Qualche giorno fa mi son messo a fissare il vecchio forno a casa di un amico. Magari non era una compagnia così entusiasmante o forse devo solo essere rinchiuso da qualche parte, fatto sta che mi sono messo a calcolare i consumi elettrici di quel coso.

Ho fatto due conti a spanne e il risultato è stato pazzesco: il mio amico tiene in casa il corrispettivo di una centrale elettrica del 1895. Ogni pizza infornata in quel luogo ameno causa un attaco di panico a Greta Thunberg.

Se il mio amico cuocesse il cibo con il carbone risparmierebbe.

A pensarci però è una fattor alquanto comune. Molti si ostinano ad usare elettrodomestici di classe D o G nonostante il costo ormai irrisorio di forni e frigoriferi di classi energetiche migliori.

E questo nonostante alcune ricerche di Altroconsumo abbiano dimostrato che il risparmio monetario di energia può andare fino al 78%.

Come calcolare i consumi elettrici degli elettrodomestici! - Finanza Cafona

Ah, vedo che la cosa ha scioccato anche te eh?

Ci sta eh! Non sapete cosa sia la matematica, non capite la differenza tra watt (quelli dell’elettrodomestico) e kWh (quelli della bolletta). Mi sembra ovvio che ti Barbierizzi.

Mettiamoci un punto, dai!

COME CALCOLARE I CONSUMI ELETTRICI

A voi interessa capire quanto consumate giornalmente a casa vostra. Non vi interessano i generici consumi elettrici propinati dai vari brand di elettrodomestici.

I consumi stimati dalla casa produttrice o da magazine specialistici sono utili per fare la scelta d’acquisto ma poi, se consumate più o meno energia, dipende delle vostre analisi dei consumi elettrici.

Potete capirlo seguendo tre strade:

  1. Vi fate la domotica per tutta casa
  2. Comprate questo misuratore
  3. Con la manina ed una matita a fare il calcolo dei consumi per singolo apparecchio

Se volete risparmiare sull’energia elettrica dovete controllare i vostri consumi. Scelto l’operatore di luce e gas giusto il prezzo rimane quello, mica sarete così megalomani da pensare di controllare il mercato energetico del mondo, no?

Proprio per questo i modi per abbassare le bollette sono alquanto limitati:

1. QUALITÀ DELL’ELETTRODOMESTICO: CLASSE ENERGETICA

Un elettrodomestico moderno, che sia un frigo o una lavatrice, è molto più efficiente di uno vecchio di qualche anno o di una classe energetica inferiore.

Questo non solo perché è più nuovo o perché, come sostiene qualche complottista dalla testa bacata, le aziende ci spingono a comprare prodotti nuovi ma semplicemente perché il tempo porta miglioramenti tecnologici enormei nel consumo degli apparecchi.

I forni scaldano meglio e più velocemente, disperdono meno energia e sono più sicuri. Allo stesso modo le nuove lavatrici fanno meno rumore, consumano meno acqua per lavaggio e meno detersivo, inquinano di meno e sono più efficienti.

Grazie all’UE la scelta di acquisto di un nuovo elettrodomestico è favorita dalle classi energetiche: un’etichetta che permette di capire subito la classe di risparmio dell’apparecchio. Ogni tot anni l’UE fa una revisione di questa classe.

La A di pre 2010 equivale all’ultima classe (la D) della vecchia etichetta energetica e da un paio di anni questa è stata ulteriormente aggiornata. Non esistono più le classi con il “+” (tipo per la classe A+++) ma solo un ordine che va dalla A (la più efficiente) alla G:

etichetta per calcolare i consumi elettrici
.

La vecchia classe A+++ corrisponde alla nuova D (qui per altre info), insomma nel giro di 15 anni l’elettrodomestico classificato come “classe A” è stato downgradato ben 2 volte e ora sarebbe tipo a classe “Z” o a livello sicurezza energetica “Homer Simpson”.

