Qualche anno fa ho creato un semplice file excel per ricapitolare i guadagni anno per anno.

Ho continuato ad aggiornarlo nel tempo ed è diventato un esercizio molto utile per guardare asetticamente il mio percorso, vedere se ho rispettato gli obiettivi e capire come procede il mio percorso di crescita nella finanza personale.

Obiettivi che beh… molto spesso ho tradito!

obiettivi finanza

Ecco il fenomeno!

Ora vai su questo link, scarichi il file, lo completi per benino contando tutti i guadagni che hai avuto negli ultimi anni!

Quando comincerai a piangere fai una bella autovalutazione sul tuo passato e poi mi dici quanto hai fatto cagare, va bene?

Come? Come? Vuoi capire come funziona il file e vorresti sapere prima che lezioni ho tratto io?

Ah eccolo il maggiordomo di corte!

Uno fa la brava persona, vuole dare delle lezioni free, aiutarti nei tuoi obiettivi e tu, di tutta risposta, fai il simpatico con il tuo ditino ciccione e unto.

Poi passano due secondi e torni qui con le pive nel sacco… TSK!

cry baby gif

E vabbè dai! Te lo spiego…

COME FUNZIONA IL FILE EXCEL NET INCOME

Il file lo scaricate qua, cliccate su “file” e poi “crea una copia” se vuoi usarlo su google fogli oppure “scarica” se lo vuoi usare su Excel.

Per il resto è una roba semplice semplice da gestire:

FILE EXCEL OBIETTIVI FINANZIARI PER VEDERE QUANTO SI è GUADAGNATO

Ho suddiviso i guadagni in 5 macro:

  • Lavoro principale
  • Lavoro secondario (insomma i guadagni extra, se li avete)
  • Investimenti (borsa, crypto, assicurazioni o conti deposito)
  • Agevolazioni e bonus INPS
  • Altro che comprende vendite di oggetti, regali che avete ricevuto, cashback e bonus, altro (tutto il resto)

Capito come funziona lo schema potete compilare i dati delle celle una ad una inserendo solo il guadagno al NETTO delle tasse.

Se non avete un app tipo Wallet By Budgetbakers o un vostro file Excel di budget ci metterete parecchio tempo… però son cazzi vostri perché vi ho detto mille volte di farlo.

Il file calcola automaticamente il totale nell’ultima cella di destra e il totale anno per anno in basso, l’aumento % inoltre vi permetterà di capire se avete migliorato i vostri guadagni o meno.

In basso (ma non si vedono nella foto) ci sono alcuni simpatici grafici a torta, anno per anno, che si auto compilano quando inserite i dati.

Ma passiamo alle lezioni che ho compreso analizzando questo file!

LEZIONE 1. COSA HO IN MANO OGGI?

Anche se hai uno stipendio normale di 1200€ probabilmente in 6 anni hai guadagnato quasi 100 mila euro.

Al netto di scelte di vita, spese al supermercato, esperienze impareggiabili e molto altro la domanda che ti verrà in mente è:

Dove cazzo sono finiti tutti quei soldi?

Si perché, insomma, 100k mica son pochi!

E dire che non hai comprato casa, non hai fatto investimenti, non hai una pensione integrativa e neanche un fondo d’emergenza!

Beh, per vedere dove sono finiti quei soldi apri un po’ di cassetti a casa.

Guarda quei jeans del cazzo che hai indossato 2 volte. Guarda nel frigorifero quanta roba giace inanimata nei cassetti oppure quella luce sempre accesa. Pensa a quella promo che sei stato troppo pigro per sfruttare oppure a quell’acquisto assolutamente sproporzionato per le tue necessità.

Al netto delle spese obbligatorie che hai dovuto affrontare per campare ti stai rendendo conto quante cazzate hai fatto.

Rimedia.

LEZIONE 2. ACCOGLI IL TRAUMA

Si lo so, stai pensando ancora quei 100k!

È un trauma, ma devi accoglierlo.

Io la chiamo “Sindrome del giorno dopo”. È molto difficile analizzarsi giorno per giorno ma quando si vede il complessivo delle proprie azioni si rimane scioccati.

