Vi hanno dato un aumento, finalmente avete un lavoro stabile oppure un pro zio ricco vi ha lasciato una bella eredità. Insomma, avete un po’ di soldi in tasca.

Che fare? Perchè non qualche regalo?!

Ve lo meritate e fate bene! Eppure col tempo perdete un po’ la bussola e quelle spese da eccezionali diventano la normalità… siete vittime del lifestyle inflation!

Il lifestyle inflation e l'incubo di vivere di stipendio in stipendio! - Finanza Cafona

Lo so!

La vita di chi decide di fare attenzione al denaro è disseminata di ostacoli e problemi ad ogni passo. D’altronde viviamo in una società che quei soldi vorrebbe farceli spendere, cosa di sé per sé manco così negativa se procura felicità (lo dice anche Ramit Sethi)

Il problema siamo sempre noi e di come la nostra testa reagisce agli impulsi dati dagli stimoli del consumismo, dall’accumulo di denaro, dalla noia o dal desiderio di giocare con nuovi oggettini.

Non voglio farvi diventare dei tizi strambi che riutilizzano pure i sacchi della spazzatura, vorrei solamente farvi riflettere per evitare di farvi attorcigliare in continuazione negli stessi circoli viziosi.

COSA È IL LIFESTYLE INFLATION?

La cosiddetta lifestyle inflation, traducibile in italiano come inflazione dello stile di vita, capita quando all’aumento del reddito corrisponde anche un pari aumento delle uscite o delle spese.

In sostanza più si diventa benestanti più vizi ci si concede.

In parole povere: si molla un po’ la cinghia!

D’altronde quante volte avrete pensato:

“ma sti cazzi di preparare il pranzo per lavoro, lo compro al bar”

Se conoscete il concetto di Sunk Cost Fallacy e della tendenza a non valutare mai le cose matematicamente saprete che questa piccola domanda può avere un impatto devastante sul futuro finanziario di una persona.

Facciamo un paio di conti considerando che un pranzo di mierda fuori casa ogni giorno di lavoro vi costi 8€ al giorno (ve magnate giusto un panino ormai). Costo moltiplicato per 20 giorni di lavoro al mese e quindi equivale a:

8€ * 20 giorni = 160€ al mese di pranzi

Quei soldi prima non uscivano dalle vostre tasche in quanto preparavate il pranzo a casa, ora invece corrode il vostro budget mensile.

Il lifestyle inflation causa quindi una diminuzione della capacità di risparmio anche a fronte di un potenziale aumento di reddito.

Non so se vi è chiaro ma il solo pranzo vi porta via ben 1920€ all’anno per magnare di merda e ingrassare.

E non è finita perché questo è il dato relativo, quanti soldi perdereste considerando anche le alternative a quella spesa? Ad esempio cosa succede se quei soldi invece di spenderlo in cibo spazzatura vengono investiti?

Consideriamo di usare la stessa cifra versata ogni anno su un PAC 80/20 con un rendimento medio annuo del 5% netto.

Ecco quanto vi siete “magnati” dopo 30 anni:

133941 euro

Se non ci credete potete usare il mio calcolatore di interesse composto.

L’inflazione dei consumi corrode la vostra capacità di risparmio. Anche se guadagnate più denaro non lo utilizzate per accrescere il patrimonio ma per spendere di più.

Questo aumento delle spese spesso è talmente alto che un reddito maggiore non basta a compensare le nuove esigenze (ormai diventate uno “standard”) creando un circolo vizioso in cui si continua a vivere di stipendio in stipendio.

VIVERE PAYCHECK TO PAYCHECK

L’inflazione dello stile di vita comporta il vivere di stipendio in stipendio (in inglese paycheck to paycheck). In passato ho già parlato dell’argomento in questo antichissimo articolo, forse è il caso di ritirare fuori il concetto.

Vivere di stipendio in stipendio vuol dire che alla fine del mese la differenza tra quanto guadagnato e quanto spendete per sopravvivere è zero.

Niente risparmi, niente fondo di emergenza o fondo pensione, figurarsi gli investimenti.

