A seguito del sondaggio sul telegram di Finanza Cafona ho deciso di fare contenti gli erotomani che mi seguono e scrivere questo articolo su come risparmiare e organizzare le vacanze estive.

Sembra un tema poco affine alla finanza personale ma non è così.

Organizzarsi al meglio, prevedere le necessità e massimizzare il proprio “bagaglio di viaggio” è una perfetta metafora del vostro percorso di pianificazione finanziaria

Risparmio, massimizzare tempo e spazio, organizzazione… vi sembrano cose da poco?

organizzare vacanze estive 2022 bagaglio a mano

Purtroppo per raggiungere lo stato zen della taccagneria da turista bisogna impegnarsi molto

Le informazione sulle piattaforme aeree, i bagagli a mano di differenti dimensioni, le mail di conferma degli autonoleggi, i dubbi sui documenti possono mandarvi in confusione.

Visto che voglio evitare di farvi diventare come Russel Crowe in A Beautiful Mind ecco un po’ di informazioni sparse carpite da me medesimo.

1. COME ORGANIZZARE IL BAGAGLIO A MANO DELL’AEREO

Avete presente tutti i vestiti che avete scelto e messo in valigia?

Ecco, tirate via tutto perché ne userete 1/3.

Soprattutto se andate in una località di mare vi bastano:

  • 1 paia di pantaloncini
  • 6 magliette
  • 2 costumi
  • Mutante e calzini per ogni giorno del viaggio
  • Pigiama
  • Caricabatterie e documenti
  • Borraccia
  • Infradito
  • Beauty Light
  • Telo per la spiaggia (questo)
  • Guest star a scelta: camicia o polo

Tutto il resto lo avete indosso.

Non vi serve altro e non avete scuse per andare contro questa regola a meno che non abbiate figli oppure abbiate optato per una vacanza in montagna.

Avete paura che possa piovere? Non succederà. Quei cazzo di jeans e soprattutto quel cazzo di maglioncino per il “non si sa mai” rimarranno inermi nella valigia. E questo perché faranno 180°.

Se siete abbastanza bravi a tetris riuscirete persino a partire solo con lo zaino.

Basta usare abilmente i cubi a compressione per i vestiti e uno zaino abbastanza capiente (tipo questo di decathlon o questo brutto ma efficace).

In ogni caso un ripasso di come disporre i bagagli in valigia vi fa bene:

DUBBI SULLE DIMENSIONI DEL BAGAGLIO A MANO?

Segnatevi le misure della compagnia aerea, cercate in casa un cartone (tipo quello delle spedizioni amazon), tagliate i vari lati con le giuste misure, incollate i vari lembi creando un rettangolo che replichi il box di controllo per il bagaglio.

Ficcateci dentro lo zaino o la valigia e saprete se siete in regola oppure se dovete diminuire il vostro carico!

POSSO PORTARE LA BORRACCIA NEL BAGAGLIO A MANO?

Si.

Per farla passare al controllo bagagli però dovete svuotarla da liquidi, per il resto non c’è nessun problema a portarla in aereo. 

E avere una borraccia in viaggio vi farà risparmiare parecchi soldini in quanto vi eviterà di comprare continuamente l’acqua in negozi e bar

Ricordo ancora quella volta in Provenza in cui, preso da una secchezza di fauci che manco i Fremen di Dune, spesi la bellezza di 15€ per 3 bottigliette d’acqua da 0,50ml. 

Son passati 10 anni e ancora rosico.

BAGAGLIO A MANO E RASOIO ELETTRICO

Nel bagaglio a mano non possono essere portati oggetti affilati o anche solo vagamente pericolosi (tipo le pinzette), però potete portare il rasoio elettrico senza problemi. 

In realtà, ma dovreste provare, potete tenere anche un rasoio usa e getta che abbia la protezione in plastica. 

CHE DOVREI PORTARE NEL BEAUTY CASE O COME LIQUIDI?

Come sapete possono essere portati liquidi in confezioni di 100ml per un massimo di 1 litro complessivo.

Per le signorine che seguono questo blog (ah boneeee!) la cosa è più complicata ma per un uomo bastano davvero 3 oggetti in croce.

Altro tema è quello della crema idratante e crema solare: la prima portatevela da casa (consiglio il biafine) mentre per quella solare guardate se avete un Lidl nella vostra meta

La crema solare Cien ogni anno è in cima alle classifiche per rapporto qualità prezzo e costa la stessa cifra ovunque. Inoltre non rischiate di finire la crema in mezzo ad una spiaggia deserta e con 700 gradi.

Date retta a uno che si scotta anche se sta troppo sotto ad una lampadina.

EXTRA LIQUIDI PER LE VACANZE ESTIVE

Se avete prenotato una casa con cucina e lavatrice dovete ASSOLUTAMENTE portarvi 3 cose:

  • 100 ml di detersivo per panni
  • 100 ml di olio d’oliva
  • Caffè

Lo so che fa molto “simm’è napule paisà” ma se non siete fessi e sapete fare due conti vi renderete conto che comprare il detersivo per due lavaggi, l’olio per due cene e un po’ di caffe può costarvi tranquillamente 15 sacchi

Ecco quei soldi usateli per magnare a cena e portatevi l’occorrente da casa.