Siamo umani e sbagliamo. È inammissibile però continuare a sbagliare nascondendo la testa sotto la sabbia.

Sono un fautore degli eventi traumatici. Per quanto uno possa essere intelligente, ossessivo o abile il modo più veloce per fare un balzo in avanti è quello di sentire una scossa.

Questa è la tua scossa per affrontare seriamente la finanza personale.

LEZIONE 3. COSA È ANDATO MALE E COSA NON RIPETERE

Hai un quadro chiaro di quello che è successo nel tuo passato.

Ok, magari non ti ricorderai quanti soldi ti ha regalato nonna nel 2017 e avrai messo un dato indicativo, ma comunque hai davanti agli occhi un’immagine d’insieme realistica.

Sfrutta queste informazioni e fanne un vademecum per il futuro.

Ti regalo qualche domanda su cui puoi tuoi ragionamenti:

  • Qual è stato l’anno peggiore? E perché?
  • Le mie fonti di guadagno sono differenziate o dipendo troppo da una sola?
  • I miei guadagni sono cresciuti in questi 6 anni o sono sempre allo stesso punto?
  • Cosa mi è rimasto davvero in questi anni?
  • Come posso affrontare un evento negativo? Fallisco o rimango in piedi?
  • Ho progettato il mio futuro o i miei guadagni sono finiti in beni di consumo?

Lo so, ognuna di queste domande è una bella palata di merda!

Nel blog fornisco tanti consigli su come rispondere a queste domande, quindi se mi segui saprai anche come rispondere.

Non posso però costringerti a cambiare, quello dipende dalla tua volontà personale.

CONCLUSIONI SUGLI OBIETTIVI FINANZIARI FUTURI

Questo file guarda solo un lato della medaglia: i guadagni.

Non tiene conto delle enormi spese necessarie per sopravvivere tra affitto, conguagli, macchina che si sfonda o tutta la marea d’imprevisti della vita.

E neanche della difficile incertezza finanziaria del nostro paese.

Spesso queste però sono solo delle scuse.

Viviamo in una società incredibilmente negativa dove l’amore per la lamentela è superiore a quella per le soluzioni. Guardiamo il giardino del vicino e invece di capire come lo ha fatto pensiamo a distruggerlo.

Non credo sia il modo giusto per guardare alla vita.

Al netto delle difficoltà enormi che affrontiamo esiste sempre una soluzione.

Scelte non facili ma possibili.

In questo senso la limitatezza di questo piccolo excel fornisce una sintesi efficace (e traumatica) di quanto:

  • Ci è rimasto dei nostri sforzi
  • Di come abbiamo gestito i guadagni
  • Degli obiettivi raggiunti

Si tratta di uno stimolo per interrompere una terribile spirale negativa.

Scaricatelo, raccogli i dati e dai fiducia a queste poche celle. Sarà sorprendente quante emozioni e reazioni potrà scatenarti!

Puoi sostenere il blog spammandomi ovunque, seguendomi su Twitter o Telegram o iscrivendoti alla Newsletter. Se invece vuoi mostrare il tuo apprezzamento in altra maniera acquista su Amazon usando questo link od usa i miei codici Fintech:

  • BLU AMERICAN EXPRESS: 5% di cashback sugli acquisti per 6 mesi richiedendo la Blu American Express con questo link
  • PAYBACK AMERICAN EXPRESS: 12000 punti payback in regalo dopo una spesa di 1000€ in 3 mesi
  • TRADE REPUBLIC: Un’azione gratuita fino a 40€ se apri un account ed effettui il primo acquisto di uno stock
  • BUDDYBANK: 40€ in regalo se apri un conto e fai una transazione di almeno 5€ con la carta
  • CREDIT AGRICOLE: 25€ di buono regalo Amazon per apertura conto e fino a 100€ di cashback in buoni Amazon se richiedi una debit Visa
  • CURVE: Ottieni 5£ in regalo dopo 5 transazioni da 5£
  • BBVA: 10€ all’iscrizione + 10% di cashback il primo mese

FONTE IMMAGINE: MUSTANG JOE – THE THINKER BY FLIKR