A causa della spesa di oggetti superflui la vita diventa un incubo in cui un qualsiasi inciampo diventa una caduta nel vuoto.

Questo fenomeno non riguarda solo le persone indigenti con pochi mezzi finanziari, è universale.

Quante famiglie avete visto indebitarsi per comprare una casa più grossa oppure un veicolo di marchi blasonati?

Quanti soldi avete buttato nel tempo in spese superficiali e che vi hanno fatto mangiare le mani?

Siamo abituati a considerare “ricchi” le persone con un alto stipendio ma il libro Il milionario della porta accanto inverte questa concezione: la ricchezza si valuta sul patrimonio. Questo non si costruisce dall’oggi al domani scalando stipendi e classi dirigenziali ma con un lento e costante risparmio.

Non cambia nulla essere degli stagisti oppure dei dirigenti, si può essere comunque vittime dello stesso dramma del vivere di stipendio in stipendio: alta spesa e basso (o nullo) risparmio.

La mia famiglia ha vissuto così per parecchio, ad esempio.

In qualunque posizione della piramide sociale siate ci sarà sempre qualcuno più in alto da imitare o impressionare con nuovi ammennicoli oppure con qualche vestito griffato. La finanza personale sa essere molto democratica e i suoi dubbi terribilmente orizzontali.

Bene, vi ho abbastanza ansiato tra lifestyle inflation e paycheck to paycheck?

Ora parliamo delle soluzioni!

COME EVITARE LA LIFESTYLE INFLATION E UNA VITA PAYCHECK TO PAYCHECK?

Surprise!

Se leggi questo blog probabilmente sei già fuori da uno stile di vita del cazzo però nessuno ne è immunizzato.

Ricadere nelle malattie dei cattivi comportamenti finanziari è facilissimo, proprio per questo l’importante è essere costanti.

In tanti ti illudono dicendoti di avere creato la pillola per risolvere i problemi. Una medicina che cura ogni male in pochi secondi. Sveglia, non esiste e non ci sono trucchi. Bisogna solo stare attenti, sempre.

In maniera pratica vuol dire fare sempre le stesse solite cose:

1. EVITA LE PERSONE SUPERFICIALI

Se hai paura di non essere accettato perché non possiedi un determinato stile di vita beh… cambia gente. Cerca chi ti accetta per quello che sei e non per quello che possiedi.

Persone superficiali non ti faranno essere felice.

2. TRACCIARE SPESE E FARE UN BUDGET

Il punto fondamentale da cui iniziare e la formalizzazione del detto “verba volant scripta manent”.

Le cose messe su carta sono uno schiaffo in faccia che manifestano la realtà dei fatti.

Scrivi tutto, usa le app o un excel ma tieni i conti di entrate ed uscite e fissa dei limiti di spesa.

3. RIDUCI LE SPESE

Scegli se diventare un frugale pazzo, un maniaco del controllo, oppure seguire la filosofia di Ramit Sethi di “spendere per quello che ti rende felice e tagliare senza pietà quello che consideri inutile”.

In ogni caso comprimi i costi, sfrutta al massimo quello che hai, sfrutta sconti e cashback.

L’unica cosa che può controllare un risparmiatore non sono il portafoglio titoli o l’economia del paese ma la propria capacità di risparmio.

4. RISPARMIA SEMPRE (ANCHE SE PUOI FARLO POCO)

Qualsiasi siano le tue entrate cerca sempre di risparmiarne una parte per aumentare il tuo fondo emergenza o per investire del denaro in un fondo pensione o in un PAC.

Esistono molte tecniche per gestire il denaro ma il più utile è il budgeting inverso.

Questa tecnica funziona esattamente al contrario dei normali budget, invece di spendere e poi mettere qualcosa nel salvadanio fai così: bonifica sul conto dei risparmi una parte del tuo reddito (tipo il 10%) e usa quello che ti rimane per sopravvivere.

5. EVITA IL DEBITO STUPIDO

Compra quello che puoi permetterti, evita il debito a consumo soprattutto se non lo sai maneggiare e non farti tentare dai prestiti a zero.

