E ormai da parecchio tempo che cerco di spiegarvi cosa sia la finanza persona. A quanto pare avere recepito male il messaggio e mi chiedete spesso “farai mai articoli sulle crypto?” e “quali carte crypto possono usare in Italia?”.

Ebbene. Dovete sapere che per l’unico termine che associo a Bitcoin e crypto è “rosicare”.

Molti anni fa mio fratello mi disse “aho ma mettiamo 50 euro a testa e ci compriamo un po’ di Bitcoin per il futuro? Proviamo, che dici?”. Parlo di quando valevano a malapena 1 dollaro.

Ecco, io gli risposi che dovevo comprare una versione giapponese da collezione di Shenmue.

Capite bene quanto sto a rosicà. Ma tanto proprio

Visto che non ne capisco una fava ho chiesto l’intervento dell’amico OrsoPotamo che scriverà una serie di approfondimenti sul tema crypto card!

come funzionano le carte di debito crypto

Ciao a tutti!

Benvenuti a questa rubrica che soppianterà i tradizionali post di risparmio noiosi e vetusti di Finanza Cafona e hackererà il sito portandovi nel futuro!

Scherzo!!! Oggi voglio parlare di cinque carte crypto che possono essere richieste, e utilizzate tutti i giorni, con un sottostante di cryptomonete.

Con spirito di sacrificio e con la grana prestatami da Finanza Cafona (ma quale soldi, pagami quella cazzo di chianina che mi devi! NdFC) le ho provate per voi ed ecco qui il responso!

DIFFERENZA TRA CARTA CRYPTO E CARTA DI DEBITO O DI CREDITO

Prima di cominciare con la recensione di tutte le carte crypto è meglio fare una premessa per capire la differenza con le carte di debito classiche.

Nell’atto pratico oramai nulla.

  • Puoi pagare online e in negozio con entrambe;
  • Funzionante anche contactless (senza inserire PIN);
  • Prelievi da qualsiasi ATM gratuiti (con la Postepay costano €1 persino dagli sportelli poste italiane).
  • Nessun costo di gestione, apertura o periodico (molte carte hanno un costo di gestione).
  • Nessun costo di ricarica con bonifico (alcune carte ti fanno pagare €0.50 o 1€ ogni volta che la ricarichi).
  • Tipicamente la carta crypto ti dà un cashback (spendi 100€, ti restituisce 1-3€…) che una banca normale in italia non fa.

In generale poi una carta crypto si ricarica tramite bonifico bancario (1-2 giorni ma attenti alle commissioni della vostra banca) o anche tramite ricarica immediata tramite altre carte. Di solito la ricarica con carta ha un sovrapprezzo.

CARTA CRYPTO.COM

Ammetto che mi sono approcciato a crypto.com con la sensazione che stavo servendo i miei soldi su un piatto d’argento ad un branco di truffatori da quattro soldi.

Quando un’app di un’exchange di cryptomoneta viene spammata ovunque nelle pubblicità in-app di android, di solito è così che finisce.

Scoprire che era pure un exchange con sede a Malta non ha certo attenuato questa idea.

Nonostante ciò rincoglionito dallo stesso spot finanziario visto almeno 1500 volte ho deciso di lanciarmi e includerla in questa recensione.

La carta crypto.com per il resto è una classica ricaricabile in valuta FIAT che garantisce un cashback in CRO (la valuta dell’exchange) a seconda dell’investimento iniziale e del tipo di carta.

È stato un salto nel vuoto, ma è stato il colpo della vita e mi ha portato grandi guadagni.

Nel frattempo crypto.com ha cambiato molte volte il tipo di carte, ha subito un crollo della valuta principale ma è anche diventato uno dei più importanti exchange del mondo crypto.

Per quanto mi riguarda è comunque la migliore carta crypto sul mercato. Se volete ho anche realizzato una scheda riassuntiva dei vari piani:

 ObsidianFrosted Rose Gold/Icy WhiteRoyal Indigo & Jade GreenRuby SteelMidnight Blue
CRO richiesti350.000€35.000€3.500€350€0€
Cashback sui pagamenti5%3%2%1%0%
Limite di cashback sui pagamentiNessunoNessuno50€25€
SpotifySISISI (6 mesi)SI (6 mesi)
Netflix gratis & Lounge ariportSISISI (6 mesi)
Amazon Prime, Expedia, welcome pack etc cashbacksSISI
Airbnb cashback, jet privato per gli eventiSI
Prelievo massimo ATM gratis1000€800€800€400€200€

Punti di forza

  • Facilità d’uso, interfaccia applicazione intuitiva.
  • Piattaforma abbastanza solida, una banca alternativa che ti dà l’1% di cashback sugli acquisti.
  • Per un cashback dell’1% sono necessari €350 d’investimenti in CRO, messi in stacking per 180 giorni.
  • Compatibile con Curve.
  • Nessun costo di attivazione/gestione/tassa periodica.
  • Carta fisica e virtuale disponibile.

