Allora sappi che questa domanda sulla carta virtuale è una emerita stronzata e vuol dire che in questi anni il blog non ti ha insegnato davvero nulla. Ma po po nulla di nulla.

Ma come sapete son una persona magnanima, affabile e particolarmente modesta quindi sono pronto a rispondere anche alle domande più idiote e improbabili. 

Quindi dai ti spiego cosa è una carta virtuale e come usarla per le spese di tutti i giorni oppure nei negozi online.

come usare una carta virtuale

COSA É UNA CARTA VIRTUALE?

Una carta di debito virtuale è identica ad una normale carta di debito o di credito ma non ha un supporto fisico. In poche parole non ti spediscono la carta di plastica e invece di tenerla nel portafoglio la tieni in un wallet digitale.

Generalmente ogni carta fisica che avete ha anche il suo corrispettivo virtuale ma, ultimamente, tante banche vi permettono di scegliere se avere solo quella virtuale. In alcuni casi, come nel conto Standard di N26, se volete quella fisica dovete pagare un sovrapprezzo.

Quindi la virtuale è immateriale, la fisica è immateriale e materiale. Ma sappiate che se avete una carta fisica state già usando da tempo una virtuale.

CHE COSA POSSO FARE CON UNA CARTA VIRTUALE?

Una carta di debito virtuale ti permette di fare tutto quello che facevi con una normale carta di debito, quindi:

  • Acquisti online
  • Pagamenti fisici e contactless
  • Prelievi bancomat

Fare acquisti online è semplicissimo in quanto avete tutti i dati necessari cioè i numeri della vostra carta, la data di scadenza e il CVC. Per vederli vi basta entrare nel vostro home banking e andare nelle impostazioni della carta.

Dovete solo copiare questi dati e inserirli al momento del pagamento. Lo stesso vale se volete usare un tramite per gli acquisti come Paypal.

Per quanto riguarda i prelievi bancomat molti ATM evoluti hanno presenti dei ricevitori contactless, quindi vi basta avvicinare il telefono per farvi riconoscere.

Come “avvicinare il telefono”? Si perché il problema di queste carte moderne: per fare transazioni al negozio vi serve un tramite. Questo tramite si chiama wallet digitale.

USARE IL WALLET DIGITALE

Ormai questo mi sembra un articolo per neonati ma ti spiegherò anche che cosa sono i Wallet digitali e altre maniere per usare, nella vita di tutti i giorni, le carte virtuali.

I vari Google Pay, Apple Pay, Samsung Pay, Pay basta che me dai i sordi sono dei portafogli digitali che ti permettono di pagare le transazioni con il tuo telefono. Non vanno bene tutti i telefoni ma quelli che dispongono della tecnologia NFC.

Voi collegate la vostra carta su uno di questi portafogli (a seconda del sistema operativo che avete), andate a comprare la vostra barbabietola da zucchero, risvegliate il cellulare e lo appoggiate sul pos. Il vostro telefono ora è anche una carta fisica, urrà!

Come se non ne siamo già abbastanza dipendenti!

Quindi ora, usando il vostro smartphone con tecnologia NFC, non abbiamo più bisogno di una carta fisica ma ci basta anche solo quella virtuale. Anzi non ci serve manco il portafoglio.(si apre in una nuova scheda)

ALTRI MODI: CURVE O SATISPAY

Se siete degli amanti della carta fisica o siete ancora quelli che si portano in giro un portafoglio gigante la soluzione ai vostri problemi potrebbe essere quello di farvi Curve.

Ho già spiegato tutto nella recensione di Curve ma mi ripeterò: questa fintech funziona esattamente con gli stessi principi dei vari wallet digitali ma per farlo usa una carta fisica. In sostanza vi iscrivete, vi mandano una carta fisica e sull’app inserite tutte le vostre carte.

A questo punto quindi avrete tutte le carte in un’unica carta e usarla per pagamenti oppure ritiro contanti. Avendo collegati tutti i vostri conti in un’unica app potrete anche scegliere su quale accreditare il pagamento, roba intelligente veh?

Potete aprire Curve seguendo questo link usando il codice GDP4LQVE.

Un altro modo “fisico” è quello di usare Satispay. Collegate il vostro conto, aumentate il budget e spendete denari nei negozi convenzionati utilizzando solo lapp di questa fintech italiana su cui investirò al day one della quotazione in borsa. 

CONCLUSIONI CARTE VIRTUALI E COME USARLE

Era veramente necessario questo articolo? Siete sicuri che non ci eravate già arrivati da soli? Ma anche se vi state lamentando vi rendete conto che ho postato un articolo anche alla vigilia di natale? Ma che cacchio volete da me, oh?

Io comunque le provo tutte, spero che il Dio della ricerca organica di Google mi aiuti e auguro a voi, miei cari lettori, di magnavve pure i parenti più prossimi.

Se vuoi leggere altri articoli vai sulla WikiCafona, seguimi su Twitter o Telegram. Puoi sostenere Finanza Cafona economicamente acquistando su Amazon, facendo una donazione con Ko-fi o usando i miei codici Fintech:

  • TRADE REPUBLIC: in regalo una frazione di azione fino a 200€ di valore dopo il deposito di 50€ e il primo acquisto in etf o azioni
  • AMERICAN EXPRESS: 5% di cashback sugli acquisti per 6 mesi richiedendo la Blu American Express con questo link
  • VIVID MONEY: conto e carta gratuita, 3 mesi prime gratis, 10€ in regalo dopo una spesa di 20€ e 70€ di cashback per 3 mesi.
  • SATISPAY: 5€ dopo aver impostato un budget con il codice promo VITTORIOSIMONE
  • YAP: 10€ con il codice promo VITTORIOSIM
  • CURVE5€ alla prima transazione con il codice GDP4LQVE 
Foto di Steve Buissinne da Pixabay