Le stesse etichette non fanno ben capire il divario tra le varie classi. Un elettrodomestico in classe A+++ consumava fino la metà rispetto ad un A++.

Capite insomma che l’etichetta impatta enormemente sul costo della bolletta e dovrebbe guidarvi nella scelta di acquisto di un qualsiasi grande elettrodomestico.

Oltre alle migliori performance trovare dei buoni elettrodomestici con bassi consumi e costi ridotti è facile. La scelta di fare il change, in particolare per quelli sempre accesi come il frigo, con uno di classe energetica più performance può portarvi ad un break even point in pochi anni grazie ai minori consumi.

2. IL COSTO DELL’ENERGIA ELETTRICA

Se volete un calcolo dei consumi dell’energia elettrica dovete per forza considerare quanto pagate la componente di energia comprensiva anche dei costi amminstrativi e di trasporto.

Questa (ma và?!) dipende dal contratto stipulato con l’operatore energetico.

Anche se avete degli elettrodomestici ottimi o buoni comportamenti di consumo se pagate troppo luce e gas le vostre bollette saranno salate.

La soluzione è sempre e solo una: accertarsi di avere sottoscritto la migliore offerta sul mercato. Potete scegliere la rata fissa di NeN, al compartore Switcho, farvi una ricerca in autonomia sul portale Arera oppure richiedere un preventivo ad alcuni dei fornitori in questa tabella:

FORNITORE O SERVIZIOPROCONTRONOTE
SwitchoNon è un fornitore ma un comparatore
Sceglie il prezzo più basso leggendo la bolletta
Spesso in regalo un buono amazon per il passaggio
Potrebbe favorire i fornitori partner
NeNRata fissa con prezzo bloccato
Assistenza veloce
Tutto digitale
Conguaglio spalmato sulla bolletta secondo anno
I conteggi potrebbero non essere perfetti (vedi recensione NeN)Usare il codice sconto SCONTOCAFONE48 per ottenere 48€ di sconto su ogni contratto attivato
Octopus EnergyPermette di scegliere bolletta con prezzo energia bloccata o indicizzata
Enegia 100% green
Maggior possibilità di scelta
Modello NeN style
Solo luce
E.onEconomici (almeno i primi 12 mesi)
Cashback in bolletta se si acquistano su amazon prodotti bellezza
Bisogna avere tutti i dati della bolletta per procedere a registrazione
PulseeVari tipi di piani: fissa, indicizzata e con cap massimo
Sai sempre quanto paghi
Energia pulita
Potresti non avere il prezzo migliore sul mercato
Eni PlenitudeSconto per domiciliazioni bancarie
Media prezzo mercato
Sconto Carta Giovani
Potrebbe essere più caro rispetto alla media del mercato
SorgeniaCompagnia ultra solida
Super green
Accumula punti Payback
Offre anche pacchetto con Wi-Fi

3. QUANTO SI UTILIZZA L’ELETTRODOMESTICO

Tecnicamente più un elettrodomestico rimane attaccato alla corrente più energia consuma.

Ad esempio il 20% dei consumi casalinghi sono dovuti al frigorifero che è sempre acceso. Le sole luci di stanby si mangiano l’8% dei consumi elettrici.

Fun fact: per risparmiare basta abbassare il termostato e non aprire il frigo in continuazione.

Il maggiore o minore consumo dipende da come fate lavorare la macchina, questo vuol dire fare attenzione al tipo di programma utilizzato.

Le modalità ECO di lavatrice e lavastogliviglie durano mediamente di più rispetto agli altri programmi eppure consumano molta meno energia:

  • Consumano meno acqua
  • Stressano meno i meccanismi
  • Surriscaldano meno l’elettrodomestico

Sono dei programmi che richiedono un consumo basso di corrente ma costante, mentre i programmi più intensi ne richiedono di più e per meno tempo.

D’altronde si chiamano ECO per un cazzo di motivo, no?