6. FAI ACQUISTI IN MANIERA INTELLIGENTE

Quando compri qualcosa fai shopping in maniera consapevole.

Cerca di non subire il fascino delle spese compulsive, creare delle liste della spesa e degli obiettivi, sfrutta ogni meccanismo di risparmio offerto dal capitalismo (son tanti).

7. PONITI DEGLI OBIETTIVI

Spesso nella vita andiamo a braccio.

È normale in quanto non sappiamo cosa aspettarci e non possediamo poteri di previsione del futuro però un sogno lo avrai no? E qual è? Come puoi cercare di realizzarlo?

Che sia stupido o meno o cambi nel tempo… provaci. Costruisci una serie di obiettivi per arrivarci o perlomeno poniti degli obiettivi finanziari ogni inizio anno.

E tieni aggiornato il percorso! Non lo lasciare impolverare in qualche cassetto, combatti. Prova a dividerlo per step e fissa i vari traguardi con un premio, ti motiverà nel continuare a seguire il percorso!

8. SII REALISTICO

Sembra il contrario di quello che ti ho detto prima ma non lo è.

Essere realisti vuol dire capire come le cose non cadano dal cielo e che matematica, logica, razionalità funzionano nella maggior parte della situazioni della vita.

Ad esempio quando ricevi un aumento pensi di essere ricco ma… ne sei sicuro? Prova a fare il calcolo dello stipendio netto reale oppure a vedere da vicino a quanto corrisponde quel guadagno extra, è così tanto?

CONCLUSIONI SULL’INFLAZIONE DELLO STILE DI VITA

Tutti noi abbiamo vissuto la fase della pressione sociale del dover aumentare lo stile di vita per piacere agli altri. Tutti abbiamo visto sfuggire il nostro budget e un po’ tutti abbiamo vissuto con il conto vicino alla soglia dello 0 (o quasi).

In realtà gran parte della popolazione italiana vive così e beh… non è una bella vita.

Vuol dire essere perennemente stressati, impauriti, irascibili e ansiosi. Vuol dire vedere il marcio e non il bello della vita (ce ne è, tanto), vuol dire cercare un colpevole piuttosto che una soluzione.

Non dovete diventare per forza dei pazzi maniaci ossessivi ma cazzo affrontate seriamente questi temi. La vita sarà migliore.

Puoi sostenere il blog spammandomi ovunque, seguendomi su Twitter o Telegram o iscrivendoti alla Newsletter. Se invece vuoi mostrare il tuo apprezzamento in altra maniera acquista su Amazon da questo link o usa i miei referral:

  • NEN: 48€ di sconto su ogni fornitura di luce e gas, 96€ se fate la combo usando il codice promo NeN SCONTOCAFONE48
  • CURVE: 1% di cashback su tutte le spese aprendo un nuovo account da questo link ed effetuando almeno 5 transazione da 2£
  • BBVA: 10€ all’iscrizione dopo una prima transazione con carta, 10€ per domiciliazione, 4% di cashback sulle spese, 4% di interessi su liquidità. Qui per il codice promozionale.
  • CREDEM: Apri un conto utilizzando il codice promozionale CREDEM100 e spendi almeno 200€ al mese con la carta di debito per ricevere fino a 100€ di buoni amazon
  • CREDIT AGRICOLE: Fino a 100€ di buoni Amazon aprendo un nuovo conto e usando la carta VISA. Clicca qui per capire come funziona la promo.
  • AUDIBLE: 30giorni di abbonamento gratuito ai nuovi iscritti
  • THE FORK: Apri un profilo, fai una prenotazione e usa il codice sconto 84530FDA per ricevere 2000 YUMS in regalo, pari a 50€ di sconto

FONTE IMMAGINE: Creata con intelligenza artificiale di Dall-E e Canva

Sull'autore

FinanzaCafona

Founder & Editor

Sono un povero come te che scrive la maggior parte degli articoli di questo blog. Non mi dare troppo retta perché sono un fesso senza studi economici o finanziari però, se vuoi, puoi amarmi.

Guarda tutti gli articoli