Punti deboli

  • Per un cashback 2% bisogna essenzialmente investire €3,500 in CRO. Si tratta di un token molto volatile e l’investimento non è alla portata di tutti!
  • Limite massimo di cashback mensile (€25 e €50 per i 2 piani più “economici”). 
  • Nessuna integrazione con Apple o Google Pay.
  • Per i piani più bassi vantaggi come Spotify e Netflix durano 6 mesi poi non sono più inclusi, non valorizzando un cliente che continua a detenere CRO nel lungo termine

PROMO: Sblocca la carta Ruby Steel e ottieni €25 di CRO.

CARTA NEXO

La carta crypto di Nexo è forse la più difficile da usare e bisogna avere una certa conoscenza sia dei prestiti sia dei meccanismi principali ma è la carta che può regalare maggiori soddisfazioni a chi la usa.

Non mi dilungo nella spiegazione perché c’è una recensione di Nexo molto precisa, vi rimando però a una lista dei punti di forza e delle debolezze.

Punti di forza:

  • Interfaccia applicazione intuitiva.
  • Collegabile ad Apple Pay e Google Pay (pagando comodamente in modo contactless).
  • Questa crypto card da SEMPRE cashback, anche se non detieni NEXO, il minimo cashback è di 0,5% (soldi regalati), il massimo 2%.
  • Cashback del 2% detenendo almeno 10% in token NEXO: per ipotesi sono necessari €100 di Token NEXO se ne hai €1000 sul conto (A parità di cashback, 2%, con crpyto.com ne sarebbero serviti €3,500 anziché €100, ossia 35 volte di più).
  • Compatibile con Curve.
  • Nessun costo di attivazione/gestione/tassa periodica.
  • Carta fisica (Solo Premium) e virtuale disponibile.

Punti deboli:

  • All’inizio complesso e non banalissimo da capire rispetto a Crypto.com (per la collateralizzazione delle spese), ma da anche a molti più vantaggi.
  • Loyalty level dipendente da quanto Token NEXO si possiede e dalle sue variazioni di mercato.

Come detto è una carta consigliata a chi cerca di trarre il massimo dai propri acquisti o vuole investire un po’ di tempo nel capire padroneggiarla al meglio. 

PROMO NEXO: Utilizza questo link poi deposita €100 e ricevi €25 in regalo

 PlatinumGoldSilverBase
NEXO richiesti rispetto al portafogli10%5%1%0%
Cashback sugli acquisti2%1%0,70%0,50%
Cashback exchange0,50%0,25%0,10%nessuno
Limite cashback200€150€100€50€
Prelevabile gratis ATM/meseTuttoTuttoTuttoTutto

CARTA CRYPTO PLUTUS

Recentemente molte delle crypto card hanno rimodulato la loro offerta e questo ha dato spazio a nuovi player di emergere e farsi largo nel mercato delle carte crypto.

Tra questi il più rilevante è sicuramente Plutus che, forse più di tutte le altre, è quella che offre il cashback sugli acquisti più generoso.

A seconda del piano scelto avrete un cashback fisso + uno extra legato ai PERKS. Sostanzialmente scegliete una delle tante aziende affiliate e su questa, ogni mese, ricevete uno cashback di massimo 10 euro.

I cashback sono dati in PLUTON, la coin della carta, e possono essere ritirati o spesi dopo 45 giorni.

Di seguito pro e contro!

Punti di forza:

  • 1% di cashback in più con Curve.
  • 3% di cashback senza nessun tipo di investimento iniziale.
  • I perk sono carini perchè ti permettono di scegliere il bonus che desideri tra una pluralità di bonus presenti (Amazon, Ebay, Apple etc).
  • Nessun costo di attivazione/gestione/tassa periodica.
  • Carta fisica.

