Lo sento. E’ da giorni che non riesci a dormire bene perchè ti domani: “ma quali sono le fintech e banche preferite di quel bellissimo e intelligentissimo ragazzo di Finanza Cafona? Ho letto tutti i suoi articoli sul tema, mi sono iscritto al canale telegram e utilizzo i suoi referral di Amazon ma vorrei proprio un grafico Gen-Z in cui mi spiega a menadito perché usa un servizio rispetto ad un altro.”

Ma pensa te oh! E’ proprio quello di cui parliamo oggi!

lista fintech preferite

Ebbene si, in quanto Millennial ho deciso di usare un servizio incredibilmente inutile ma che sta generando una marea di soldi agli inventori: TierMaker. Un modo meraviglioso per fare statistiche sulle proprie preferenze.

Non avendo interesse per i personaggi di Minecraft la userò per classificare, da quello che uso di più a quello che uso di meno, le fintech e le banche che ho sperimentato personalmente.

fintech preferite revolut, n26, hype, yap illimity, curve, buddybank, oval money

LA BANCA/FINTECH PREFERITA: ILLIMITY BANK

Ciccio, poche chiacchiere.

Ormai Illimity è la mia banca principale: ho aperto diversi progetti, la sto consigliando a tutti e vi ho spiegato la regola 50/30/20 per gestire in automatico tutte le vostre spese.

Che ti devo dire di più?

QUELLA CHE USO DI PIÙ: YAP e CURVE

Yap è semplicemente la migliore ricaricabile con Iban presente sul mercato italiano. E’una fintech che fa fare poche cose ma le fa perfettamente: pagamenti online e offline ovunque grazie al circuito Mastercard, ricarica da carta a 0 spese, emittente solido e affidabile (NEXI).

Niente fronzoli, niente servizi complicati. Il minimo ma fatto bene. Stop.

CURVE vive momenti di alti e bassi nelle mie preferenze: in alcuni periodi uso solo quella, in altri non la uso mai. E’ un servizio un po’ difficile da capire all’inizio ma è un’altra fintech geniale nella sua semplicità

LE FINTECH NEL MEZZO: OVAL MONEY, BUDDYBANK, PAYPAL

Su Oval Money ho scritto tantissimo in passato e ha una vera e propria sezione dedicata ma col tempo ha perso il suo fascino. Pur essendo una delle fintech che preferisco, continuo a ritenerla geniale e unica, credo sia ormai palesi due cose:

  • Oval Money non ha grandi risorse quindi non può fare upgrade consistenti e continui, in un mercato così competitivo sta perdendo terreno
  • Si sono intestarditi troppo sugli investimenti legati sulla consociata Cirdian. Anche a causa di questo è finito in una piccola critica (peraltro nota a chiunque mastichi di investimenti) sulla solidità degli investimenti fatti. E ragà si, non sono il massimo della sicurezza. Ma è l’unico servizio in Italia che permetta di fare micro pac e micro investimenti e proprio per questo rimane ottimo per incominciare a capire come funzionano le azioni. Investirci pesantemente però no, per quello passate agli ETF. 

Buddybank invece è un ottimo conto corrente di appoggio e il suo maggior valore è quello di poter utilizzare gli sportelli intelligenti di Unicredit (presenti ovunque) per il deposito contante da sportello. Non lo permette nessuno ed è perfetto come appoggio ad Illimity Bank.

Per Paypal… beh, al netto di tutti i limite del servizio clienti, del cambio sconveniente, di alcune modifiche unilaterali nel tempo rimane insostituibili per gestire le transazioni online. Bisogna averlo ma turarsi il naso.

LE FINTECH BLEAH: N26, SATISPAY, HYPE

Qui andiamo sul personale quindi non questa classifica è assolutamente soggettiva e senza alcuna base solida. Tutte e 3 le fintech sono oggettivamente solide, ben fatte ed intelligenti… semplicemente non le uso.

N26 non credo sia sostenibile come conto principale pur avendo una Ui/Ux fantastica, però il servizio clienti non è il massimo e per una banca ciò è terribile. Ah, specifico, per un periodo è stato tra i miei conti principali, forse dovrei riusarla in futuro e dargli una seconda chance.

Satispay è ottima se si ha un negozio, è un servizio intelligente che integra il micro marketing geolocalizzato ma… praticamente l’ho usata 3 volte in vita mia. A breve dovrebbero integrare la ricarica veloce ma fuori Milano è davvero poco utilizzata. Spero esca fuori dall’Italia perchè merita di avere un successo internazionale.

Hype è stata la mia prima fintech, è ottima e l’ho usata tanto ma da quando la ricarica da carta è diventata a pagamento ho virato su Yap. Ha tanti servizi, forse troppi. Vediamo cosa esce fuori dalla joint venture con Illimity.

In realtà sono uno stronzo. Tutte queste 3 fintech meriterebbero una posizione migliore semplicemente non sono tra quelle che uso di più.

FINTECH PER CUI RISCHIO LA DENUNCIA: REVOLUT

Per Revolut temo una denuncia quindi modero le parole per definire la prima e unica banca che ho chiuso in vita mia (fino ad ora).

Semplicemente non ritengo che il loro business sia sostenibile, il servizio clienti e la gestione degli utenti è terribile e in generale è in mezzo ad azioni gestionali che definire dubbi è poco. 

Qualsiasi riferimento a questo articolo o a questo sui codici invito di Revolut è puramente casuale.

E LE TUE FINTECH PREFERITE QUALI SONO?

Bravo, questa è esattamente la domanda che volevo sentirmi dire, ma sai che oggi sei particolarmente sveglio? Che è successo?

Bene allora scrivimi via mail, mandami un tweet oppure boh, continua a fare il cazzo che vuoi.

Se vuoi leggere altri articoli vai sulla WikiCafona, seguimi su Twitter o Telegram. Puoi sostenere Finanza Cafona economicamente acquistando su Amazon, facendo una donazione con Ko-fi o usando i miei codici Fintech:

  • AMERICAN EXPRESS (Browser): punti membership extra per le carte tradizionali o 5% di cashback per 6 mesi con una carta Blu American Express
  • VIVID MONEY (Link diretto): conto e carta gratuita, ricchi cashback, 3 mesi prime gratis, 10€ in regalo dopo una spesa di 20€.
  • YAP (iOS e Android): 50€ di cashback sugli acquisti con il codice VITTORIOSIM
  • CURVE (iOS e Android): 5€ alla prima transazione con il codice GDP4LQVE 
  • SATISPAY (iOS e Android): 2€ gratis con il codice VITTORIOSIMONE