Ogni anno vi ricordo preventivamente di non fare cazzate e non comprare stronzate inutili su amazon e, per il prime day 2021 del 21 e 22 giugno, non farò eccezione alla regola.

Il prime day 2021 è stato a lungo atteso visto che la pandemia ha bloccato tutte le giornate di offerte precedenti e obbligato mezzo mondo ad acquistare online.

L’unico che non ha pianto per questa situazione è l’ex ceo Jeff Bezos, diventato nel 2020 tra gli uomini più ricchi al mondo e che, qualche giorno fa, forse stufo della vita piccolo borghese sulla terra ha deciso di farsi polverizzare su una navicella spaziale diretta nello spazio

Che poi da cancro ascendente vergine con manie sociopatiche lo capisco pure, ma Jeff bastava che ti comprassi l’ennesima isola in Grecia!

prime day 2021

In passato vi ho già spiegato quali sono i 29 trucchi che usano i negozi online, 5 trucchi per affrontare il prime day e un vademucum su come affrontare lo shopping compulsivo.

Se quindi non hai letto i precedenti articoli dagli una ripassata perchè oggi affrontiamo un tema molto specifico che si chiama dark patterns

COSA SONO I DARK PATTERNS?

I dark patterns sono dei “trucchi” utilizzati dai siti (e soprattutto dai negozi online) per invogliarti a  a comprare qualcosa o registrarti ad un servizio anche se tu non avevi nessuna intenzione di farlo.

Il vantaggio di questa azione è esclusivamente per l’azienda e non ha un vantaggio per il consumatore finale.

Attenzione però, i dark patterns non sono errori di design. Sono appositamente studiate dopo lunghe analisi per migliorare le vendite del sito attraverso studi di scienza cognitiva, analisi di dati e molto altro.

Alcuni dei più comuni esempi sono quelli che: includono pubblicità nascoste, articoli aggiuntivi inseriti all’interno del carrello, costi extra su utilizzo carta di credito (Edreams vi ricorda qualcosa?) difficoltà nel disiscriversi ad un servizio o far accettare di condividere informazioni personali.

Ogni giorno ne vengono inventati di nuovi quindi è molto difficile stargli dietro ma molti ormai sono sgamati.

I DARK PATTERNS CHE USA AMAZON

Chiaramente anche Amazon usa alla grande questi pattern. Pattern che sono evidenti e differenziabili ma sono anche nascosti in piccoli trucchi di design, come illuminare meglio un bottone oppure usare frasi volutamente vaghe.

CHIUDERE UN ACCOUNT AMAZON E’ DIFFICILE

Beh ma registrarsi ad Amazon e ai suoi servizi è una cosa semplicissima vero?

Ecco non lo è chiudere o cancellare un account Amazon. L’unico contento in Italia per una cosa del genere è Aranzulla così può farci una delle sue dettagliatissime guide.

PROMOZIONE A TEMPO O CON NUMERO DI OGGETTI RIMASTI

Capita soprattutto durante il prime day e quello del 2021 non farà eccezione.

Amazon segnala, spesso con insistenza che rimangono pochi minuti alla fine della promozione e, quando ci sono pochi pezzi, quanti ne sono rimasti. In questo caso siamo in un limbo tra tattica commerciale e dark patterns perché effettivamente fornisce informazioni utili.

In linea generale però serve a farti venire l’ansia e a comprare subito senza ragionare. Eh si, è la tecnica che usa booking per farti prendere stanze di merda.

OPZIONE SPESSO COMPRATI INSIEME

Su molti articoli Amazon suggerisce di acquistare anche un altro prodotto, come in questo caso:

spesso comprati insieme amazon dark patterns

Nel marketing questo si chiama cross selling in cui ti viene consigliato l’acquisto di un oggetto supplementare.

Questo tipo di offerte non è fatto su tutti gli articoli di Amazon per il semplice motivo che in USA hanno fatto una legge apposita per limitarlo. 

Chiariamoci, a volte è anche utile. Ma fate una ricerca supplementare perchè Amazon vi consiglia il prodotto migliore per loro, non per le vostre tasche o le vostre esigenze.

CONCLUSIONE DARK PATTERNS PER IL PRIME DAY 2021

Insomma i dark patterns sembrano solo delle piccole tecniche di marketing ma in realtà sono delle furbate, spesso molto invasive capaci addirittura farvi prendere decisioni contro la vostra volontà.

In tanti casi sono al limite. La funzione “spesso comprati insieme” è molto utile per ricordarci se ci manca qualcosa ma è anche un ottimo modo per farci comprare subdolamente qualcosa.

Mi direte: cazzo ma sponsorizzi amazon ogni tanto e usi i suoi referral link! Si è vero ma non vi costringo a farlo ne vi ficco una lampada a neon nel cesso di casa per farvi usare i miei link.

Ogni cosa può essere utile o può risultate deleteria, sta a noi sfruttarne i pregi e limitare i danni.

Quindi anche quest’anno occhio alle stronzate che vi comprate.

Se vuoi leggere altri articoli vai sulla WikiCafona, seguimi su Twitter o Telegram. Puoi sostenere Finanza Cafona economicamente acquistando su Amazon, facendo una donazione con Ko-fi o usando i miei codici Fintech:

  • AMERICAN EXPRESS: 5% di cashback sugli acquisti per 6 mesi richiedendo la Blu American Express
  • DIRECTA SIM: bonus commissionale di 50€ per i nuovi clienti inserendo nelle note del modulo d’adesione la dicitura: “Codice AMICO AM08279” e facendo un eseguito entro il 15 novembre
  • BUDDYBANK: 40€ gratis se aprite un conto corrente come nuovo cliente usando il codice D966DF
  • VIVID MONEY: conto e carta gratuita, ricchi cashback, 3 mesi prime gratis, 20€ in regalo dopo una spesa di 20€
  • YAP: 10€ di cashback sugli acquisti con il codice VITTORIOSIM
  • CURVE5€ alla prima transazione con il codice GDP4LQVE 
  • SATISPAY: 2€ gratis con il codice VITTORIOSIMONE