2. NOLEGGIO AUTO IN VACANZA

Quando prendete un auto a noleggio non state guidando la vostra auto e non state sulle strade che percorrete tutti i giorni.

La risposta ai comandi del mezzo o un’irregolarità dell’asfalto potrebbero sorprendervi anche se siete un guidatore esperto.

Chi ha già guidato in piccole isole saprà che le strade e i tornanti sono stati ideati da un ingegnere a cui è stato dato il 41bis per direttissima a fine lavori. Si tratta di percorsi che sono un vero e proprio attentato alla vostra incolumità fisica e mentale.

Visto che non volete rovinarvi la vacanza guidate piano, rispettate i limiti, parcheggiate come dio comanda e non fate i coglioni.

Un piccolo appunto sul check dell’auto al ritiro: non fate come i pirla che fanno mille foto alla carrozzeria… controllate quelle cazzo di gomme!

Fate attenzione che non ci siano crepe o che non siano troppo lisce perché rischiate di ammazzarvi. 

Se non vi convincono chiedete un’altra macchina oppure il cambio degli pneumatici.

AL DESK DELL’AUTONOLEGGIO MI HANNO PROPOSTO UN UPDGRADE DI AUTO: COSA RISPONDO?

Un semplice e caloroso: no manco per il cazzo.

Le compagnie di autonoleggio fanno girare le macchine in continuazione.

Spesso capita che siano in over booking e, per onorare la prenotazione, debbano offrirvi un auto di categoria superiore.

Quando vi chiedono se volete fare un upgrade non lo fanno per cortesia ma perché cercano di incularvi.

Quindi se gli rispondete di no vi daranno comunque l’auto migliore (hanno solo quella) ma al costo della prenotazione, ma se dite “certo grazie” vi fanno pagare il sovrapprezzo.

DEVO AVERE LA PATENTE INTERNAZIONALE?

La patente internazionale non è altro che la traduzione, vidimata da un’autorità nazionale, della vostra patente nazionale.

Deve essere richiesta in ufficio apposito (tipo la motorizzazione) e costa circa 50€.

Nelle prenotazioni spesso c’è un sacco di confusione nella richiesta di questo documento.

Io sono un maniaco ossessivo compulsivo ma, nella mia prenotazione, trovavo scritte 3 cose differenti in poche pagine:

  • Potrebbe essere richiesta la patente internazionale
  • Portare la patente internazionale
  • Patente nazionale e internazionale (se richiesta)

Sapete perché succede? Perché le compagnie di noleggio mandano mail a cazzo.

La realtà semplice è che, in quanto cittadini italiani, la vostra patente europea vale come documento di guida per tutti gli stati della UE e gran parte di quelli europei.

Ciò è sancito dalle convenzioni di Ginevra del 1949, di Vienna del 1968 e dai trattati di Maastricht sulla libera circolazione.

In quanto scritta in caratteri latini vale anche in molti stati americani e in altri paesi del mondo.

Se sulla vostra ricevuta di noleggio notate questa strana richiesta contattate l’assistenza, mandateli a fanculo e evitate di sborsare inutilmente 50€.

NOLEGGIO MOTORINI E QUAD

Nelle mie ricerche ho scoperto che ogni paese ha delle particolari regole per le patenti.

In Italia un motorino si può guidare anche con la patente b per le auto, mentre in Grecia solo se si ha anche la patente A.

Però il simpatico noleggiatore greco non te lo dirà. Ti venderà comunque il suo motorello scassato ma nell’infame evenienza che ti fermi la polizia o tu faccia un botto rischi serie ripercussioni legali

Per il quad invece vale un altro discorso: è divertentissimo da guidare ma è pericoloso, caro e semi illegale ovunque. Non prendetelo.

Informatevi bene prima di prenotare e leggete con accuratezza il sito ufficiale viaggiaresicuri.

3. GESTIRE DOCUMENTI E DENARO

Vi devo dire che dovete portarvi sia la patente, carta d’identità e tessera sanitaria

Ecco bravi! Vi consiglio però di fare sempre una fotocopia fonte e retro di tutti i documenti.

Nel caso di smarrimento vi permetterà di aver un backup di emergenza anche solo per fare una denuncia.

Per quanto riguarda il denaro vi consiglio caldamente di fare un prelievo in patria per una cifra sufficiente a tutta la vacanza estiva.

Nonostante la vostra banca non abbia commissioni gli sportelli esteri richiedono fee fino a 5€, perché regalargli quei soldi?

Ritirate quindi il contante a casa, poi dividetelo tra portafoglio, zaino e bagaglio a mano (se lo avete) in modo da limitare il rischio di furti o smarrimenti.

Per quanto riguarda la migliore carta con cambio valuta la soluzione migliore è sempre Revolut.

Non mi piace come fintech ma in questo settore non esiste nessuna alternativa altrettanto valida.