Alcuni test su vari brand hanno però dimostrato come non tutti i programmi Ecologici puliscano bene quanto gli altri. Poi dovete tenere in mente un altro fattore se volete rinnovare i vostri apparecchi: consumi medi pubblicizzati sono calcolati sul programma ECO e non in una media fra tutti i cicli di lavaggio, occhio!

A livello di consumi il piano veloce (30 minuti a basse temperature) spesso può essere il migliore compremesso. Fai dei test di consumo con cicli e modalità differenti!

CALCOLATORE CONSUMI ELETTRODOMESTICI ONLINE

Finanza Cafona non è mica uno di quei siti da quattro soldi dove trovate un foglio excel per calcolo consumi elettrici, no.

Io spendo dei signor soldi (leggi: i vostri guadagnati con le affiliazioni) per comprare l’abbonamento base a Grid in modo da regalarvi dei bei grafici interattivi e un calcolatore di consumi con il doppio fiocco di qualità-

Inserite le informazione e fatevi i vostri spilorci conti:

CONCLUSIONE SU COME CALCOLARE CONSUMI ELETTRICI

Andare a fare i contincini sui singoli elettrodomestici può sembrare una cosa da pazzi, noiosa e anche un po’ taccagna.

Beh, è vero. Ci sono anche dei difetti… anche se ora non me viene in mente nessuno.

Come in tutte le cose della vita non c’è un solo responsabile quanto una sequenza di concause che si alimentano e attorcigliano su stesse creando un labirinto indistricabile.

Anche per i consumi energetici vale lo stesso: cattive abitudini, tariffe alte e elettrodomestici poco efficienti.

In questo bordello cominciare con il fare un calcolo dei consumi elettrici è un buon inizio in quanto potreste scoprire un sacco di cose interessanti: quella vecchia piastra per scaldare il pane forse è il caso di buttarla, potreste usare meno il forno sostituendolo con una friggitrice ad aria o da una crock pot e invece di usare quel cazzo di scaldino è più conveniente alzare di un grado la temperatura dei termosifoni.

Fare i conti serve a questo: vedere la realtà ed uscire fuori dalle proprie convincenti abitudini.

Puoi sostenere il blog spammandomi ovunque, seguendomi su Twitter o Telegram o iscrivendoti alla Newsletter. Se invece vuoi mostrare il tuo apprezzamento in altra maniera acquista su Amazon da questo link o usa i miei referral:

  • NEN: 48€ di sconto su ogni fornitura di luce e gas, 96€ se fate la combo usando il codice promo NeN SCONTOCAFONE48
  • CURVE: 1% di cashback su tutte le spese aprendo un nuovo account da questo link ed effetuando almeno 5 transazione da 2£
  • BBVA: 10€ all’iscrizione dopo una prima transazione con carta, 10€ per domiciliazione, 4% di cashback sulle spese, 4% di interessi su liquidità. Qui per il codice promozionale.
  • CREDEM: Apri un conto utilizzando il codice promozionale CREDEM100 e spendi almeno 200€ al mese con la carta di debito per ricevere fino a 100€ di buoni amazon
  • CREDIT AGRICOLE: Fino a 100€ di buoni Amazon aprendo un nuovo conto e usando la carta VISA. Clicca qui per capire come funziona la promo.
  • AUDIBLE: 30giorni di abbonamento gratuito ai nuovi iscritti
  • THE FORK: Apri un profilo, fai una prenotazione e usa il codice sconto 84530FDA per ricevere 2000 YUMS in regalo, pari a 50€ di sconto

FONTE IMMAGINE: Generato con intelligenza artificiale ∙ 19 gennaio 2024 alle ore 6:55 PM

Sull'autore

FinanzaCafona

Founder & Editor

Sono un povero come te che scrive la maggior parte degli articoli di questo blog. Non mi dare troppo retta perché sono un fesso senza studi economici o finanziari però, se vuoi, puoi amarmi.

Guarda tutti gli articoli