Punti deboli:

  • A seguito di un pagamento, il cashback ottenuto può essere riscosso solo dopo 45 giorni.
  • Per il piano Starter il limite di cashback mensile è veramente basso: 7,5€ al mese + il perk scelto, una soglia molto bassa di cashback massimo rispetto alle altre carte.
  • La piattaforma è meno solida degli altri exchange citati e il token PLU ha una capitalizzazione decisamente più bassa.
  • Per ricevere la carta (non esiste una virtuale) bisogna attendere diverse settimane.
 InvestimentoCashbackLimite cashbackPerk aggiuntivi
Starter0%3%7,5€1
Everyday4,99€/mese3%60€2
Premium14,99€/mese3%675€3
Hero14,99€/mese + 250PLU4%675€4
Veteran14,99€/mese + 500PLU5%675€5
Legend14,99€/mese + 1000PLU6%675€6
G.O.A.T.14,99€/mese + 2000PLU8%675€8

PROMO: 10€ in Pluton dopo una ricarica di 20€, oltre a un mese di piano a pagamento gratis.

BINANCE CARD

La Binance Card è la ricaricabile offerta dal crypto exchange Binance.

Non perdo tempo a descrivere quello che reputo il migliore exchange crypto disponibile al momento, quindi passo subito a raccontarvi com’è andata. 

Per richiedere la card basta aprire un account sul sito e superare la procedura di verifica KYC fino all’ultimo livello dopo di che è possibile richiedere subito la carta.

La carta funziona ottimamente e la ricarica avviene spostando i propri fondi dal conto spot di trading al conto della carta. 

Il conto spot Binance può essere caricato:

  • BONIFICO – In questo caso verrà bonificata la cifra su una banca inglese. Attenzione ai costi commissionali, banche come Illimity fanno pagare il bonifico in UK 33 euro.
  • CARTA DI CREDITO – Con una commissione dell’ 1,8%.
  • WALLET – Vi basta spostare le vostre Crypto sul Wallet di Binance.

La valuta messa sul conto carta, che sia crypto o valuta fiat, ne determina la “disponibilità” di saldo che ovviamente oscilla al variare dei tassi di cambio istantanei ed è una cosa importante da considerare.

Perché, vi chiederete, miei cari lettori cafoni?

Perché cosa avviene quando si effettua un pagamento? Dai che ce la potete fare, fate correre il criceto su quella ruota e alimentate quei 2 neuroni che vi rimangono!

Avviene che il sistema scorre la lista delle valute (che può essere ordinata per priorità) e vende criptomoneta (al tasso di cambio istantaneo su binance) per l’importo richiesto dal pagamento.

Se il saldo della criptomoneta non basta viene venduta anche la criptomoneta successiva e così via.

Adesso capite perché il tasso di cambio è importante? Il valore disponibile sulla vostra carta può oscillare ampiamente durante le giornate di volatilità, quindi attenzione!

Ovviamente in lista è presente anche l’euro, quindi impostandolo come primo nella lista spenderete prima la valuta fiat e poi le crypto, mentre se lo mettete alla fine il contrario.

Ottima anche la funzione di auto-top-up che permette di trasferire automaticamente fondi dal conto spot al conto carta se si scende sotto una certa soglia da noi scelta (e se disponibili nel conto spot ovviamente!)

In generale la carta la trova ottima e come chicca finale ha un bel 1,5% di cashback in Binance Coin (BNB) che può essere incrementato se avete nel portafoglio altri BNB.

Ecco i livelli della carta:

Card levelBNB necessariCashback
10 BNB0,1%
21 BNB2%
310 BNB3%
440 BNB4%
5100 BNB5%
6250 BNB6%
7600 BNB8%

Punti di forza:

  • Nessun costo di attivazione/gestione/tassa periodica.
  • Carta fisica e virtuale disponibile.

Punti deboli:

  • Livelli di fedeltà dipendenti dal numero di BNB (e non dal loro prezzo) detenuti. Quindi se oggi 1 BNB costa 300 e fra un mese 400, il tuo livello fedeltà dopo un mese rimane comunque invariato ma se vuoi incrementarlo devi pagare i restanti BNB €400, ossia più di quando invece li avevi pagati il mese precedente. Dipende quindi tutto dal prezzo, e non è proprio un bene.
  • Dipendenza Cinese (che non vede benissimo il mondo Cryptovalute).
  • Commissione se si effettua un prelievo all’ATM.
  • Commissioni alte sulle transazioni effettuate con denaro tradizionale

COINBASE CRYPTO CARD

La Coinbase card è la carta ricaricabile del famoso crypto-exchange omonimo.