4. SPESA AL SUPERMERCATO PER LE VACANZE ESTIVE

In genere vi ho sempre consigliato di fare una spesa grossa all’inizio di ogni mese.

Questo è vero a casa vostra ma non vale per se avete una cucina nel vostro studios in vacanza.

La tendenza quando si fa la spesa in vacanza è quello di andare il primo giorno in un supermercato, caricarsi di roba e poi, prima della partenza, buttare la metà del cibo.

Evitate di spendere soldi a cazzo e buttare alimenti, perciò fate spesa intelligente, tipo:

  • Un pacco di biscotti
  • 2 casse d’acqua 
  • Qualche frutto
  • Pane
  • Formaggio o affettati per fare un panino
  • Sale e Zucchero

Tutto il resto compratelo giornalmente a seconda dell’evenienza

In particolare caricatevi subito dell’acqua. 

Comprarla al supermercato vi consentirà di non pagare un litro maggiorato del 1000% al bar in quanto avrete dell’acqua fresca ogni giorno nella vostra borraccia.

Se poi volete avere risorse extra vi consiglio un trucco vecchio come il mondo: ficcate delle bottiglie nel freezer e il giorno dopo portatene una in spiaggia ghiacciata. Avrete così per tutto il giorno dell’acqua fresca con voi.

Vi ho già consigliato poi di ficcarvi nel bagaglio il detersivo per i panni, l’olio per cucinare e il caffè. Sono le 3 spese più impattanti quindi portali da casa!

5. EXTRA: APP E PICCOLI CONSIGLI PER LE VACANZE ESTIVE

Chi ha uno smartphone Apple già può sfruttare tutte le comodità di Apple Wallet sul telefono.

Lo stesso non era possibile per gli utenti android ma, giusto qualche giorno fa, Google ha aggiornato la sua Google Pay trasformandola in Google Wallet.

Essendo collegata direttamente a gmail aggiorna in automatico le carte di imbarco e permette di inserire nel portafoglio anche le carte di pagamento, tessere fedeltà e carte regalo: fantastico!

Consiglio poi anche di scaricare Google Traduttore che permette di tradurre live cartelli stradali e segnaletiche in una maniera che ha dell’inquietante. Vi consiglio di prepararvi scaricando le lingue che vi interessano in modo da usare sempre l’app anche offline.

Segnatevi poi sempre le vostre spese con Wallet by Budgetbakers e su Splitwise se partite con amici e compagna.

Vi ricordo poi di portarvi sempre mascherine FFP2 extra, igienizzante e soprattutto le salviettine umide intime. I popoli del barbaricum ancora non conoscono il bidet.

Se avete una pelle sensibile vi consiglio inoltre di portarvi un po’ di fazzolettini per il naso in quanto la loro carta igienica in Italia è classificata come strumento edile per la piallatura.

CONCLUSIONI ORGANIZZAZIONE VACANZE ESTIVE 2022

Immagino vi chiediate se rispetto tutti questi preziosi consigli nell’articolo e la risposta è… No!

Quest’anno ho diminuito il bagaglio ma comunque avevo zaino e bagaglio a mano, non ho portato caffé e detersivo. Non ho neppure controllato i penumatici!

E infatti ho usato 1/3 dei vestiti in valigia, ho bevuto caffé di merda, ho comprato 1 litro di detersivo cheap a 5€ e son dovuto tornare all’autonoleggio per far cambiare le gomme! 

Cosa dovrebbe insegnarvi la mia esperienza?

Che pure se predico bene e razzolo male non dico stronzate e dovete darmi retta.

Fate tesoro dei miei errori e passate delle meravigliose vacanze estive!

Se poi ancora non avete prenotato un cazzo c’è il mio articolo sulle promo vacanze scontate.

Se vuoi leggere altri articoli vai sulla WikiCafona, seguimi su Twitter o Telegram. Puoi sostenere Finanza Cafona economicamente acquistando su Amazon, facendo una donazione con Ko-fi o usando i miei codici Fintech:

  • AMERICAN EXPRESS: 5% di cashback sugli acquisti per 6 mesi richiedendo la Blu American Express con questo link
  • BUDDYBANK: 25€ in regalo aprendo un conto corrente con il codice 21B9D2 e effettuando un primo pagamento con carta di almeno 10€
  • KLARNA: Buono regalo Amazon di 10€ dopo un primo acquisto tramite app Klarna. Altri 5€ seguendo la mia guida.
  • CURVE: Ottieni 5£ in regalo dopo 5 transazioni da 5£

Fonte Immagine: Bianco Rosso e Verdone.

Questa immagine è il fotogramma di una pellicola cinematografica prodotta in Italia oltre 20 anni fa. In ossequio all’articolo 87 e all’articolo 92 della legge 22 aprile 1941, n. 633 e successive modificazioni, i fotogrammi delle pellicole cinematografiche divengono di pubblico dominio a partire dall’inizio dell’anno solare seguente al compimento del ventesimo anno dalla data di trasmissione al pubblico della pellicola cinematografica.