netto dal lordo può quindi variare rispetto a reale nel cedolino della busta paga.

Troverete lo stesso problema in tutti i calcolatori gratuiti della ral online perché… la fiscalità italiana è complicata. Mettetevi l’anima in pace e considerate sempre una variazione intorno al 2%.

Prendete queste informazioni con le pinze e ricordatevi che non sono un commercialista.

ALTRI MODI PER IL CALCOLO STIPENDIO NETTO IN BUSTA PAGA

Se volete un secondo feedback sulla RAL netta in quanto vi fidate della mia bontà d’animo e capacità di fare bellissimi calcolatori interattivi beh siete

A) Degli infami

B) Vi consiglio io altre fonti

Andate a questo indirizzo indicate la RAL lorda, la regione lavorativa, il vostro guadagno, tipo di lavoro ed eventuali coniugi a carico in modo da portare in deduzione fiscale le spese inerenti a figli e persone a carico del nucleo famigliare.

Anche se, pure in questo senso, la recente riforma sull’assegno unico ha cambiato un po’ le carte in tavola, abbassando la rata mensile ma allungandola fino alla maggiore età dei pargoli.

Se volete un’altra fonte per fare un test vi consiglio il calcolatore da lordo a netto mensile di PMI.IT:

calcolatore stipendio netto mensile online

Come vedete questo calcolatore è molto più preciso del primo ed è molto utile per chi, ha esigenze più specifiche.

CONCLUSIONI SU CALCOLO STIPENDIO NETTO: QUANDO LA PROPOSTA È GIUSTA? 

Ok, abbiamo parlato solo di come calcolare il giusto stipendio netto ma come fare a sapere se la proposta fatta dall’azienda è corretta rispetto agli stipendi medi di mercato?

In Italia non esistono siti simili a quelli americani però ci sono alcuni blogger che hanno fatto ricerche incrociando i dati di diverse fonti istituzionali come questo sito qui

Cercate il settore in cui lavorate e la posizione e valutate se l’offerta lavorativa è congrua con lo stipendio medio di mercato.

Bene, ora ti rendi conto quanto era semplice capire come si calcolare lo stipendio netto?

Pigro.

Puoi sostenere il blog spammandomi ovunque, seguendomi su Twitter o Telegram o iscrivendoti alla Newsletter. Se invece vuoi mostrare il tuo apprezzamento in altra maniera acquista su Amazon da questo link o usa i miei referral:

  • NEN: 48€ di sconto su ogni fornitura di luce e gas, 96€ se fate la combo usando il codice promo NeN SCONTOCAFONE48
  • CURVE: 1% di cashback su tutte le spese aprendo un nuovo account da questo link ed effetuando almeno 5 transazione da 2£
  • BBVA: 10€ all’iscrizione dopo una prima transazione con carta, 10€ per domiciliazione, 4% di cashback sulle spese, 4% di interessi su liquidità. Qui per il codice promozionale.
  • CREDEM: Apri un conto utilizzando il codice promozionale CREDEM100 e spendi almeno 200€ al mese con la carta di debito per ricevere fino a 100€ di buoni amazon
  • CREDIT AGRICOLE: Fino a 100€ di buoni Amazon aprendo un nuovo conto e usando la carta VISA. Clicca qui per capire come funziona la promo.
  • AUDIBLE: 30giorni di abbonamento gratuito ai nuovi iscritti
  • THE FORK: Apri un profilo, fai una prenotazione e usa il codice sconto 84530FDA per ricevere 2000 YUMS in regalo, pari a 50€ di sconto

FONTE IMMAGINE: https://www.maxpixel.net/photo-19494

Sull'autore

FinanzaCafona

Founder & Editor

Sono un povero come te che scrive la maggior parte degli articoli di questo blog. Non mi dare troppo retta perché sono un fesso senza studi economici o finanziari però, se vuoi, puoi amarmi.

Guarda tutti gli articoli