Ciao signori taccagni! Sono un giovane markettaro spilorcio nell’animo ed ho chiesto al Signor Finanza Cafona di instradarmi nella scrittura creativa.

Con grande sorpresa l’illustre mi ha risposto positivamente e ho deciso quindi di parlarvi del metodo dei 6 barattoli, un sistema di gestione finanziaria antico ma che può essere portato nell’era digitale per aiutarvi a risparmiare!

metodo dei 6 barattoli risparmiare denaro

Se fino a oggi non avevate mai sentito parlare di questo tema, non preoccupatevi.

Il metodo dei 6 barattoli, che oggi sembra così innovativo e moderno, in realtà è una tecnica che le nostre nonne hanno utilizzato per anni.

Si tratta di un sistema semplice e intuitivo che permette di gestire il proprio budget mensile in modo efficace e senza stress. 

COME FUNZIONA IL METODO DEI 6 BARATTOLI?

In pratica, si prendono sei barattoli e si suddividono in questo modo:

  1. Il barattolo delle necessità (55%) è dedicato a tutte quelle spese che non possiamo proprio evitare, come la spesa per la casa, l’affitto, le bollette e la benzina. Se sei un libero professionista, qui finiscono anche l’IVA, il commercialista, le tasse e le imposte.
  2.  Il barattolo delle emergenze (10%) è quello dove si immagazzinano i soldi per i problemi improvvisi e le spese a lungo termine come una multa o il pagamento della scuola dei figli. 
  3. Il barattolo della formazione e cultura (10%) risulta importante per la crescita personale. Anche con entrate ridotte, puoi comprare corsi, leggere le notizie e trovare contenuti gratuiti sul web.
  4. Il barattolo degli investimenti (10%) rappresenta una sorta di riserva di denaro che non deve essere speso, ma destinato a nuovi investimenti e alla creazione di entrate passive. Questo barattolo è specificamente destinato a essere utilizzato per investimenti che genereranno cashflow e aumenteranno le tue entrate.
  5. Il barattolo del divertimento (10%) lo dedichiamo agli sfizi che fanno bene all’umore, come cene o aperitivi. 
  6. Il barattolo della generosità (5%) è riservato ai soldi che deciderai di destinare alla beneficenza o al volontariato. Indipendentemente dalle tue entrate, offrire una mancia al cameriere o aiutare chi ha bisogno ti farà sentire meno taccagno.

Si insomma, molto simile alla regola 50 30 20 di cui vi aveva parlato il Dottore in uno dei suoi articoli.

MA COME LA APPLICHIAMO OGGI?

Visto che non è più l’era per girare con il portafoglio stracolmo di contanti il metodo dei 6 barattoli può essere facilmente adattato alla modernità e alle nuove forme di pagamento digitale.

I contanti sono sempre di più in disuso, eppure questo metodo di gestione del denaro ha ancora un grande potenziale.

Come fare quindi ad applicarlo alle carte di debito e ai pagamenti digitali

Una possibile soluzione per adattare il metodo dei 6 barattoli alle forme di pagamento digitale consiste nella suddivisione del proprio conto corrente in vari conti specifici (è pure gratis), ognuno dei quali destinato a una determinata categoria di spesa. 

Ad esempio, si potrebbe creare un conto dedicato alle spese per il cibo, uno per le bollette, uno per l’intrattenimento e così via.

In alternativa, si potrebbero utilizzare i salvadanai o progetti di spesa, ovvero dei micro-conti in cui depositare parte dei propri soldi. In questo modo, sarà possibile tenere sotto controllo le  spese in modo analogo al metodo dei 6 barattoli, ma con la comodità di poter effettuare i pagamenti in modo digitale.

Tra le banche che offrono questo tipo di servizio, ci sono Illimity Bank, N26, Hype, e molte altre ancora.

LA MIA ESPERIENZA CON GLI SPACES N26

Nonostante l’Illustre nella sua recensione di n26 non abbia espresso parole al miele, io mi sento di consigliarvela anche solamente per provare questo “servizio di micro-conti”.

Da quando ho scoperto gli Spaces di N26, ho iniziato a organizzare il mio denaro in micro-conti separati dividendo i miei magri risparmi in categorie specifiche settando degli obiettivi con scadenze.

Anche il servizio delle automazioni di N26 per la suddivisione automatica delle entrate sembra essere valido, diciamo che però pagare l’abbonamento di 4,90 € al mese per ottenerlo potrebbe non essere la migliore delle opzioni per noi spilorci.

In conclusione, ho imparato che la soluzione più semplice spesso funziona meglio.

La gestione finanziaria non deve essere una cosa troppo complicata e N26 con i suoi Spaces ha dimostrato che la semplicità può portare grandi benefici. 

I salvadanai, come detto, non sono un esclusiva della fintech tedesca e potete fare lo stesso su qualsiasi altra app bancaria.

Il dottore ad esempio fa una cosa simile con i Progetti di Illimity

Il bello della finanza personale è anche questo: riadattare metodi vecchi alle nuove tecnologie e usare un po’ di creatività con l’obiettivo di garantirsi un futuro finanziario sereno! 

Puoi sostenere il blog spammandomi ovunque, seguendomi su Twitter o Telegram o iscrivendoti alla Newsletter. Se invece vuoi mostrare il tuo apprezzamento in altra maniera acquista su Amazon da questo link o usa i miei referral:

  • NEN: 48€ di sconto su ogni fornitura di luce e gas, 96€ se fate la combo usando il codice promo NeN SCONTOCAFONE48
  • AUDIBLE: 30giorni di abbonamento gratuito ai nuovi iscritti
  • THE FORK: Apri un profilo, fai una prenotazione e usa il codice sconto 84530FDA per ricevere 2000 YUMS in regalo, pari a 50€ di sconto
  • PAYBACK AMERICAN EXPRESS: 10000 punti payback (50€ di sconti) dopo una spesa di 1000€ in 3 mesi

Fonte Immagine: Foto di Polina Tankilevitch by Pexels

About the Author

Francesco Stocco

Stagista sottopagato

Sono lo stagista sottopagato di Finanza Cafona. Mi occupo di SEO per la mia agenzia web e il maestro mi sta insegnando la via della finanza personale

View All Articles