Coinbase non è un exchange economico ma ha come punto di forza l’estrema facilità d’uso, che ha avvicinato tanti utenti all’investimento in crypto.

Per richiedere la carta è necessario:

  1. Aprire un’account su coinbase
  2. Scaricare l’applicazione coinbase card
  3. Procedere al KYC per finire l’ordine
  4. Collegare l’account card a quello coinbase “base”.

Un pò macchinoso ma niente d’impossibile.

A differenza di Binance il conto trading e il conto carta non sono segregati, quindi la carta pesca direttamente dal vostro account coinbase, il che semplifica un po’ le cose come gestione.

Il conto Coinbaspuò essere ricaricato con:

  • BONIFICO
  • ACQUISTO DI CRYPTO CON CARTA – Attenzione che le commissioni sono tra le più care sul mercato
  • WALLET – Spostando le vostre Crypto sul wallet di Coinbase

L’uso è molto semplice e allo stesso tempo molto scomodo!

Selezionate la cryptomoneta che volete spendere e pagate. Se il saldo non basta… transazione rifiutata.

Scomodo. Abbestia!

Inoltre al pagamento viene addebitato una Fee di cambio moneta non proprio economica (ad esempio ho pagato con 88 XLM e ne ho pagati 2 di fee) che nelle altre carte non c’è.

Per il resto è una carta “normale”, senza vantaggi particolari, ma indubbiamente forse la più facile da utilizzare per i neofiti, sia come ricarica che come gestione.

Il suo pro migliore alla fine è l’ampia varietà di cryptomoneta utilizzabile rispetto alla concorrenza, per il resto è anche la meno evoluta e indubbiamente la più cara come commissioni.

Punti di forza:

  • Nessun costo di attivazione/gestione/tassa periodica.
  • Semplicità disarmante.
  • Carta fisica e virtuale disponibile.
  • Collegabile ad Apple Pay e Google Pay.
  • Una delle migliori piattaforme dove guadagnare crypto gratis imparando come funziona il mondo crypto.

Punti deboli:

  • Commissioni elevate. Ogni pagamento in criptovaluta comporta una commissione di conversione del 2,49%.
  • Emettere la carta fisica costa circa €5.

In conclusione mi sento di promuovere la piattaforma per guadagnare ogni tanto crypto gratis partecipando a delle lezioni, ma la carta ha ancora da migliorare.

PROMO: Investi €100 sulla piattaforma per avere €10 di BTC gratis.

 

CONCLUSIONI CARTE CRYPTO

Miei cari scellerati abbiamo chiuso questo articolo imparando qualcosa di nuovo: come buttare soldi in qualcosa di diverso da una camicia da zarro spagnolo di Zara.

Non sono molto interessato ai bitcoin etc similia perché è una moneta troppo volatile e mi sembra un terreno troppo florido per truffe.

Vi consiglio di studiare sempre a fondo questi servizi e di leggere attentamente le informative. Soprattutto sappiate che dichiarare le crypto non è facilissimo.

Se siete più tradizionalisti e volete approfondimenti in investimenti tradizionali vi consiglio la mia guida agli ETF.

Vi ricordo inoltre che tutte le carte presentate nell’articolo possono essere utilizzate con Curve.

Puoi sostenere il blog spammandomi ovunque, seguendomi su Twitter o Telegram o iscrivendoti alla Newsletter. Se invece vuoi mostrare il tuo apprezzamento in altra maniera acquista su Amazon usando questo link od usa i miei codici Fintech:

  • BLU AMERICAN EXPRESS: 5% di cashback sugli acquisti per 6 mesi richiedendo la Blu American Express con questo link
  • PAYBACK AMERICAN EXPRESS: 12000 punti payback in regalo dopo una spesa di 1000€ in 3 mesi
  • TRADE REPUBLIC: Un’azione gratuita fino a 40€ se apri un account ed effettui il primo acquisto di uno stock
  • BUDDYBANK: 40€ in regalo se apri un conto e fai una transazione di almeno 5€ con la carta
  • CREDIT AGRICOLE: 25€ di buono regalo Amazon per apertura conto e fino a 100€ di cashback in buoni Amazon se richiedi una debit Visa
  • CURVE: Ottieni 5£ in regalo dopo 5 transazioni da 5£
  • BBVA: 10€ all’iscrizione + 10% di cashback il primo mese

Tagged in:

,