Tutti quelli che mi seguono da tempo e mi leggono giornalmente (ciao mamma! 💗) sanno che non amo particolarmente N26.

Non credo che N26 sia pessima, semplicemente credo che sia sopravvalutata. 

I servizi che offrono gratis sono molto buoni, anche se modestissimi paragonadoli a quelli di un conto a zero spese di una banca tradizionale. I servizi premium invece sono solo troppo cari rispetto alla concorrenza e a quello che offrono.

Vorrei precisare (prima che rompiate la minchia) che ho aperto un conto N26 appena l’app era disponibile in Italia. Mi piaceva l’idea di un app giovane e mi piace molto il mondo delle Fintech. Ho usato per diversi mesi N26 ma poi, semplicemente non mi ha convinto.

Ma andiamo ad analizzare perché secondo me è un servizio sopravvalutato.

n26 non è la migliora banca
 

SERVIZI BANCARI 

Esclusi i bonifici istantanei gratis N26 non fa nulla di speciale, anzi.

Avere un conto su N26 non ti garantisce interessi annuali (bassissimi su altri conti ma presenti), l’imposta di bollo sopra i 5000€ lo devi pagare tu nella dichiarazione dei redditi.

Se poi hai un iban DE avrai sempre tanti problemi per le cose più comuni (vedi sotto) e il recente passaggio all’Iban IT rende il conto un semplice conto a costo 0, senza infamia e senza lode.

A differenza di un conto corrente a zero poi non hai i soliti servizi finanziari (mutui, fido, assicurazioni extra), non puoi depositare contanti in una filiale (su N26 puoi ma costicchia) o in uno sportello bancario ne tanto meno assegni.

Insomma bella Ui/UX ma per il resto poca ciccia.

PROBLEMI CON L’IBAN DE

I primi clienti (o per meglio dire tutti quelli fino a qualche mese fa) posseggono un iban con un conto corrente tedesco.

Che ok è ottimo se pensi di poter evitare una patrimoniale ma è pessimo da usare per la vita di tutti i giorni.

Infatti le aziende telefoniche, chi accetta SDD e ancor di più la pubblica amministrazione ti faranno un sacco di storie. Ma è un problema che si può risolvere.

SERVIZI ACCESSORI

Bonifico istantaneo a parte (che comunque anche Illimity offre gratis per un anno), gli spaces non sono nulla di speciale e ormai lo hanno quasi tutti i conti correnti anche in maniera più evoluta.

Per esempio Webank e ancora Illimity ti forniscono anche una remunerazione con interessi tra lo 0,20% e il 0.50%.

Con N26 inoltre non puoi avere una carta di credito. Se la vuoi devi farti una American Express e ciaone.

Il tasso di cambio effettivamente è molto competitivo e assimilabile a Revolut: in questo molto bravi

ASSISTENZA CLIENTI N26

E’ il motivo per cui non ho più usato N26.

Ho avuto un problema e il servizio clienti è stato inutile, anzi non ha fatto altro che peggiorare il mio umore e farmi arrabbiare. E N26 ha avuto tanti problemi su questo fronte, soprattutto all’inizio tanto da far scattare la protesta delle associazioni dei consumatori tedeschi.

Sembra che il servizio sia migliorato ma voglio precisare che questa è una gravissima pecca.

Quando si hanno dei problemi con la banca un servizio clienti rapido, veloce e capace può veramente cambiarti la giornata. N26 con me lo ha fatto, in peggio.

Un’ottima assistenza clienti è vitale nel settore bancario. I problemi capitano raramente ma quando capitano sono una mazzata in testa.

CREDIBILITÀ E ESPOSIZIONE FINANZIARIA

Qui sono miei ragionamenti. L’inizio di N26 è stato abbastanza travagliato con accuse di riciclaggio, di fondi d’investimento sospetti e di chiusura di conti a caso.

Evidentemente o le accuse erano false oppure la banca ha risposto con successo alla considerazioni delle autorità di vigilanza bancarie, a me comunque ha lasciato qualche dubbio.

Ma il problema vero è un altro. N26 è nata 7 anni fa e continua a ricevere finanziamenti sul mercato secondario e privato (fundraising). E’ strano perchè ormai ha 5 milioni di clienti e non dovrebbe avere problemi di liquidità.

E infatti sembra che non abbia ancora raggiunto il break even point e non faccia profitti.

Per darvi un paragone nazionale Illimity Bank ha incominciato a genere profitti dopo 9 mesi di attività.  

SERVIZI PREMIUM N26

Ho già spiegato con la mia grande disponibilità umana perchè non vale la pena fare l’upgrade.

Non si possono spendere 200 euro l’anno per un conto limitato alla base, per qualche assicurazione sui viaggi (che comunque potresti comprare a parte) e per una carta metallizzata.

Si tratta semplicemente del marketing della Apple applicato al settore bancario.

Spendere 200€ l’anno per un conto (ma anche più di 80€) è una mossa finanziariamente suicida per il 95% delle persone e può essere utile solo a quei pochi, pochissimi, che viaggiano molto e ne hanno un vero vantaggio economico.

Ma allora conviene comunque Revolut Metal o anche un American Express Gold.

Chiaramente se N26 deciderà di regalarmi un conto Metal per provarlo ben disposto a provarlo e a cambiare idea (seeeee, sperace)

Mi sbaglio? Ho ragione? Fammelo sapere nei commenti!

Se vuoi leggere altri articoli vai sulla WikiCafona, seguimi su Twitter o Telegram. Puoi sostenere Finanza Cafona economicamente acquistando su Amazon, facendo una donazione con Ko-fi o usando i miei codici Fintech:

  • AMERICAN EXPRESS: punti membership extra per le carte tradizionali o 5% di cashback per 6 mesi con una carta Blu American Express
  • VIVID MONEY: conto e carta gratuita, ricchi cashback, 3 mesi prime gratis, 10€ in regalo dopo una spesa di 20€.
  • YAP: 50€ di cashback sugli acquisti con il codice VITTORIOSIM
  • CURVE: 5€ alla prima transazione con il codice GDP4LQVE 
  • SATISPAY: 2€ gratis con il codice VITTORIOSIMONE