Questo blog avrebbe molto più successo se invece di scrivere articoli chilometrici mi dedicassi solo a questa rubrica. Magari facendovela pagare su substack.

Infatti #5Cose è costantemente uno degli articoli più letti del mese, finisce sempre in discovery di Google e fa un botto di view… perché vi piace tanto?

Non ho capito un cazzo dite eh? Me sa, sigh sob.

1. WALLET E CONTABILIZZAZIONE TRANSAZIONI

Chi usa Wallet By Budgetbakers con la sincronizzazione dei conti avrà notato che le transazioni vengono inserite in app dopo giorni.

Anzi, non è che qualcuno l’ha notato! È proprio un continuo lamentarsi sulla lentezza della’app, che non funziona, sull’impossibilità di tracciare correttamente entrate e uscite e bla bla bla.

Vorrei dare una risposta a questo atavico problema e farvi smettere di frignare.

Il ritardo non è colpa di Wallet.

Wallet conferma solo le transazioni approvate dalla banca. Anche se sul conto vedete scalato il credito questo non vuol dire sia una transazione conclusa.

In poche parole si chiama differenza tra saldo contabile e saldo disponibile. Per ogni pagamento c’è un controllo incrociato tra il terminale del negoziante, l’emittente della carta e, se diverso, dalla vostra banca. 

La vostra banca bloccherà la cifra spesa sul vostro conto scalando dal saldo disponibile e solo a transazione approvata lo scalerà anche da quello contabile.

Wallet, giustamente, considera valide solo le transazioni confermate ed è per questo che le vedete in app solo dopo un paio di giorni.

Ci sono poi istituti bancari migliori di altri e questo perché:

  1. Hanno una migliore infrastruttura (tipo quella di Unicredit è lentissima)
  2. Se le transazioni vengono effettuate con una carta emessa dalla banca o tramite un istituto terzo (tipo Nexi). E anche dagli accordi presi.

Quindi il “problema” non è di Wallet ma del sistema bancario.

Aggiungo anche un’altra cosa: un app di budgeting serve per tracciare le spese non per gestire un’azienda. Non succede nulla ad aspettare un paio di giorni.

Quindi datevi una calmata o finite come gli stormi di vecchietti il primo del mese per ritirare la pensione alle poste.

2. IL PARADOSSO DI STOCKDALE

Chi sia il tizio nel video mi è ignoto eppure il paradosso di Stockdale è davvero interessante:

Insomma, non serve ne l’ottimismo estremo e neppure la negatività. Tutti e due alla fine crepano male, la scelta di vita “corretta” consiste nell’avere fiducia nel futuro mantenendo la lucidità sulla realtà presente.

Magari leggetevi la storia dell’ammiraglio su Wikipedia!

3. TASSE CRYPTO IN ITALIA

Per i crypto boys quà dentro forse la notizia non sarà così fresca ma a quanto pare è stata fatta una riforma semi sensata sulla tassazione crypto.

Queste ultime non vengono più considerate delle valute ma tassate come investimenti finanziari e quindi sottoposti alla tassazione del 26%:

La Legge di Bilancio 2023 al comma 126 stabilisce «le plusvalenze e gli altri proventi realizzati mediante rimborso o cessione a titolo oneroso, permuta o detenzione di cripto-attività, comunque denominate»

La plusvalenza va pagata al momento della conversione della crypto a moneta flat (euro, dollaro, pesci da collezione, etc) sia nel caso di vendita della crypto sia su rendimenti dati da staking e robaccia simile.

Curiosamente si applicherà solo per le plusvalenze superiori a 2 mila euro.

E qui casca l’asino! 2k all’anno? 2k per singola transazione oppure 2k per sempre?

Boh, nun se sa.

Sapete cosa mi fa ridere? È un modello di tassazione più semplice di quello attuale per le plusvalenze finanziarie e… gli ETF!

4. TREND FINANZIARI DI YOUTUBE SU CUI VADO A ROTA

Amo in maniera viscerale il secondo canale di Graham Stephan, uno dei migliori youtuber finanziari in circolazione.

Il canale secondario è divertente perché commenta le abitudini di spesa di altri influencer o semplici sconosciuti che gravitano sulla piattaforma video di Google.

Ultimamente è andato in fissa con il canale di Caleb Hammer.

Tutti i video di Caleb sono dei faccia a faccia con dei millennial dalle chiare difficoltà finanziarie.

All’inizio si mostra docile analizzando i conti dell’ospite e poi incomincia a indagare più a fondo divenendo una bestia di satana con la mente di un calcolatore elettronico e dalla logica ficcante

Per farvi capire succede questo:

Ecco, se dovessi aprire un canale youtube farei questo!

5. TAGLIO DEL CUNEO FISCALE: QUANTO SI GUADAGNA IN BUSTA PAGA?

Ok taglio delle tasse e del cuneo fiscale ma alla fine quanti soldi vi entrano davvero in tasca ogni mese in più?

Starting Finance ha fatto un po’ di conti. Non è molto ma meglio di un cazzo no?

Certo poi bisognerà capire quanto si perderà in detrazioni e con l’accorpamento delle aliquote…

Puoi sostenere il blog spammandomi ovunque, seguendomi su Twitter o Telegram o iscrivendoti alla Newsletter. Se invece vuoi mostrare il tuo apprezzamento in altra maniera acquista su Amazon da questo link o usa i miei referral:

  • NEN: 48€ di sconto su ogni fornitura di luce e gas, 96€ se fate la combo usando il codice promo NeN SCONTOCAFONE48
  • CURVE: 1% di cashback su tutte le spese aprendo un nuovo account da questo link ed effetuando almeno 5 transazione da 2£
  • BBVA: 10€ all’iscrizione dopo una prima transazione con carta, 10€ per domiciliazione, 4% di cashback sulle spese, 4% di interessi su liquidità. Qui per il codice promozionale.
  • CREDEM: Apri un conto utilizzando il codice promozionale CREDEM100 e spendi almeno 200€ al mese con la carta di debito per ricevere fino a 100€ di buoni amazon
  • CREDIT AGRICOLE: Fino a 100€ di buoni Amazon aprendo un nuovo conto e usando la carta VISA. Clicca qui per capire come funziona la promo.
  • AUDIBLE: 30giorni di abbonamento gratuito ai nuovi iscritti
  • THE FORK: Apri un profilo, fai una prenotazione e usa il codice sconto 84530FDA per ricevere 2000 YUMS in regalo, pari a 50€ di sconto

Sull'autore

FinanzaCafona

Founder & Editor

Sono un povero come te che scrive la maggior parte degli articoli di questo blog. Non mi dare troppo retta perché sono un fesso senza studi economici o finanziari però, se vuoi, puoi amarmi.

Guarda tutti gli articoli